David Silva alla Lazio, lunedì la firma David Silva alla Lazio, lunedì la firma -> La trattativa per l’asso spagnolo in uscita dal Manchester City è in dirittura d'arrivo: contratto (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana -> La Lazio presta l'attaccante Michele Riosa (classe 2003) alla Salernitana in serie (...) ---  
Proietti: "Abbiamo solo rimandato l’appuntamento con il nostro sogno" Proietti: "Abbiamo solo rimandato l’appuntamento con il nostro sogno" -> Elena Proietti, calciatrice della Lazio Women, è intervenuta ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
David Silva e l’addio ai suoi fan: “Ci saluteremo, ma non stasera” David Silva e l’addio ai suoi fan: “Ci saluteremo, ma non stasera” -> Il centrocampista in orbita Lazio è pronto a giocare con il Manchester City in Champions. Ma ai (...) ---  
Lazio, Jordan Lukaku ha firmato con l’agenzia di Jay-Z Lazio, Jordan Lukaku ha firmato con l’agenzia di Jay-Z -> L’esterno belga segue il fratello Romelu e si affida alla Roc Nation, compagnia del rapper (...) ---  
Lazio, alla scoperta di David Silva: un mago-samurai per Inzaghi Lazio, alla scoperta di David Silva: un mago-samurai per Inzaghi -> Mito al Manchester City, gli hanno dedicato anche un libro. Da piccolo giocava con le arance, (...) ---  
Lazio, Caicedo verso l’addio. E in attacco rispunta Wesley Lazio, Caicedo verso l’addio. E in attacco rispunta Wesley -> Il Panterone può dire sì ad un’offerta dell’Al Gharafa Sports Club, in Qatar. Sul taccuino di Tare (...) ---  
Lazio-David Silva, ormai ci siamo. E il padre conferma: “Vuole l’Italia” Lazio-David Silva, ormai ci siamo. E il padre conferma: “Vuole l’Italia” -> L’asso spagnolo vicinissimo ai biancocelesti. È concentrato ancora con il City, ma il suo futuro (...) ---  
David Silva dice sì alla Lazio: i dettagli David Silva dice sì alla Lazio: i dettagli -> David Silva è pronto a dire sì alla Lazio. Come si legge sulla Gazzetta dello Sport, ieri c'è (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 07 agosto 2020 LaziAlmanacco di venerdì 07 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 07 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
La Lazio torna in Champions League! La Lazio torna in Champions League! -> Tredici anni dopo, la Lazio torna a sentire la musica della Champions League! Grazie al 4° posto, (...) ---  
Lazio, l’affetto di Felipe Anderson: “Cinque anni fantastici. Futuro? Vedremo…” Lazio, l’affetto di Felipe Anderson: “Cinque anni fantastici. Futuro? Vedremo…” -> Il brasiliano, in vacanza in Italia, ha ricordato il suo periodo in biancoceleste. I tifosi lo (...) ---  
“La Lazio pronta a chiudere per Muriqi”. Ma piovono smentite “La Lazio pronta a chiudere per Muriqi”. Ma piovono smentite -> In Turchia, secondo Bein Sport, il club biancoceleste sarebbe forte sul giocatore del Fenerbahce. (...) ---  
Player of the Season | I quattro nomi in semifinale Player of the Season | I quattro nomi in semifinale -> Il primo serie di confronti è andato in archivio: quattro calciatori hanno staccato il pass per (...)

Visto da me: Sampdoria-Lazio 1-2

Sottoscritto da: Er Matador Data: Martedì 30 Aprile 2019, 05:08:32 Visualizazioni: 228
Sommario: di MagoMerlino




Nel primo tempo Inzaghi mette in campo una formazione equilibrata, con tutti i calciatori nei propri ruoli e una organizzazione di gioco efficace, dimostrando che se i calciatori in campo si applicano, certe partite si possono giocare anche senza Luis Alberto, Milinkovic Savic e Immobile.
Nel primo tempo la Lazio gioca bene con Caicedo autentico dominatore e Romulo, che dopo decine di partite in cui ciò non accadeva, dimostra come si possa arrivare sul fondo e crossare verso l'attaccante che può staccare di testa in anticipo sui difensori.
La Lazio domina e controlla bene l'avversario che si innervosisce e alla fine del primo tempo subisce anche una espulsione.

Il secondo tempo, in vantaggio di due gol e in superiorità numerica, la Lazio entra in modalità controllo partita, facendo possesso palla, senza però affondare con decisione. Dalla modalità controllo a lasciare maggiore iniziativa agli avversari in dieci è un attimo.
La Sampdoria comincia ad alzare i ritmi, esponendosi alle ripartenze della Lazio e in una di queste Romulo colpisce la base del palo con un bel diagonale. La Lazio convinta di poter disporre dell'avversario quando vuole, entra in modalità Salisburgo e la Sampdoria prima accorcia le distanze con Quagliarella che sfrutta una respinta di testa sbilenca di Acerbi, con Wallace che si disinteressa della punta, e poi costruisce almeno un paio di azioni dove va vicinissima al gol del pareggio, con i difensori e i centrocampisti della Lazio a guardarsi.
Azioni sampdoriane intervallate da un siluro su punizione di Immobile, entrato in sostituzione di Caicedo, che coglie la traversa, ennesimo palo di questa sua non fortunatissima stagione, con il pallone che ricade dalla parte interna della linea di porta ma senza superarla completamente.
La Sampdoria alla ricerca dell'impresa lascia nel finale ampi spazi dove Immobile e Correa provano a mettere al sicuro la partita, soprattutto El Tucu arriva stanco a tu per tu con il portiere sampdoriano e si fa parare la conclusione che sembrava a colpo sicuro.

Una Lazio a due facce, ottima quella del primo tempo, pessima nel secondo, Inzaghi deve capire il motivo per il quale non riesce ad ottenere continuità di rendimento dai suoi. L'atteggiamento tenuto dalla squadra per larga parte della ripresa spiega perché poi escono certe partite come quella di domenica scorsa contro il retrocesso Chievo.
Migliori in campo Caicedo e Romulo, poco reattivo sul gol sampdoriano Strakosha che non prova a chiudere più luce di porta possibile a Quagliarella e al limite del disastro Lulic che, al netto della sua solita encomiabile generosità, negli ultimi minuti di partita perde palloni senza soluzione di continuità offrendo ai padroni di casa opportunità di ripartire in attacco.

Ora c'è l'anteprima delle finale di Coppa Italia con l'Atalanta, una partita che permetterà ad Inzaghi di studiare bene l'avversario. Soprattutto in finale, non sono permessi errori.

Votazione: Questo articolo non è stato ancora votato.