LaziAlmanacco di mercoledì 16 ottobre 2019 LaziAlmanacco di mercoledì 16 ottobre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 16 ottobre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
L'Uefa chiude metà curva Nord con il Celtic, Lazio:  L'Uefa chiude metà curva Nord con il Celtic, Lazio: "Penalizzazione pesante" -> Condannato il club biancoceleste a giocare la prossima gara casalinga di Europa League con i (...) ---  
Comunicato 15.10.2019 Comunicato 15.10.2019 -> Le decisioni della 'Control, Ethics and Disciplinary Body' della UEFA in riferimento ai (...) ---  
Lotito Lotito -> Il presidente biancoceleste ospite della nostra redazione: "La mia colpa è stata quella di (...) ---  
#TrainingSession | Domani squadra in campo alle 16:00 #TrainingSession | Domani squadra in campo alle 16:00 -> Proseguirà domani l’attività della Prima Squadra della Capitale. Archiviato il primo allenamento (...) ---  
Lazio, Inzaghi sorride: Correa di nuovo in gruppo Lazio, Inzaghi sorride: Correa di nuovo in gruppo -> L'attaccante argentino ha partecipato alla ripresa degli allenamenti: infermeria quasi svuotata in (...) ---  
Garlini: "Domenica arriva una partita importante per la Lazio" Garlini: "Domenica arriva una partita importante per la Lazio" -> Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, (...) ---  
#TrainingSession | Seduta di ripresa per i biancocelesti #TrainingSession | Seduta di ripresa per i biancocelesti -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, alle ore 10:30, si è ritrovata sul (...) ---  
Lopez: "Immobile ha il gol nel sangue" Lopez: "Immobile ha il gol nel sangue" -> Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, (...) ---  
Nazionali | Gli impegni di Strakosha, Luiz Felipe, Berisha e Marusic Nazionali | Gli impegni di Strakosha, Luiz Felipe, Berisha e Marusic -> QUALIFICAZIONI EURO 2020 | Albania – Thomas Strakosha Larga vittoria per la Nazionale albanese di (...) ---  
Gabriele Pulici Gabriele Pulici -> Al Premio Scopigno non poteva mancare un rappresentante della famiglia Pulici. In assenza (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 15 ottobre 2019 LaziAlmanacco di martedì 15 ottobre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 15 ottobre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Nesta: 'Con il Milan serve pazienza... Lazio? Un sogno allenarla...' Nesta: 'Con il Milan serve pazienza... Lazio? Un sogno allenarla...' -> Con il premio Scopigno 2019 ancora tra le mani, l'ex Lazio e Milan Alessandro Nesta risponde (...) ---  
Gascoigne a processo per aggressione a sfondo sessuale Gascoigne a processo per aggressione a sfondo sessuale -> L'ex campione della Lazio è accusato di aver tentato di baciare una donna. Secondo gli inquirenti (...) ---  
Segui su Lazio Style Channel la nuova trasmissione 'Diciotto e quattro minuti' Segui su Lazio Style Channel la nuova trasmissione 'Diciotto e quattro minuti' -> Quartoappuntamento sul 233 di Sky. Sempre di lunedì. Per analizzare cammino che sta effettuando (...)

Autore Topic: Immobile: "Magari faccio un’altra sfuriata con Inzaghi, così segno altri quattro gol"  (Letto 24 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 18745
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.corrieredellosport.it


L'attaccante si concentra poi sulla Nazionale: "Ho un debito in azzurro. Spero di fare bene soprattutto all'Europeo"

FIRENZE - "Lo sfogo post Parma è stato un caso, una cosa non da me". Ciro Immobile, dal ritiro della Nazionale pre Italia-Grecia, torna a parlare del suo rapporto con Simone Inzaghi: le nubi sembrano ormai alle spalle, con l'attaccante che è tornato al gol come suo solito. "Ho sbagliato, mi sentivo bene e volevo restare in campo, ma non trovo scuse, non succederà più. Però mi metterò d'accordo con il mister e faremo un'altra scenata, dopo quella sfuriata ho fatto quattro gol", aggiunge il centravanti della Lazio sorridendo. L'appuntamento con la Grecia all'Olimpico galvanizza Immobile: "Per me è sempre emozionante giocare in casa, mi aspetto tanto pubblico e sostegno da parte di laziali e romanisti". L'attaccante non si sottrae alle domande sull'episodio che sarebbe avvenuto durante Lazio-Rennes e che la Uefa sta valutando (presunti saluti romani da parte del pubblico): "Ho letto qualcosa in giro, io e la società ci dissociamo. Deciderà la Uefa, credo che meno se ne parli, meglio possa essere. Non voglio dare spazio in questo luogo a certe cose, noi siamo contrari e la Lazio farà la cosa migliore che c'è da fare".
Immobile sente la responsabilità di qualche gol sbagliato di troppo nelle ultime uscite azzurre: "Ho un debito con la Nazionale, spero di fare qualcosa di importante con questa maglia a partire da sabato ma soprattutto all'Europeo". La concorrenza non manca: da un Belotti rampante al ritorno in Serie A di Balotelli: "Adesso siamo io e il Gallo, per il futuro non si sa. Ci sono opportunità per tutti, manca ancora troppo tempo per l'Europeo. Se ci sarà un altro attaccante che potrà dire la sua saremo in ballottaggio in tre o quattro, che sia Mario o che siano altri. Io e Belotti facciamo un ruolo particolare. Stiamo segnando tutti e due in questo periodo. Siamo concentrati. Decide il mister chi va in campo. Siamo sereni e ci sarà spazio per tutti e due. Abbiamo caratteristiche un po' diverse, e in una squadra che gioca con un solo attaccante è meglio: ci saranno partite in cui sarà più funzionale lui e altre in cui sarò più funzionale io. Dobbiamo giocare di più con la squadra, è questo che ci chiede il mister. Nostra squadra gioca molto palla a terra e dobbiamo essere bravi a far giocare bene la palla e permettere agli esterni di venire dentro. Dobbiamo duettare con i giocatori tecnici e far salire la squadra. Sono fondamentale i movimenti per aprire gli spazi, e su questo io e Belotti siamo bravi".Da parte dell'attaccante arriva anche una battuta sulla maglia verde che la Nazionale indosserà all'Olimpico: "E' particolare, il nostro colore è l'azzurro ma non è detto che non si possa cambiare, è una terza maglia come nei club, saremo orgogliosi di indossarla e speriamo di raggiungere lo stesso risultato ottenuto nel '54 dall'Italia che con la maglia verde superò 2-0 l'Argentina".

           

Vai al forum