Supercoppa Italiana, si va verso l'assegnazione all'Arabia Saudita: le info Supercoppa Italiana, si va verso l'assegnazione all'Arabia Saudita: le info -> Supercoppa? La valutazione non della Lega Serie A, ma di Lazio e Juventus, si era (...) ---  
Calciomercato Lazio, dalla Turchia Calciomercato Lazio, dalla Turchia -> Ecco il nome nuovo che arriva ancora dalla Turchia. La Lazio avrebbe messo fortemente gli (...) ---  
Calciomercato Lazio, Tare ha scelto Yazici per il dopo Milinkovic Calciomercato Lazio, Tare ha scelto Yazici per il dopo Milinkovic -> Tutto su Yazici, ma solo se dovesse partire Milinkovic-Savic. Tare ha individuato nel (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoled 26 giugno 2019 LaziAlmanacco di mercoled 26 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoled 26 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio: casting per il sostituto di Milinkovic-Savic Lazio: casting per il sostituto di Milinkovic-Savic -> Come riporta il Messaggero, la Lazio sta sondando il mercato alla ricerca del sostituto di (...) ---  
Settore Giovanile | Indetto uno stage per i giovani portieri Settore Giovanile | Indetto uno stage per i giovani portieri -> Sei un portiere e vuoi vivere unesperienza indimenticabile a tinte biancocelesti? Partecipa allo (...) ---  
Lazio, la chiave per Jony nel suo contratto: Malaga con le spalle al muro  Lazio, la chiave per Jony nel suo contratto: Malaga con le spalle al muro -> La Lazio poteva prendere Jony gratis, ed ecco la chiave che ha permesso a Tare di (...) ---  
Lazio, sulla sinistra sei micidiale: nessuna squadra ha fatto meglio in Serie A Lazio, sulla sinistra sei micidiale: nessuna squadra ha fatto meglio in Serie A -> La stagione 2018/19 ormai alle spalle. Rimarr indelebile il ricordo della conquista (...) ---  
Lazio, in casa voli alto: quinta forza per duelli aerei vinti Lazio, in casa voli alto: quinta forza per duelli aerei vinti -> A tutte le squadre servono centimetri per far valere il fisico. Soprattutto nella propria (...) ---  
Nazionali | L'impegno di Bastos con l'Angola Nazionali | L'impegno di Bastos con l'Angola -> COPPA DAFRICA | Angola Bastos Quissanga Si apre con un pareggio lavventura dellAngola nella (...) ---  
Lazio, 48 anni fa la vittoria in Coppa delle Alpi: il ricordo del club Lazio, 48 anni fa la vittoria in Coppa delle Alpi: il ricordo del club -> Nel corso della sua storia, la Lazio ha dimostrato di avere un rapporto speciale con le (...) ---  
Lopez: "La Lazio potrebbe cambiare qualcosa nel reparto arretrato" Lopez: "La Lazio potrebbe cambiare qualcosa nel reparto arretrato" -> Antonio Lopex, ex centrocampista biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Lazio, la chiave del tuo gioco  davanti alla difesa: il dato sui passaggi Lazio, la chiave del tuo gioco davanti alla difesa: il dato sui passaggi -> Calciatori diversi, per intensit e caratteristiche, ma ugualmente centrali nel sistema (...) ---  
Lazio, l'ultima chance di Lukaku: ad Auronzo il belga si gioca il futuro Lazio, l'ultima chance di Lukaku: ad Auronzo il belga si gioca il futuro -> Una stagione da dimenticare, un'estate per ripartire. La Lazio e Jordan Lukaku si (...) ---  
LaziAlmanacco di marted 25 giugno 2019 LaziAlmanacco di marted 25 giugno 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di marted 25 giugno 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...)

Autore Topic: Lazio, che fatica davanti al traguardo: se i rush finali diventano indigesti...  (Letto 47 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 17325
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Piegata su se stessa, con il fiato corto e la lingua di fuori. tutta qui la Lazio degli ultimi quattro finali di campionato, quelli disputati sotto la gestione Inzaghi. In due occasioni la giustificazione c' e riveste un certo prestigio: una finale di Coppa Italia da giocare, che attrae concentrazione ed energie. Per il dato rimane. Quando i punti pesano doppio e ogni gol pu essere decisivo, ai biancocecelesti manca qualcosa. Questione di mentalit, o di gambe. Prendendo in considerazione le ultime 7 giornate di Serie A con Inzaghi al timone, la Lazio ha racimolato 44 punti su 84 disponibili. Un rendimento che distribuito su 38 partite sarebbe da ottavo posto finale per un bottino di 59 punti totali, curiosamente proprio ci che avvenuto in questa stagione.



L'ANNO DELLA COPPA - L'annata dai due volti della Lazio, quella conclusa con la vittoria della Coppa Italia contro l'Atalanta parallela a un deludente ottavo posto in Serie A, si pu riassumere bene nell'ultimo mese e mezzo di calcio giocato. Perch mentre la squadra di Inzaghi andava a prendersi la finale di coppa - battendo con grande personalit il Milan a San Siro - in campionato regalava la seconda vittoria della stagione a un Chievo gi retrocesso. La vittoria contro la Sampdoria non stata altro che l'ennesimo tassello del puzzle a confermare il trend: i biancocelesti viaggiano a corrente alternata, e dopo Marassi cadono in casa contro l'Atalanta (demolita sul piano fisico e mentale il 15 maggio) per poi ottenere l'ultima vittoria della Serie A con il Cagliari. Una volta alzata la Coppa Italia la Lazio ha mollato definitivamente, pareggiando 3-3 con il Bologna e cadendo nell'ultima trasferta a Torino. Il risultato sono i 10 punti accumulati in 7 giornate (considerando anche il recupero con l'Udinese), un dato che da solo non sarebbe bastato per raggiungere nemmeno i preliminari di Europa League: Udinese (3), Chievo (0), Sampdoria (3), Atalanta (0), Cagliari (3), Bologna (1), Torino (0).



LA BEFFA - Quella del 2017/18 stata, sul piano del gioco, la miglior Lazio dell'era Inzaghi. Schiacciasassi nel girone d'andata e meno efficace in quello di ritorno, ma in ogni caso una squadra in grado di fornire prestazioni di alto livello. Nemmeno l'eliminazione contro il Salisburgo in Europa League, brusca e inaspettata, ha minato la testa dei ragazzi di Inzaghi. Tre giorni dopo la Caporetto austriaca la Lazio ha pareggiato il derby con la Roma, reduce dal miracolo contro il Barcellona. Uno 0-0 che ha spianato la strada a tre vittorie consecutive contro Fiorentina, Sampdoria e Torino, di cui proprio la prima a Firenze ottenuta grazie a una reazione rabbiosa mostrata dinnanzi agli ennesimi torti arbitrali della stagione. E proprio sugli errori subiti bisognerebbe aprire una parentesi: la Lazio, nel corso del campionato, ha perso per colpe non sue quei punti che le avrebbero garantito maggiore tranquillit nella fase finale del torneo, quando le gambe iniziano a non girare pi come dovrebbero. Ed  proprio quello che successo. Luis Alberto e Immobile alzano bandiera bianca dopo Torino e i biancocelesti, incerottati e scarichi, pareggiano con Atalanta e Crotone prima di arrendersi all'ultima contro l'Inter. Una beffa che ha estromesso la Lazio dalla Champions League per gli scontri diretti a favore dei nerazzurri. Quei 12 punti in 7 partite non sono stati sufficienti, questa volta il calo fisico ad aver giocato un brutto scherzo: Roma (1), Fiorentina (3), Sampdoria (3), Torino (3), Atalanta (1), Crotone (1), Inter (0).



LA PRIMA LAZIO DI INZAGHI - Un'altra finale di Coppa Italia da giocare, dopo aver eliminato la Roma, e un obiettivo in campionato archiviato con largo anticipo. Di certo non mancano le giustificazioni a questa Lazio versione 2016/17, la prima (vera) creatura di Simone Inzaghi che ha racimolato solo 10 punti nelle ultime 7. Esattamente come quest'anno, anche se le cose si sono sviluppate in modo diverso. Quel gruppo era in piena lotta per l'Europa League, conquistata dopo uno sprint finale dalla 31 alla 34 giornata: prima il pareggio arrivato al 91' contro il Genoa, poi 6-2 al Palermo, 3-1 alla Roma e 7-3 alla Sampdoria. A quel punto i ragazzi di Inzaghi hanno raggiunto il quarto posto (all'epoca non valeva la Champions League) e la matematica certezza di giocare in Europa. La sconfitta contro la Fiorentina arriva quando la mente alla Coppa Italia da disputare in settimana contro la Juventus, mentre la vittoria dei bianconeri in coppa non sposta di una virgola il finale di Serie A della Lazio. Conquistando finale e accesso in Europa League, i biancocelesti avevano gi fatto il massimo. Nelle ultime due arriva una doppia sconfitta per 3-1 contro Crotone e Inter, e la squadra scivola in una quinta posizione totalmente indolore: Genoa (1), Palermo (3), Roma (3), Sampdoria (3), Fiorentina (0), Inter (0), Crotone (0).



L'INIZIO DI TUTTO - La Lazio perde il derby di ritorno 4-1, saluta Pioli e accoglie Inzaghi. iniziata cos l'avventura del tecnico piacentino sulla panchina biancoceleste, con 7 partite per dimostrare di meritare la riconferma. Non erano gare semplici, non era una Lazio semplice. Gli alti e bassi caratterizzarono anche quel finale di campionato: la squadra, non ancora a immagine e somiglianza del suo nuovo mister, ha scritto in quelle sette giornate il copione che poi si ripetuto negli anni successivi. difficile dare un giudizio a Inzaghi sulla base della rosa 2015/2016, allenata per 9 mesi da Pioli e d'un tratto diventata figlia di un altro allenatore. Per quei 12 punti ottenuti bastano per inserire anche quest'annata nelle statistiche complessive dei suoi finali di stagione. Il percorso stato: Palermo (3), Empoli (3), Juventus (0), Sampdoria (0), Inter (3), Carpi (3), Fiorentina (0).



ANALISI DEI DATI - Le ragioni sono diverse, ma i risultati dei quattro finali di stagione con Inzaghi in panchina parlano chiaro: la Lazio non riesce a confermare a pieno quanto di buono fa vedere nella prima parte di campionato, sintomo della mancanza di continuit che poi ha pagato proprio nella Serie A appena conclusa. Tutta un'altra storia nelle gare secche, quando c' da dare il massimo in 90 minuti i biancocelesti sono quasi imbattibili. Nell'attesa di scoprire se si proseguir o meno con Simone Inzaghi, il nuovo ciclo probabilmente andr ricostruito cercando di evitare cali di tensione fino all'ultima giornata. Atletica, carica e concentrata: la Lazio, per definizione, non deve mollare mai.



Vai al forum