LaziAlmanacco di sabato 06 giugno 2020 LaziAlmanacco di sabato 06 giugno 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 06 giugno 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Acquista ora la tua sagoma online Acquista ora la tua sagoma online -> È disponibile da ora online, l’acquisto della propria sagoma per aderire al progetto “TU NON SARAI (...) ---  
Lazio alla conquista della Cina con partner e social network. Lotito: “Crescita internazionale” Lazio alla conquista della Cina con partner e social network. Lotito: “Crescita internazionale” -> Il club biancoceleste sbarca su WeChat e Weibo, canali di comunicazione virtuali per dare (...) ---  
Canigiani: "La Lazio è sbarcata in Cina, progetto importante per il nostro brand" Canigiani: "La Lazio è sbarcata in Cina, progetto importante per il nostro brand" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto quest'oggi ai microfoni (...) ---  
HQ BET diventa Official Betting Partner in Asia della S.S. Lazio HQ BET diventa Official Betting Partner in Asia della S.S. Lazio -> HQ BET diventa Official Betting Partner in Asia della S.S. Lazio. Nell’ambito dello sviluppo (...) ---  
La Lazio sbarca in Cina con gli account WeChat e Weibo La Lazio sbarca in Cina con gli account WeChat e Weibo -> La Lazio sbarca in Cina con gli account WeChat e Weibo Nell’ambito del processo di (...) ---  
Lazio, il dottor Pulcini: “Milinkovic sta alla grande. Ridicolo il trappolone della quarantena” Lazio, il dottor Pulcini: “Milinkovic sta alla grande. Ridicolo il trappolone della quarantena” -> Il responsabile sanitario biancoceleste ha fatto il punto sulla situazione del serbo: “Sicuramente (...) ---  
#TrainingSession | Forza e tecnica per i biancocelesti #TrainingSession | Forza e tecnica per i biancocelesti -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, quest'oggi, si è ritrovata presso (...) ---  
Lazio, Milinkovic non si allena e stop anche per Leiva. Lulic è a Roma Lazio, Milinkovic non si allena e stop anche per Leiva. Lulic è a Roma -> Il serbo ha annullato la risonanza magnetica, ma starà fermo per qualche giorno dopo la botta al (...) ---  
Lazio Style 1900 Official Magazine Lazio Style 1900 Official Magazine -> In edicola il nuovo numero di Lazio Style 1900 Official Magazine. In primo piano, l'altro volto (...) ---  
Onofri: "La sosta non peserà, il valore della Lazio resterà lo stesso" Onofri: "La sosta non peserà, il valore della Lazio resterà lo stesso" -> L’ex calciatore ed oggi opinionista tv Claudio Onofri è intervenuto ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Lazio, Luis Alberto: “Via al conto alla rovescia”. E Fabian Ruiz lo prende in giro Lazio, Luis Alberto: “Via al conto alla rovescia”. E Fabian Ruiz lo prende in giro -> Lo spagnolo del Napoli ha commentato ironicamente il post Instagram del Mago biancoceleste: “Bei (...) ---  
“PSG, prima offerta alla Lazio per Milinkovic: trattativa avviata” “PSG, prima offerta alla Lazio per Milinkovic: trattativa avviata” -> Il portale le10Sport parla di 60 milioni di euro proposti ai biancocelesti: secco no da Formello, (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 05 giugno 2020 LaziAlmanacco di venerdì 05 giugno 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 05 giugno 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, controlli rinviati per Milinkovic: filtra ottimismo sulle sue condizioni Lazio, controlli rinviati per Milinkovic: filtra ottimismo sulle sue condizioni -> Il Sergente biancoceleste si era fermato ieri per un problema al ginocchio: risonanza magnetica (...)

Visto da me: Bologna-Lazio 2-2

Sottoscritto da: Er Matador Data: Lunedì 14 Ottobre 2019, 07:01:20 Visualizazioni: 128
Sommario: di MagoMerlino




Il titolo potrebbe essere: Come rischiare di perdere una partita che avresti potuto vincere. Ma questo è il bello o il brutto, a seconda del punto di osservazione, del calcio.
Il sottotitolo potrebbe essere: Possono bastare un paio di giocate fatte bene a compensarne troppe sbagliate? Direi di no, a meno che quelle azzeccate non portino alla vittoria.
Sull'ipotetico banco degli imputati, Inzaghi per delle scelte scellerate e la difesa per aver presentato tutto il campionario di nefandezze possibile.
La Lazio complessivamente gioca una discreta partita, il risultato potrebbe essere giusto, ma come spesso accade a decidere una partita sono gli episodi e la Lazio non sembra in grado di sfruttare appieno quelli favorevoli, mentre si lascia con troppa facilità travolgere da quelli contrari.

I difensori, eccetto Acerbi, hanno tutti commesso errori individuali e di squadra. Ormai che Strakosha lasci libera la sua area lo sanno tutti e regolarmente gli avversari spediscono palloni da quelle parti, soprattutto se poi a difendere si dovesse incontrare Jony.
Luiz Felipe ha girato a vuoto, non trovando mai né Palacio né Sansone, riuscendo a perdersi pure tal Krejci nell'occasione del primo gol, dopo una patetica figuraccia di Lulic su Orsolini autore del traversone. Non contento, Ramos, manda in scena con Strakosha il solito teatrino della palla avvelenata con un passaggio al portiere che lo mette in difficoltà, e dal rinvio scaturisce il secondo vantaggio bolognese con i difensori Laziali nel ruolo delle belle statuine.

La Lazio riesce entrambe le volte a recuperare sempre con Immobile: la prima volta su passaggio di Lulic che vince un rimpallo e azzecca l'unico pallone della sua partita, riscattandosi parzialmente per la figuraccia precedente; la seconda su assist di Luis Alberto.
Anche per lo spagnolo uno dei pochissimi palloni azzeccati, poi nel repertorio solo una bella girata parata dal portiere e tante incomprensioni con i compagni, oltre a poca concretezza nei calci piazzati.
Leiva è ancora molto lontano da quello di due anni fa e si vede costretto a commettere falli, così da costringere a stare basso anche a Milinkovic Savic la cui posizione lontana dall'area di rigore avversaria lo depotenzia eccessivamente; lui comunque gioca una partita svogliata.

In dieci per l'espulsione di Leiva, Inzaghi si vede costretto a modificare la squadra, sostituendo l'inguardabile Luiz Felipe e Immobile perché aveva giocato tutta la partita giovedì (?!?); entrano Parolo, che si piazza al posto di Leiva, e Bastos.
La Lazio in dieci soffre, rischia un paio di volte ma poi rilancia Correa che prima fa espellere Medel, riportando in parità il numero dei calciatori, poi guadagna un'altra ammonizione, ma nel fra tempo a tu per tu con il portiere gli tira addosso: forse prova ad anticiparlo per fargli passare il pallone sotto le gambe, invece di tentare la botta alzando leggermente il pallone o lo scavino.
Ma la poca freddezza in fase di conclusione dell'argentino è nota, ed è per questo che appare incomprensibile che sia lui a presentarsi sul dischetto per battere il rigore assegnato a tre minuti dalla fine per un netto fallo di Palacio sull'onnipresente Acerbi.

La Lazio ha in campo contemporaneamente Parolo, Luis Alberto, Milinkovic Savic ma sul pallone va Correa.
Sbagliata l'occasione di vincere la Lazio rischia di perdere perché, come a Milano con l'Inter quando a segnare fu D'Ambrosio, anche il Bologna riesce a mettere un giocatore a colpire di testa con Jony a difendere, e non era neppure la prima volta; fortunatamente il bolognese Scovolino appoggia il pallone a Strakosha e il 2-2 non cambia.
Lulic ha i suoi limiti ma Jony non sembra in grado di sostituirlo per fare il quinto, Inzaghi deve arrendersi all'evidenza e lavorare durante la sosta per risolvere i troppi difetti che appaiono molto più evidenti dei pregi.

Alla seconda sosta sosta arriviamo con una classifica poco affascinante, sotto ai bucidiculo sfranti (che ora romperanno i coglioni per quindici giorni con il gol giustamente annullato), con gli stessi punti del Cagliari (fin qui la sorpresa del campionato, sono stati bravi a far rendere la cessione di Barella) e della Fiorentina allenata da Montella.

Votazione: Questo articolo non è stato ancora votato.