LaziAlmanacco di sabato 23 marzo 2019 LaziAlmanacco di sabato 23 marzo 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 23 marzo 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in data (...) ---  
Onofri: “La Lazio è un bellissimo castello” Onofri: “La Lazio è un bellissimo castello” -> Grazie L’ex calciatore ed oggi opinionista, Claudio Onofri, è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Lazio, Anna Falchi Lazio, Anna Falchi -> Tifosa della Lazio da sempre. Il cuore di Anna Falchi è sempre stato biancoceleste: (...) ---  
Mister Farris analizza Lazio-Parma a 'Zona Cesarini': "La gara è stata archiviata già primo tempo" Mister Farris analizza Lazio-Parma a 'Zona Cesarini': "La gara è stata archiviata già primo tempo" -> Massimiliano Farris, vice allenatore della squadra biancoceleste, ha analizzato la gara (...) ---  
#TrainingSession | Forza e tecnica per i biancocelesti #TrainingSession | Forza e tecnica per i biancocelesti -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata presso (...) ---  
Acerbi: "Qui sto benissimo, dobbiamo avere la voglia di arrivare fino in fondo" Acerbi: "Qui sto benissimo, dobbiamo avere la voglia di arrivare fino in fondo" -> Al termine dell’allenamento odierno, Francesco Acerbi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Bilanci Serie A: Lazio ok, ma le altre... Bilanci Serie A: Lazio ok, ma le altre... -> BILANCI SERIE A - L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport pubblica (...) ---  
Buon compleanno Luiz Felipe Buon compleanno Luiz Felipe -> Luiz Felipe Ramos Marchi, difensore biancoceleste, oggi spegne 22 candeline. Dal Presidente, (...) ---  
Lazio, puoi arrivare in Champions? Rispondono cinque ex biancocelesti Lazio, puoi arrivare in Champions? Rispondono cinque ex biancocelesti -> Giannichedda, Giordano, D'Amico, Mauri e Fiori sono d'accordo nel dichiarare (...) ---  
Roma Decimoquarto-Lazio Women, data e orario della sfida Roma Decimoquarto-Lazio Women, data e orario della sfida -> Dopo aver affrontato la Roma Calcio Femminile nell’ultima giornata della competizione di Serie B (...) ---  
Lazio, derby stadio con la Roma. Quando Lotito giurava Lazio, derby stadio con la Roma. Quando Lotito giurava -> La Lazio chiede lo stesso trattamento della Roma dal Comune per un nuovo stadio. Ma tutti (...) ---  
Calciomercato Lazio, Wesley si può fare: il punto della situazione Calciomercato Lazio, Wesley si può fare: il punto della situazione -> Lazio e Wesley, un amore non ancora sbocciato ma mai svanito. La scorsa estate è stato a (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 22 marzo 2019 LaziAlmanacco di venerdì 22 marzo 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 22 marzo 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#TrainingSession | Domani squadra in campo alle 11:00 #TrainingSession | Domani squadra in campo alle 11:00 -> Tornerà domani in campo la Prima Squadra della Capitale. In vista della gara di domenica 31 marzo (...) ---  
#TrainingSession | Lavoro atletico e tecnico sul campo Centrale #TrainingSession | Lavoro atletico e tecnico sul campo Centrale -> Seduta mattutina per la Prima Squadra della Capitale che, alle ore 15:00, si è ritrovata su campo (...)

Visto da me: Siviglia-Lazio 2-0

Sottoscritto da: Er Matador Data: Venerdì 22 Febbraio 2019, 07:00:34 Visualizazioni: 19
Sommario: di MagoMerlino




Serviva un’impresa, che non c'è stata, peccato perché il Siviglia è apparso un avversario alla nostra portata, soprattutto per una difesa non proprio irreprensibile.

La Lazio ha avuto la palla break iniziale, che Lulic ha miseramente fallito. Sempre indeciso sul da farsi con il pallone tra i piedi ha perso l'attimo per tirare in porta, è stato recuperato e forse su di lui è stato commesso un fallo che poteva portare all'assegnazione del rigore quando ormai il pallone era andato, ma è Lulic stesso a non protestare. Rassegnazione?
La stagione in UEL si può racchiudere nel suo errore (uno delle miriadi di errori commessi da Lulic in tutta la stagione fin qui giocata) e in quello successivo di Milinkovic Savic, che perde il pallone, a centrocampo, il Siviglia riparte più o meno come all'andata, 3 passaggi, tiro in porta non irresistibile respinto goffamente da Strakosha sui piedi di un avversario tenuto in gioco da Patric.
Difficile trovare una squadra che commetta tanti errori nel corso di una stessa partita come la Lazio di questa stagione, contro Frosinone e Empoli forse non li paghi, in Europa se trovi un Siviglia, come il Genoa in campionato, si.

Nel secondo tempo la Lazio ha provato a spingersi in avanti, pessimo il siparietto alla sostituzione di Patric che, a ragione, non apprezza di essere sostituito dopo 4 minuti dall'inizio della ripresa, sostituiscilo nell'intervallo o aspetta almeno 10 minuti. Inzaghi in questo frangente non brilla neppure come psicologo, oltre che come stratega e come comunicatore, dal momento che le sue interviste del dopo partita sono ormai tutte uguali, cerca solo scuse, senza mai affrontare temi tattici o tecnici.
In vantaggio numerico la Lazio trova diverse volte la via della rete, ma non è mai precisa e cattiva nel tiro in porta, pregevoli gli assist di Milinkovic Savic e Caicedo che mettono davanti al portiere Immobile e Acerbi, ma il risultato non cambia.
Entra Durmisi che si iscrive di diritto al club degli errori, ne commette due in pochi secondi, prima perde un pallone a centrocampo stile Lulic, poi si perde Sanabria che gli aveva tolto il pallone e che va a realizzare il raddoppio che chiude l'incontro, dopo che la Lazio era tornata in parità numerica per l'inqualificabile gesto di Marusic che consente all'arbitro di espellerlo e ristabilire la parità numerica.

La partita a Siviglia è stata il festival dell'errore, sintomo di poca concentrazione, poca tenuta fisica e mentale oltre che di una cifra tecnica insufficiente in troppi calciatori messi in campo da Inzaghi. Lulic, Caicedo, Patric, Strakosha, Marusic, Radu, non sembrano all'altezza di un torneo europeo, lo stesso Correa entrato nella ripresa ha offerto un contributo nullo, come poco concreto è stato quello di Milinkovic Savic e Immobile, per loro unica scusante una condizione fisica ancora precaria.
La Lazio esce da questa competizione europea con 5 sconfitte in 8 incontri, delle quali le ultime 4 sconfitte consecutive. Un ruolino inaccettabile e indegno per una squadra che dovrebbe avere l'ambizione di arrivare in fondo alla competizione. Ma che questa competizione "interessasse poco" o fosse subordinata, si è capito a Cipro quando la Lazio è riuscita a perdere contro un avversario che mai aveva battuto una italiana, precludendosi la possibilità di giocarsi la prima piazza nel girone all'ultima partita in casa.

Tutto quello che poteva essere sbagliato, è stato sbagliato, adesso per salvare in maniera dignitosa la stagione alla Lazio restano 4 partite, semifinali e finale di coppa Italia e derby.
Solo vincendo Coppa Italia e derby potrà essere parzialmente riscattata questa stagione.
In caso contrario più di qualcuno in società farebbe bene a cominciare a prendere carta e penna per vergare le proprie irrevocabili dimissioni.

Votazione: Questo articolo non è stato ancora votato.