Lazio, quanti biancocelesti ad Ibiza! Luis Alberto lultimo arrivato Lazio, quanti biancocelesti ad Ibiza! Luis Alberto lultimo arrivato -> Vacanza in comitiva per Luiz Felipe, Correa e Leiva. E da ieri si aggiunto anche il Mago (...) ---  
La Lazio segue Joshua King del Bournemouth La Lazio segue Joshua King del Bournemouth -> Il The Sun mette anche i biancocelesti in fila per la punta norvegese. Ma la concorrenza (...) ---  
LaziAlmanacco di domenica 09 agosto 2020 LaziAlmanacco di domenica 09 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 09 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, fiocco azzurro in casa Inzaghi:  nato il piccolo Andrea Lazio, fiocco azzurro in casa Inzaghi: nato il piccolo Andrea -> Il tecnico biancoceleste pap per la terza volta: la moglie Gaia ha partorito oggi in una (...) ---  
Juve, contatti con Inzaghi: rinnovo con la Lazio in stand-by, ma Lotito vuole dare un segnale forte  Juve, contatti con Inzaghi: rinnovo con la Lazio in stand-by, ma Lotito vuole dare un segnale forte -> Riecco Simone Inzaghi. A un anno di distanza e dopo l'esonero ufficiale di Maurizio Sarri, si (...) ---  
Lazio, per Escalante vacanze italiane: ora relax, poi da Inzaghi Lazio, per Escalante vacanze italiane: ora relax, poi da Inzaghi -> Il centrocampista argentino, gi da un paio di settimane, naviga per i mari italiani tra Sardegna (...) ---  
Player of the Season | La finale: il Mago contro il Re Player of the Season | La finale: il Mago contro il Re -> Le semifinale hanno emesso il verdetto: Luis Alberto e Ciro Immobile si sfideranno per il premio (...) ---  
David Silva alla Lazio, luned la firma David Silva alla Lazio, luned la firma -> La trattativa per lasso spagnolo in uscita dal Manchester City in dirittura d'arrivo: contratto (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana -> La Lazio presta l'attaccante Michele Riosa (classe 2003) alla Salernitana in serie (...) ---  
Proietti: "Abbiamo solo rimandato l’appuntamento con il nostro sogno" Proietti: "Abbiamo solo rimandato l’appuntamento con il nostro sogno" -> Elena Proietti, calciatrice della Lazio Women, intervenuta ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
David Silva e laddio ai suoi fan: Ci saluteremo, ma non stasera David Silva e laddio ai suoi fan: Ci saluteremo, ma non stasera -> Il centrocampista in orbita Lazio pronto a giocare con il Manchester City in Champions. Ma ai (...) ---  
Lazio, Jordan Lukaku ha firmato con lagenzia di Jay-Z Lazio, Jordan Lukaku ha firmato con lagenzia di Jay-Z -> Lesterno belga segue il fratello Romelu e si affida alla Roc Nation, compagnia del rapper (...)

Autore Topic: Lazio, sei diventata come Golia: sogni la Champions League, ma sei piccola con le piccole  (Letto 100 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 22383
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           LAZIO, SOGNI GRANDI COME GOLIA- Se c' una narrazionebiblica che pi viene chiamata in causa, nel calcio, per raccontare gli inciampi delle grandi e le sorprese delle piccole, quella non pu che essere la storia di Davide e Golia. In quel ragazzo armato di sola fiondac'abbiamo visto spesso anche la Lazio. In quell'antico racconto, abbiamo riconosciuto la squadra di Inzaghi chevinceva all'AllianzStadium, con il rigore di Dybalaparato da Strakoshanell'ottobre 2017. Nell'umilt e nella determinazione di quel ragazzino - ce lo immaginiamo intelligente e mingherlino - abbiamo visto i biancocelesti che a Firenze, circa un anno fa, riuscivano a battere arbitri e Fiorentina, un mix elefantiacoaggirato da una Lazio coraggiosa e con il cuore grande. Oggi, quel giovanotto cresciuto. Le sue spalle si sono fatte larghe e i suoi sogni sono sempre pi grandi. Alti come il gigante Golia.Ma quando quel gigante -quelloormai assurtotra le top del campionato, in corsa per i posti migliori, quelli che dicono Champions League - non riesce a fare il minimo che le viene richiesto, rimettere a posto le piccole e farsi strada in classifica, allora la parabola biblica torna sulla bocca di tutti. Oggi la Lazio come Golia, battuta da un Chievo che nulla aveva pi da chiedere, per salvarsi da retrocessione ormai certa. E i suoi sogni ambiziosirischiano di sgonfiarsi sotto un bel sole di aprile all'Olimpico.



UN PUNTO CON LE PICCOLE -E pensare che, a inizio campionato, ci che veniva rinfacciato alla Lazio era proprio la sua attitudine al "compitino" con le squadre pi deboli, senza riuscire aimporsi davvero con le top del nostro campionato. Come se la spavalderia scomparisse di colpo. Dopo la sconfitta contro Napoli e Juventus, i biancocelesti inanellavano vittorie contro Frosinone, Empoli, Genoa, Udinese. Prima di fermarsi nel derby con la Roma. La vittoria tornavacon la Fiorentina e con il Parma, poic'era lasonora sconfitta contro l'Inter e il pareggio con il Milan (intervallate dal successo con la Spal e con l'1-1 davanti al Sassuolo). I biancocelesti non sono mai riusciti a fare risultato pieno con le altre big, nel girone d'andata, ma razzolavano punti con le squadre sulla carta pi modeste. Non hanno mai perso davanti a loro: nemmeno con il Chievo che-seppure invorticato in un campionato complicatissimo - storicamente una delle squadre pi insidiose per i biancocelesti. All'andata si chiudeva sull'1-1, contro i clivensi. La vittoria contro l'Inter nel girone di ritorno sembra aver rovesciato un trend: la Lazio affronta un'altra big, un'altra concorrente per l'Europa pi stuzzicante. E la piega. La voglia di confermarsi e di rituffarsi in una corsa Champions League serratissima doveva fare il resto. E invece, la Lazio esce con un solo punto davanti a Spal, Sassuolo e Chievo. L'aria di sufficienza sul campo contro la squadra di Di Carlo, e la fame sopraggiunta solo una volta sotto di due gol, gridano vendetta. Il timore pi grande che non cisia tempo per servirla. Perch vero che, nella scorsa stagione, il treno per la Champions League fosse stato mancato per un pelo di fronte all'Inter, nell'ultima di campionato. Ma altrettanto vero che l'occasione bruciataa Crotone fosse quella pi difficile da digerire. La sconfitta contro il Chievo manda le uova di Pasqua di traverso. E rischia di mettere un punto ai sogni della Lazio, forse costrettaa ridimensionarsi. Magari per tornare tenace e coraggiosacome Davide.