Lazio, Giordano: La sosta arriva nel momento giusto. SullEuropa Lazio, Giordano: La sosta arriva nel momento giusto. SullEuropa -> L'ex biancoceleste Bruno Giordano, intervenuto ai microfoni di Radiosei, ha fatto un (...) ---  
Lazio, Caso Lazio, Caso -> La Lazio agguanta il terzo posto e con quattro vittorie consecutive in campionato si (...) ---  
#TrainingSession | Domani alle 15:30 la ripresa degli allenamenti #TrainingSession | Domani alle 15:30 la ripresa degli allenamenti -> Torner domani in campo la Prima Squadra della Capitale. Archiviata la dodicesima giornata di (...) ---  
Menichini: "Momento difficile, dobbiamo rialzarci con lavoro, umiltà e sacrificio” Menichini: "Momento difficile, dobbiamo rialzarci con lavoro, umiltà e sacrificio” -> Leonardo Menichini, allenatore della Primavera biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Mirra: "Quando i giocatori di qualità della Lazio sono in forma, c'è poco da fare per gli avversari” Mirra: "Quando i giocatori di qualità della Lazio sono in forma, c'è poco da fare per gli avversari” -> Vincenzo Mirra, ex difensore biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 (...) ---  
Lopez: "Correa può diventare un top player” Lopez: "Correa può diventare un top player” -> Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Giudice Sportivo, due sanzioni in casa biancoceleste  Giudice Sportivo, due sanzioni in casa biancoceleste  -> La 12 giornata di Serie A TIM andata ormai in archivio e la Prima Squadra della Capitale si (...) ---  
UEL - LAZIO vs  CLUJ del 28 novembre - vendita dei tagliandi UEL - LAZIO vs CLUJ del 28 novembre - vendita dei tagliandi -> La S.S. Lazio comunica che, dalle ore 10:00 di mercoledi 13 novembre, saranno messi in vendita i (...) ---  
Nazionali | Tutti gli impegni dei biancocelesti  Nazionali | Tutti gli impegni dei biancocelesti -> Sono otto i biancocelesti impegnati con le rispettive Nazionali. Ecco il programma nel (...) ---  
Buon compleanno Stefan Derkum Buon compleanno Stefan Derkum -> Il Team Manager Stefan Derkum compie oggi 43 anni. Dal Presidente, dalla Societ e dallo staff i (...) ---  
Lazio, dal baratro al paradiso: una rimonta per cambiare il campionato Lazio, dal baratro al paradiso: una rimonta per cambiare il campionato -> A un passo dallabisso, dal dramma sportivo, prima di rinascere, come una fenice dalle (...) ---  
Lazio, Anna Falchi: Signori o Immobile? Scelgo Ciro. Sullo Scudetto Lazio, Anna Falchi: Signori o Immobile? Scelgo Ciro. Sullo Scudetto -> Anna Falchi, nota attrice, conduttrice e tifosa della Lazio, stata ospite della puntata (...) ---  
LaziAlmanacco di marted 12 novembre 2019 LaziAlmanacco di marted 12 novembre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di marted 12 novembre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, Piscedda Lazio, Piscedda -> Tempo di sosta, tempo di analisi. Massimo Piscedda, ex difensore della Lazio, si (...) ---  
Lazio, Rambaudi: Successo importante in una gara difficile.  Lazio, Rambaudi: Successo importante in una gara difficile. -> Roberto Rambaudi, con laquila sul petto dal 1994 al 1998, intervenuto ai microfoni di (...)

Autore Topic: Lazio, il legame resta: ecco a chi mancher Murgia e perch  (Letto 29 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 19104
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, il legame resta: ecco a chi mancher Murgia e perch
« : Sabato 13 Luglio 2019, 13:14:13 »
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Nelle squadre funziona come tra parenti. Non ci si vede da un pezzo, ma il legame di fondo che sia di sangue o meno la garanzia che basta a tenere vivo il rapporto. Se si parla di calcio, il tesserino e chi lo possiede conta pi del dna. Cos valso nellultimo anno la stagione 2018-2019 tra Alessandro Murgia e la Lazio. Ma ora, con la cessione del centrocampistaalla Spal, non sembra esserci pi nessuna garanzia. E qualcuno sente gi la mancanza del ragazzo cresciuto con l'aquila sul petto. Manca come il cugino che non incontravamo da mesi. Quello che, per, cresciuto nella stanza dei giochi della stessa nonna e che quasi per caso stato proprio il primo ad abbracciarci la sera del nostro diciottesimo. Lo stesso al quale non siamo pronti a dire addio. Insomma, non come uno di famiglia. Murgia proprio uno di famiglia. E in casa Lazio ecco a chi mancher.



A MISTER INZAGHI Per lallenatore biancoceleste come dire addio a un figlioccio. Lui Murgia lo conosce da quando era un ragazzino degli Allievi Nazionali. Era la stagione 2012/2013 e Simone Inzaghi lo allen per la prima volta. Continuarono a conoscersi nei ruoli di mister e allievo anche durante il periodo trascorso insieme nella Primavera. Festeggiarono insieme tre trofei: la Coppa Italia del 9 aprile 2014, la Supercoppa dello stesso anno e poi di nuovo la Coppa Italia del 24 aprile 2015. Tra un trofeo e laltro Murgia riusc persino a fare il suo esordio in prima squadra. Era il 23 maggio del 2014 e sostitu Keita al 46 minuto dellamichevole Levski Sofia Lazio. Nel 2016, poi, entrambi - Murgia e Inzaghi - furono promossi tra i grandi. Il tecnico piacentino chiam a s Murgia: come un padrino nel giorno della Cresima. Che, in biancoceleste, Alessandro celebr il 17 settembre del 2016 in occasione di Lazio Pescara.



A THOMAS STRAKOSHA Lattuale portiere della Lazio probabilmente ricorda bene il giorno in cui Murgia realizz il suo primo gol in Serie A. Era il 23 ottobre del 2016 e i biancocelesti stavano pareggiando (1-1) contro il Torino di Mihajlovic. Il classe 96 la butt dentro di testa su calcio dangolo. Thomas, a quel punto, scatt dalla panchina in porta cera Federico Marchetti per andare ad abbracciarlo. Prima di raggiungere linaspettato marcatore, per, uno dei suoi compagni gli rifil involontariamente una manata nellocchio. Eppure, anche se dolorante, continu a esultare stretto nella mischia che avvolse Murgia. La passione e i sacrifici. Il sostegno della famiglia e degli amici. Labbraccio dei compagni. Segnare il primo gol in A unemozione speciale, avrebbe scritto da l a poco Alessandro su Instagram.



AL TIFOSO DI TERMINI - Era il 4 novembre del 2016 e la Lazio venne accolta dai suoi tifosi alla stazione Termini di Roma, pronta a salire su un treno per Napoli. Il giorno dopo, infatti, avrebbe affrontato la squadra di Sarri. In via Marsala lattenzione di Murgia venne catturata da uno in particolare dei sostenitori biancocelesti. Si trattava di un ragazzo che alzava fiero uno stendardo che ritraeva il centrocampista. Murgia che passione cera scritto sopra. Fu allora che Alessandro cap di essere a tutti gli effetti parte di unagrande famiglia.



AI BAMBINI DEL DERBY A loro, ai pi piccoli tra i tifosi biancocelesti presenti allOlimpico, si rivolse Murgia dopo la vittoria (2-0) nel derby del primo marzo 2017. Il primo che visse da protagonista. Entr in campo al 91 minuto, quando la Lazio aveva gi chiuso la partita. Festeggi insieme al resto della squadra, da compagno e da tifoso. Poi, il giorno dopo, scrisse: Pensavo a chi, come me ieri, ha vissuto il suo primo derby. Le emozioni dei nostri piccoli tifosi sugli spalti. Pensavo a chi, come me ieri, ha provato la gioia di vincerlo. La felicit indescrivibile.



A CIRO IMMOBILE Fu il bomber biancoceleste a soprannominare Murgia lUomo del 3-2. Lo fece in occasione di Vitesse Lazio del 14 settembre del 2017, quando Alessandro, per lappunto, realizz la rete del 3 a 2 contro i padroni di casa. Che per il centrocampista fu anche la prima in una competizione europea. Ma fai solo i gol del 3-2?!, lo provoc Ciro su Instagram. E il riferimento era a un precedente indimenticabile: il gol che Murgia mise a segno nella finale di Supercoppa Italiana contro la Juventus del 13 agosto 2017. Quando, sfruttando lassist di Lukaku, riusc a sorprendere Buffon al 94 minuto.



A TUTTO IL MONDO LAZIO Il 30 gennaio del 2019 il giorno in cui fu ceduto in prestito alla Spal i tifosi della Lazio non lo salutarono a cuor leggero. Niente affatto. Fosse stato per loro, avrebbero fatto il possibile per trovargli un posto anche in una squadra come la Lazio - ricca di alternative in quella zona del campo. Ma Murgia era il primo a sapere che, proprio come in una grande famiglia, anche in una rosa bisogna rispettare le gerarchie. E allora part alla volta di Ferrara, con lo zaino sulle spalle e 48 presenze con la Lazio a gravargli sulla schiena. E l ha reso fiero il club che lo ha visto crescere. Quello che oggi pronto a lasciarlo andare. E che sia o meno in modo definitivo poco importa. Tra i presidenti Lotito e Mattioli ci sarebbe una sorta di gentleman agreement, che garantirebbe alla Lazio una priorit qualora la Spal decidesse di cedere Murgia. Ma ancora una volta: poco importa. Perch un legame consolidato nel tempo sa garantire pi dei soldi, dei tesserini, delle clausole e dei contratti. Proprio come tra parenti.



         

         

<!--//<![CDATA[

   var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php');

   var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999);

   if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ',';

   document.write ("<scr" + "ipt src='" + m3_u);

   document.write ("?zoneid=9437");

   document.write ('&amp;cb=' + m3_r);

   if (document.MAX_used != ',') document.write ("&amp;exclude=" + document.MAX_used);

   document.write (document.charset ? '&amp;charset='+document.charset : (document.characterSet ? '&amp;charset=' + document.characterSet : ''));

   document.write ("&amp;loc=" + escape(window.location));

   if (document.referrer) document.write ("&amp;referer=" + escape(document.referrer));

   if (document.context) document.write ("&context=" + escape(document.context));

   if (document.mmm_fo) document.write ("&amp;mmm_fo=1");

   document.write ("'><\/scr" + "ipt>");

//]]>-->