Lazio, Diaconale: “Ripartire con gli allenamenti tutti insieme? Buffa tesi degli juventini” Lazio, Diaconale: “Ripartire con gli allenamenti tutti insieme? Buffa tesi degli juventini” -> Il responsabile della comunicazione biancoceleste parla della possibile ripresa in campo: “No (...) ---  
Coronavirus LIVE, truffa da 15 milioni di euro per le mascherine. Conte: 'Valutiamo riapertura graduale a fine mese' Coronavirus LIVE, truffa da 15 milioni di euro per le mascherine. Conte: 'Valutiamo riapertura graduale a fine mese' -> 44 Il coronavirus è una pandemia. Su Calciomercato.com tutti gli (...) ---  
Il Manchester United pensa a Milinkovic-Savic. Lotito vuole 100 milioni Il Manchester United pensa a Milinkovic-Savic. Lotito vuole 100 milioni -> Il club di Old Trafford avrebbe dato a Ramadani l’intermediazione, ma il patron biancoceleste (...) ---  
Thomas Doll, il centrocampista della Lazio che ha giocato nelle due Germanie Thomas Doll, il centrocampista della Lazio che ha giocato nelle due Germanie -> Compie 54 anni l'ex calciatore tedesco, oggi allenatore, che dopo il crollo del Muro di Berlino (...) ---  
LaziAlmanacco di giovedì 09 aprile 2020 LaziAlmanacco di giovedì 09 aprile 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 09 aprile 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, Cataldi accetta la sfida di CR7. Milinkovic risponde Lazio, Cataldi accetta la sfida di CR7. Milinkovic risponde -> In questo periodo di isolamento generale, stanno prendendo sempre più piede le sfide sui (...) ---  
Coronavirus, Luis Alberto dona 12mila euro Coronavirus, Luis Alberto dona 12mila euro -> Tra i paesi più colpiti dal Coronavirus c'è anchela Spagna. Il paese iberico conta (...) ---  
Biava: "Acerbi è sempre in campo, mi rivedo in lui" Biava: "Acerbi è sempre in campo, mi rivedo in lui" -> Giuseppe Biava, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 (...) ---  
Lazio, Luis Alberto fa yoga con la moglie Patricia Lazio, Luis Alberto fa yoga con la moglie Patricia -> Il numero dieci biancoceleste alterna dure sedute di allenamento in solitaria ad un po’ di (...) ---  
Garlini: "La Società è stata brava a far rimanere tutti i calciatori a Roma" Garlini: "La Società è stata brava a far rimanere tutti i calciatori a Roma" -> Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Lazio, l’ex Felipe Anderson piace al Napoli: pregi e difetti di un (ex) numero 10 Lazio, l’ex Felipe Anderson piace al Napoli: pregi e difetti di un (ex) numero 10 -> Il brasiliano ha lasciato i biancocelesti nel 2018 per circa 40 milioni di euro. Ora il ds azzurro (...) ---  
Lazio, asta Kumbulla. Torna di moda Coates Lazio, asta Kumbulla. Torna di moda Coates -> Tare progetta rinforzi in difesa: serve anche un uomo sinistra, contattato lo Sporting per (...) ---  
#Primavera | Menichini: "La squadra era in un grande momento, attendiamo la decisione sul futuro del campionato"  #Primavera | Menichini: "La squadra era in un grande momento, attendiamo la decisione sul futuro del campionato" -> Leonardo Menichini, allenatore della Primavera biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Lazio, l'ex Klose sta per diventare il vice di Flick al Bayern Lazio, l'ex Klose sta per diventare il vice di Flick al Bayern -> Il tecnico apre le porte a Miro, oggi allenatore dell'Under 17 bavarese: “Persona competente, può (...) ---  
Lazio, Eriksson: “Scudetto, si può! Squadra che può battere chiunque” Lazio, Eriksson: “Scudetto, si può! Squadra che può battere chiunque” -> Il tecnico ex biancoceleste, che nel 2000 ha conquistato il secondo tricolore del club, non ha (...)

Autore Topic: Lazio, colpaccio da finale. Correa-gol: Milan all'inferno  (Letto 80 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 21039
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, colpaccio da finale. Correa-gol: Milan all'inferno
« : Mercoledì 24 Aprile 2019, 20:00:15 »
www.gazzetta.it



Dopo lo 0-0 dell’andata, il gol dell’argentino al 58’ è fatale per la squadra di Gattuso. Reina più volte impegnato, Cutrone segna, ma è in fuorigioco. Infortuni per Calabria e Milinkovic

Il secondo atto, quello definitivo, va alla Lazio. Simone Inzaghi si giocherà la possibilità di alzare il trofeo. Non Gattuso e non il suo Milan, che trascina le fatiche del campionato anche in coppa. La squadra che non convince in Serie A si presenta nella serata di coppa a San Siro nella stessa versione. Non basta un Milan rivoluzionato nell’impianto: difesa a tre, con Caldara (un’unica presenza sette mesi fa) in difesa, Laxalt e Castillejo a spingere in fascia. La Lazio è invece quella annunciata, anche se costretta a modificarsi dopo meno di un quarto d’ora: la caviglia destra di Milinkovic va k.o. e al suo posto entra Parolo. Un gol cambia gli scenari, ma entrambe temono di più di esporsi al rischio: ognuno sta allora ben attento in difesa e quando l’azione si avvicina alle due aree fa fatica a concretizzarsi o anche solo a trasformarsi in qualcosa di potenzialmente pericoloso. Il primo tiro in porta arriva poco prima della mezzora: Calabria (che prima aveva protestato per una spinta subita in area avversaria e poi uscirà infortunato) impegna Strakosha dalla distanza. E’ la prima volta in cui uno dei due portieri è chiamato davvero in causa. Sul finale il tentativo di Bastos su azione d’angolo finisce di poco a lato. Dopo invece Reina pareggia Strakosha nel conto delle parate e fa anche meglio: la conclusione di Correa arriva da due passi e il vice Gigio chiude tutto.

SUBITO LAZIO — L’intervallo scioglie la tensione e il secondo tempo è subito più vivace: il merito è soprattutto della Lazio, che si avvicina al gol con tre azioni pericolose, una di Leiva (ottimo Reina), l’altra di Bastos e la terza di Correa, ancora pronto Reina. Al 13’ invece la porta rossonera si apre, e Pepe non è impeccabile: Correa servito da Immobile la piazza sotto le gambe del portiere e trova il vantaggio. La mossa di Gattuso è Cutrone, ma la reazione è faticosa. E quando Patrick segna, di testa, è in fuorigioco. Chi tira di nuovo in porta allora è Luis Alberto, parato. Mentre Immobile spara alto un rigore in movimento, e più tardi si fa deviare in angolo da Reina. La Lazio giocherà la finale all’Olimpico. Il Milan esce sconsolato da San Siro.

Vai al forum