LaziAlmanacco di martedì 25 giugno 2019 LaziAlmanacco di martedì 25 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 25 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, Lotito: 'Dopo la Juve siamo quelli che hanno vinto di più' Lazio, Lotito: 'Dopo la Juve siamo quelli che hanno vinto di più' -> Claudio Lotito, presidente della Lazio, parla a margine dell'assemblea annuale di (...) ---  
Nassi Nassi -> L'avventura dei Della Valle alla guida della Fiorentina si è conclusa con (...) ---  
Budoni: "La Lazio cerca profili giovani e con esperienza internazionale" Budoni: "La Lazio cerca profili giovani e con esperienza internazionale" -> Riccardo Budoni, ex portiere biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 (...) ---  
Grieco: "La conferma di Inzaghi è un’ottima notizia" Grieco: "La conferma di Inzaghi è un’ottima notizia" -> Il regista David Grieco è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, FM 89.3. “La conferma di (...) ---  
Lazio, De Cosmi Lazio, De Cosmi -> La Lazio sta lavorando sotto traccia sul mercato. Sono tanti i fronti su cui si (...) ---  
Ma “Ci Siamo” cosa? Zazzaroni vergognati !! Ma “Ci Siamo” cosa? Zazzaroni vergognati !! -> (Lunedi 26 giugno 2019, ore 10,45) Che il Corriere dello Sport ormai sia diventato da qualche (...) ---  
Lazio, Inzaghi è il mediatore del mercato: i due sì ottenuti dal tecnico  Lazio, Inzaghi è il mediatore del mercato: i due sì ottenuti dal tecnico -> Lazio, Inzaghi è al centro del mercato. Il tecnico biancoceleste è sempre più mediatore ed (...) ---  
Milinkovic, offensiva Psg: pronti 75 milioni Milinkovic, offensiva Psg: pronti 75 milioni -> Leonardo lo voleva già al Milan l'anno scorso, ora ci riprova con il club francese: a giorni (...) ---  
Lazio, dalla Cina in arriva maxi-offerta per Immobile: 10 milioni a stagione? Lazio, dalla Cina in arriva maxi-offerta per Immobile: 10 milioni a stagione? -> Lazio, attenta: dalla Cina sta per arrivare una maxi-offerta per Ciro Immobile. Come (...) ---  
Lazio, il mercato ti mette le ali: tutto fatto per Jony, Lazzari è fermo? Lazio, il mercato ti mette le ali: tutto fatto per Jony, Lazzari è fermo? -> La Lazio mette le ali, Spal permettendo. Come riporta Leggo, il club biancoceleste sta (...) ---  
LaziAlmanacco di lunedì 24 giugno 2019 LaziAlmanacco di lunedì 24 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di lunedì 24 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Jony - Lazio è fatta, il giocatore presto a Roma: i dettagli Jony - Lazio è fatta, il giocatore presto a Roma: i dettagli -> Ci siamo. Jony è davvero a un passo dal diventare un giocatore della Lazio. La società (...) ---  
Calciomercato, in Bosnia lanciano la bomba: "Lazio in pole per Mandzukic" Calciomercato, in Bosnia lanciano la bomba: "Lazio in pole per Mandzukic" -> Una notizia che ha del clamoroso piomba come un fulmine a ciel sereno sul calciomercato (...) ---  
Jony alla Lazio: affare fatto. Al Malaga 2 milioni Jony alla Lazio: affare fatto. Al Malaga 2 milioni -> Bruciato il Valencia, per l'esterno manca solo l’annuncio. È il secondo rinforzo per i (...)

Visto da me: Lazio-Empoli 1-0

Sottoscritto da: Er Matador Data: Venerdì 8 Febbraio 2019, 18:16:07 Visualizazioni: 78
Sommario: di MagoMerlino




Empoli e Frosinone sono in archivio, ma i prossimi avversari non saranno della stessa loro, bassa, caratura.
Vanno bene tutte le giustificazioni, soprattutto perché i 6 punti in qualche maniera sono arrivati e la Lazio resta nel gruppo dei pretendenti.
La partita con l'Empoli è l'ennesima dimostrazione delle difficoltà nel proporre gioco da parte della Lazio, sono emersi problemi di tenuta fisica, mentale e soprattutto limiti tecnici dei calciatori in campo. In particolare di quelli che non hanno giocato interamente tutte le ultime ravvicinate partite.
Quindi se è possibile giustificare ad esempio Radu, altrettanto non si può fare con Lulic, Correa, Milinkovic-Savic, Berisha.
Il centrocampo che avrebbe dovuto creare gioco a supporto di Correa a Caicedo era formato da Leiva, Berisha, Milinkovic-Savic, con il supporto laterale di Lulic e l'esordiente Romulo, ad eccezione di quest'ultimo, nessuno degli altri ha fornito prestazioni all'altezza delle aspettative.
Lulic è apparso subito oltremodo confusionario, Berisha ha girato a vuoto alla ricerca di una posizione e del pallone, Milinkovic-Savic lento e supponente, lo stesso Leiva non è sembrato al meglio della condizione e ha costellato la sua prestazione di errori che da lui non ti aspetti, almeno nella quantità.

La Lazio è riuscita ad innescare due tre volte Correa, che è sempre arrivato alla conclusione in maniera imperfetta e sprecato l'occasione, denotando anche lui una forma approssimativa.
Soprattutto nel contropiede nel secondo tempo, Correa non è riuscito a fare un altro paio di passi di corsa per aggiustarsi il tiro, lo ha invece anticipato mandando oltre la traversa dei pali della porta del rugby per il Sei Nazioni.
Buona per intensità e concretezza la prestazione di Caicedo, che si è procurato il rigore decisivo e lo ha realizzato con disinvoltura. Migliore in campo insieme al sempre concreto Acerbi.

La Lazio ha costellato la sua partita di errori grossolani, più volte facili appoggi ad un compagno si sono rivelati preziosi assist per gli avversari, fortunatamente davanti c'era sempre l'Empoli.
In questo autolesionistico esercizio si sono cimentati soprattutto Bastos, Berisha e Leiva. Bastos è stato quasi più efficace in proiezione offensiva che nella fase difensiva.

I cambi di Inzaghi non hanno migliorato il gioco, ma hanno aiutato la squadra a mantenere l'esiguo vantaggio e la porta di Strakosha inviolata.
Il portiere mai severamente impegnato dagli avversari si è nuovamente dimostrato incapace di trovare il tempo per le uscite alte in presa, come in area ci sono più di un avversario in pressione, lui è sempre indeciso sul da farsi e troppo spesso se ardimentoso decide di uscire, invece di andare in presa alta, respinge di pugno, rilanciando di fatto l'azione avversaria senza riuscire ad alleggerire la pressione degli avversari sulla difesa.
Questo del portiere è essere un argomento (uno dei tanti) al quale la società dovrà trovare soluzione.

Badelj e Cataldi hanno aiutato la squadra a portare in porto l'importante vittoria, ottima è l'impressione lasciata dall'utilizzo nei minuti finali di Pedro Neto, ha mostrato buona tecnica, intelligenza calcistica quando ha portato il pallone lontano dalla nostra area di rigore fino alla bandierina del calcio d'angolo e anche un discreto carattere quando ha rincorso un avversario provando a fermarlo falciandolo, rimediando un'ammonizione.

Adesso c'è il tempo per preparare l'importante partita di UEL nel doppio confronto con il Siviglia e poi affrontare la parte decisiva del campionato e la semifinale di Coppa Italia nel doppio confronto con il Milan. Le partite "facili" sono finite.

Votazione: Questo articolo non è stato ancora votato.