LaziAlmanacco di gioved 21 novembre 2019 LaziAlmanacco di gioved 21 novembre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di gioved 21 novembre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#TrainingSession | Domani squadra in campo alle 15:00 #TrainingSession | Domani squadra in campo alle 15:00 -> Torner domani in campo la Prima Squadra della Capitale. Archiviata la doppia seduta di oggi, i (...) ---  
Laziomania: Promemoria per laziali, guardate come eri, guardate come sei Laziomania: Promemoria per laziali, guardate come eri, guardate come sei -> Commenta per primo "Guardate come eri, guardate come sei, me pari tu zio", (...) ---  
Di Gennaro: "Acerbi e Immobile, ottime prove con la Nazionale" Di Gennaro: "Acerbi e Immobile, ottime prove con la Nazionale" -> Lex calciatore Antonio Di Gennaro intervenuto questoggi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 (...) ---  
#TrainingSession | Seconda seduta di giornata per la Lazio #TrainingSession | Seconda seduta di giornata per la Lazio -> Allenamento pomeridiano per la Prima Squadra della Capitale che, dopo aver svolto una seduta (...) ---  
Lopez: "Questo è il momento di Ciro Immobile" Lopez: "Questo è il momento di Ciro Immobile" -> Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio (...) ---  
Serie A Tim - Lazio  vs  Udinese del 1 dicembre - vendita dei tagliandi Serie A Tim - Lazio vs Udinese del 1 dicembre - vendita dei tagliandi -> La S.S. Lazio comunica che, dalle ore 12:00 di giovedi 21 novembre, saranno messi in vendita i (...) ---  
Nazionali | L'impegno di Denis Vavro con la Slovacchia Nazionali | L'impegno di Denis Vavro con la Slovacchia -> QUALIFICAZIONI EURO 2020 | Slovacchia Denis Vavro Si chiuso con una vittoria il secondo (...) ---  
#TrainingSession | Seduta tattica per i biancocelesti #TrainingSession | Seduta tattica per i biancocelesti -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, questoggi, si ritrovata presso (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoled 20 novembre 2019 LaziAlmanacco di mercoled 20 novembre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoled 20 novembre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio (...) ---  
Franco: "Concentrati sul derby di sabato, siamo un bel gruppo" Franco: "Concentrati sul derby di sabato, siamo un bel gruppo" -> Damiano Franco, difensore della Primavera biancoceleste, intervenuto quest'oggi ai microfoni di (...) ---  
#TrainingSession | Allenamento di ripresa per i biancocelesti #TrainingSession | Allenamento di ripresa per i biancocelesti -> Inizia la settimana di Sassuolo-Lazio: la Prima Squadra della Capitale scesa in campo alle 15:30 (...) ---  
Una serata di Stelle per il Bambino Gesù: Acerbi ed Immobile presenti all'evento Una serata di Stelle per il Bambino Gesù: Acerbi ed Immobile presenti all'evento -> In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dellOspedale Pediatrico, i protagonisti pi amati (...) ---  
Il calendario ufficiale della SS Lazio 2020 Il calendario ufficiale della SS Lazio 2020 -> FInalmente in edicola il calendario ufficiale della squadra biancoceleste dedicato a tutti i (...) ---  
Lazio, Milinkovic vale tanto:  tra i 100 giocatori pi costosi Lazio, Milinkovic vale tanto: tra i 100 giocatori pi costosi -> Transfermarkt, noto portale di calciomercato, ha pubblicato la classifica comandata da Mbapp. (...)

Autore Topic: Lazio - Inter: Ranieri attacca, ma i fatti dicono lesatto opposto. E con Kolarov  (Letto 109 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 19183
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Nove anni e un giorno evidentemente non sono bastati per dimenticare Lazio - Inter. O forse in realt non quella la partita che Claudio Ranieri non riesce ancora a digerire, bens Roma - Sampdoria della settimana precedente (25 aprile 2010), quando la doppietta di Pazzini rappresent per la sua squadra l'addio allo Scudetto. Nella vita lautocritica non appartiene a tutti, pi facile attaccare gli altri insinuando qualcosa di mai esistito. Ma quando si accusa qualcuno c bisogno delle prove, tanto pi se in ballo si tirano valori come letica e la lealt sportiva.



LAZIO - INTER DEL 2010 - Di quella partita si scritto tantissimo, sia prima che dopo. Davanti cerano la Lazio peggiore degli ultimi 14 anni e lInter migliore della storia, quella che dopo pochi giorni vinse in successione Coppa Italia, Scudetto e Champions League. La quasi totalit dei tifosi biancocelesti tif per la squadra di Mourinho per non favorire la corsa degli eterni rivali, reagendo in modo ironico soprattutto al primo gol di Samuel. Vai a vedere che proprio quello striscione, l'Oh nooo che rimasto indigesto a Ranieri.



LAZIO - INTER DEL 2002 - Qualche anno prima la Lazio si trov sempre sulla strada Scudetto dellInter, con un finale diverso. Il 5 maggio 2002 latmosfera allOlimpico era simile a quella del 2010, il risultato invece non premi i nerazzurri, smentendo cos con i fatti i pensieri maliziosi di Ranieri. Anche in quel caso a lottare per il titolo cera la Roma, che venne sopravanzata di un punto dalla Juventus. La vittoria della Lazio per permise ai giallorossi di superare lInter ed evitare i preliminari di Champions League. Forse Ranieri in quella stagione era talmente impegnato al Chelsea da non poter seguire lultima giornata della Serie A.



LAZIO - JUVENTUS DEL 2001 - Una fetta dello Scudetto della Lazio anche nostra disse il presidente della Roma Anzalone nel 1974, per aver battuto al ritorno (dopo la sconfitta dellandata) la Juventus, concorrente della squadra di Maestrelli. Secondo questo modo di pensare allora pi di una fetta del tricolore giallorosso del 2001 appartiene alla Lazio. La Juventus, antagonista di Totti e compagni, chiuse la stagione a 2 punti dalla vetta, avendo raccolto un solo punto in due partite contro i biancocelesti. Soprattutto la gara dellOlimpico del 18 marzo 2001 finita 4-1 per gli uomini di Zoff (prima del fischio dinizio a -11 dai rivali cittadini) fu una brusca frenata per i bianconeri: da un potenziale -4 si ritrovarono a -7. Considerando la memoria di ferro a distanza di anni, anche in questo caso Ranieri sar stato distratto da altro.



ROMA - JUVENTUS DEL 1973 - A un tempo dalla fine del campionato 1972-73 Lazio e Milan erano in testa alla classifica, un punto sopra alla Juventus. La Lazio poi perse a Napoli, il Milan a Verona (la fatal Verona), mentre la Juventus, precedentemente in svantaggio in casa della Roma, ribalt il risultato. Il modo in cui arriv la vittoria bianconera allOlimpico fece molto discutere: le due tifoserie a fine partita esultarono insieme in mezzo al campo, mentre si vocifer di un intervallo quantomeno strano. Sar anni dopo il capitano giallorosso Ciccio Cordova (non in campo quel giorno) a rivelare il discorso del presidente Anzalone tra il primo e il secondo tempo: Avete dimostrato di saper tener testa anche alla prima in classifica, per a noi non cambia nulla, la Juventus pu esserci utile ai fini del mercato. Fate voi. Indovinate chi faceva parte della rosa della Roma, seppur giovanissimo e mai impiegato? Claudio Ranieri.



ROMA - GENOA DEL 2017 - Lultima puntata poco lontana, di due anni fa. Giornata conclusiva del campionato 2016-17, la Roma conquist nel recupero la vittoria contro il Genoa e la qualificazione diretta alla Champions League, nel giorno delladdio al calcio di Totti. In unintervista il presidente rossobl Preziosi ha recentemente confessato: Non volevamo rovinare la festa di Totti, avevamo anche messo il sedicenne Pellegri tra i titolari. Poi successo che quello ha fatto gol dopo due minuti e Juric aveva motivato molto la squadra. Voleva fare bella figura. Forse uno come Ranieri, libero perch licenziato dal Leicester, gi prima delle parole di Preziosi dalla tv aveva intuito un qualcosa di strano.



CON KOLAROV - Ranieri nel puntare il dito contro la Lazio evidentemente non ha considerato che uno di quelli che secondo lui allora si scansarono, oggi gioca nella sua squadra. Kolarov scese in campo contro lInter, e riguardando le immagini della partita fu uno dei principali artefici dei gol nerazzurri. Samuel e Motta infatti colpirono di testa sotto gli occhi, secondo Ranieri compiacenti, del serbo. Evidentemente con Kolarov il tecnico ha abbandonato i panni del malizioso accusatore per vestire quelli del convinto garantista. La coerenza

Vai al forum