Muriel e Gomez show, poi l'Atalanta si butta via. E la Lazio firma la rimonta Muriel e Gomez show, poi l'Atalanta si butta via. E la Lazio firma la rimonta -> gazzetta.it Avanti di tre reti all'intervallo, la squadra di Gasperini subisce il ritorno (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 19 ottobre 2019 LaziAlmanacco di sabato 19 ottobre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 19 ottobre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serie A TIM | Lazio-Atalanta, i convocati di Gasperini Serie A TIM | Lazio-Atalanta, i convocati di Gasperini -> Alla vigilia del match con la Lazio, il tecnico dei bergamaschi Gian Piero Gasperini ha diramato i (...) ---  
#LazioAtalanta | Post partita, Menichini: "Dobbiamo dar seguito al nostro processo di crescita" #LazioAtalanta | Post partita, Menichini: "Dobbiamo dar seguito al nostro processo di crescita" -> Al termine dell'incontro con l'Atalanta, il tecnico della Primavera biancoceleste Leonardo (...) ---  
Felicella: "Pronte per la ripresa del campionato, onorata di far parte di questa squadra" Felicella: "Pronte per la ripresa del campionato, onorata di far parte di questa squadra" -> Licia Felicella, portiere della Lazio Women, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Primavera 1 TIM | Lazio-Atalanta, le formazioni ufficiali Primavera 1 TIM | Lazio-Atalanta, le formazioni ufficiali -> LAZIO (3-5-2): Alia; Armini, Kalaj, Petricca; De Angelis, Bianchi, Minala, Falbo, Ndrecka; Czyz, (...) ---  
Canigiani: "Per domani venduti finora 8.000 biglietti" Canigiani: "Per domani venduti finora 8.000 biglietti" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
#LazioAtalanta | Conferenza stampa, Gasperini: "Battere i biancocelesti per dare un bel segnale" #LazioAtalanta | Conferenza stampa, Gasperini: "Battere i biancocelesti per dare un bel segnale" -> Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia (...) ---  
#LazioAtalanta | Conferenza stampa, Inzaghi: "Ci manca solo la continuità, domani gara importante" #LazioAtalanta | Conferenza stampa, Inzaghi: "Ci manca solo la continuità, domani gara importante" -> Alla vigilia del match con l'Atalanta, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in (...) ---  
Segui la vigilia di Lazio-Atalanta su Lazio Style Channel  Segui la vigilia di Lazio-Atalanta su Lazio Style Channel -> Altro giorno, nuovi impegni. Anche oggi al Centro Sportivo di Formello le telecamere e i microfoni (...) ---  
LaziAlmanacco di venerdì 18 ottobre 2019 LaziAlmanacco di venerdì 18 ottobre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 18 ottobre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serie A TIM | Conferenza stampa mister Inzaghi Serie A TIM | Conferenza stampa mister Inzaghi -> Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi interverrà in conferenza stampa alla vigilia di (...) ---  
#TrainingSession | Prove tattiche a -2 da Lazio-Atalanta #TrainingSession | Prove tattiche a -2 da Lazio-Atalanta -> Allenamento pomeridiano per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata presso (...) ---  
Gabriele Paparelli Gabriele Paparelli -> Era il 28 ottobre 1979. Gabriele Paparelli aveva 8 anni, suo padre Vincenzo 33. Quel (...) ---  
Ripert: "Il turnover è importante, la memoria muscolare è fondamentale" Ripert: "Il turnover è importante, la memoria muscolare è fondamentale" -> Il prof. Fabio Ripert è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM, all’interno della (...)

Autore Topic: Spal-Lazio 2-1: Immobile e Petagna, poi decide Kurtic nel recupero  (Letto 36 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 18782
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Spal-Lazio 2-1: Immobile e Petagna, poi decide Kurtic nel recupero
« : Domenica 15 Settembre 2019, 18:00:26 »
www.gazzetta.it



La squadra di Inzaghi spreca tanto nel primo tempo chiuso solo con un rigore trasformato dall’azzurro, al 63’ il pari dell’attaccante estense lasciato tutto solo in area, quindi il gol partita del centrocampista sloveno

di Stefano Cieri

Un tempo per uno, ma la Spal capitalizza meglio e porta a casa i primi tre punti del suo campionato contro una Lazio prima brillante, poi apatica e involuta. Sconfitta pesante, la prima stagionale, per la squadra di Inzaghi. Proprio a Ferrara, dove l’anno scorso evaporarono i sogni Champions, i biancocelesti subiscono un nuovo k.o. che allunga ombre inquietanti non tanto sula consistenza tecnica quanto sulla tenuta mentale della banda di Inzaghi. Non si spiega altrimenti la metamorfosi tra un primo tempo chiuso meritatamente in vantaggio (e con tante occasioni sprecate per il raddoppio) e una ripresa totalmente in balia dell’avversario. Gode la squadra di Semplici, che vince meritatamente grazie alle sue armi tradizionali: concentrazione, cattiveria agonistica, ma anche grande lucidità tattica. La mossa di spostare Di Francesco sulla destra nella ripresa si rivela fondamentale nel dare la carica ai padroni di casa. Che cosi, dopo la falsa partenza, riprendono a sorridere.

SBLOCCA CIRO —   La Lazio parte a tutta, come aveva chiesto Inzaghi il giorno prima. I biancocelesti si prendono subito il centro del ring e cercano di far valere la legge del più forte. Ci riescono bene nei primi venti minuti, nel corso dei quali chiudono la Spal nella sua metà campo, creano gioco, colpiscono un palo (con Caicedo) e infine passano (minuto 17) con Immobile su rigore. Concesso da Calvarese dopo lungo consulto al Var. Fatale il tocco di mano di Tomovic (che viene pure ammonito), sul tentativo di Caicedo. Sbloccato il risultato, e complice anche il grande caldo, la Lazio rallenta un po’, ma la Spal non ne approfitta, forse timorosa di lasciare troppo spazio alle micidiali ripartenze dei laziali. La squadra di casa si fa viva nell’area avversaria solo con un colpo di testa di Kurtic (di poco alto) al 28’. Poi, nell’ultimo quarto d’ora e dopo il provvidenziale cooling break, la Lazio riparte. E sfiora il raddoppio in almeno tre occasioni. Prima con il tiro a colpo sicuro di Parolo su cui si immola Tomovic, quindi con Luis Alberto, sulla cui conclusione Berisha si supera. E infine con Caicedo che conclude a lato da ottima posizione.

RIBALTONE —   Errori che la Lazio paga carissimi nella ripresa quando l’inerzia della gara si ribalta completamente a favore della Spal. La Lazio diventa leziosa, lenta e abulica, al contrario la squadra di Semplici si trasforma e costringe gli ospiti nella propria metà campo. Non ci sono cambi tattici alla base del ribaltone, solo l’aspetto motivazionale che sparisce completamente tra i biancocelesti, mentre sale ai massimi livelli tra i padroni di casa, evidentemente catechizzati a dovere da Semplici nell’intervallo. Le avvisaglie del mutato clima agonistico ci sono già all’8’ con la buona occasione fallita da Cionek, poi è Kurtic a sfiorare il pareggio (bravo Strakosha), ma l’1-1 è solo rimandato. Lo firma Petagna al 18’ con una girata al volo sugli sviluppi di un angolo. Inzaghi prova a rimescolare le carte inserendo i due big lasciati in panchina per turn over (Milinkovic e Correa, in precedenza era entrato anche Vavro per Patric), ma neppure il serbo e l’argentino riescono a ridestare una Lazio seduta e vuota. Atteggiamento che finisce per caricare ulteriormente la Spal. Che non si accontenta dell’1-1 e prova a fare suoi i tre punti. Che, dopo un tentativo di Kurtic (palla alta da ottima posizione) arrivano per merito dello stesso giocatore sloveno che capitalizza al meglio un contropiede impostato da Di Francesco. E per la squadra di casa è l’apoteosi.

Vai al forum