LaziAlmanacco di venerdì 10 luglio 2020 LaziAlmanacco di venerdì 10 luglio 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 10 luglio 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Comunicato 09.07.2020 Comunicato 09.07.2020 -> La S.S. Lazio comunica di aver ceduto a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del (...) ---  
Lazio, continua emergenza: mezza squadra non si allena, dubbio Luiz Felipe Lazio, continua emergenza: mezza squadra non si allena, dubbio Luiz Felipe -> Inzaghi alle prese con una rosa non al meglio: il difensore brasiliano a mezzo servizio, è in (...) ---  
#TrainingSession | Prove tattiche a -2 da Lazio-Sassuolo #TrainingSession | Prove tattiche a -2 da Lazio-Sassuolo -> Allenamento pomeridiano per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata presso (...) ---  
Lazio Style 1900 Official Magazine Lazio Style 1900 Official Magazine -> È in edicola il nuovo numero di Lazio Style 1900 Official Magazine. In primo piano la ripresa del (...) ---  
Lazio, Winter: “Tifo per lo scudetto. Ma alla fine credo che vincerà la Juve” Lazio, Winter: “Tifo per lo scudetto. Ma alla fine credo che vincerà la Juve” -> L’ex centrocampista, oggi vice allenatore della Grecia, non dimentica il suo passato: (...) ---  
Garlini: "Contro il Sassuolo servirà molta attenzione" Garlini: "Contro il Sassuolo servirà molta attenzione" -> Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Lazio, la sosta ti ha fatto male: tutti i numeri negativi dopo la ripartenza Lazio, la sosta ti ha fatto male: tutti i numeri negativi dopo la ripartenza -> Differenza tra pre e post Covid: media punti peggiore in Serie A, poi tanti gol subiti e l’attacco (...) ---  
Lazio, ora lo scatto Champions: ecco quanti punti servono per la qualificazione Lazio, ora lo scatto Champions: ecco quanti punti servono per la qualificazione -> I biancocelesti vengono da due sconfitte consecutive, i successi di Napoli e Roma spostano più (...) ---  
Rachel Cuschieri approda alla Lazio Women Rachel Cuschieri approda alla Lazio Women -> Terza novità per la Lazio Women. Dopo aver formalizzato gli acquisti di Emma Guidi e Adriana (...) ---  
Luis Alberto tuona: “Nessuno mette in discussione questa squadra. Non molliamo” Luis Alberto tuona: “Nessuno mette in discussione questa squadra. Non molliamo” -> Il dieci della Lazio non ci sta e dribbla le critiche dopo il ko contro il Lecce: “Continueremo (...) ---  
Buon compleanno Jony Buon compleanno Jony -> Jonathan Rodríguez Menéndez, esterno biancoceleste, oggi spegne 29 candeline. Dal Presidente, (...) ---  
LaziAlmanacco di giovedì 09 luglio 2020 LaziAlmanacco di giovedì 09 luglio 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 09 luglio 2020 I tesserati della S.S. Lazio nati in data (...) ---  
Magnocavallo: "La Lazio ha sottovalutato l'ostacolo Lecce" Magnocavallo: "La Lazio ha sottovalutato l'ostacolo Lecce" -> Giorgio Magnocavallo, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
#TrainingSession | Domani squadra in campo 18:00 #TrainingSession | Domani squadra in campo 18:00 -> Proseguirà domani la preparazione della Lazio in vista della trentaduesima giornata di Serie A (...)

Autore Topic: 27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?  (Letto 2845 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline gentlemen

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7159
  • Karma: +184/-24
  • Sesso: Maschio
  • S.S. Lazio, 120 anni di Storia !!!!
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #40 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 12:26:11 »
Penso che un domani rimpiageremo molto il fatto di aver avuto una squadra con Immobile, Leiva, Luis Alberto, Milinkovic, Acerbi (de vrij), Correa (FA) e non essere andati in Champions nenache una volta in 3 anni.
Questo allenatore a livello tasttico da poco o nulla, il suo staff ancora meno in quanto la squadra arriva quasi mai a coprire per 90 minuti dei ritmi atletici accettabili.
Peccato, purtroppo è il limite di Lotito che, influenzato da tare che non vuole tecnici esperti, non ha ancora capito che per valorizzare la rosa deve mettere al timone tecnico un allenatore di livello.
Purtroppo, temo, ci aspetterà una stagione anonima, inutile ripetere ed i limiti di questa gestione tecnica e tattica.

Offline Dissent

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 1961
  • Karma: +66/-7
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #41 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 12:57:57 »
Il tecnico conta per un 10% non di più.
La squadra ha questo ruolino, perchè vale questo ruolino, nè più nè meno.
Poteva esserci qualche vittoria in più, qualche pareggio in meno, ma cè stata la coppa italia a compensare.

Dunque questo è il livello, in perfetta linea del resto con quello che è sempre stato in campionato, dal momento in cui Lotito mette piede a formello in poi.

Per cui meravigliarsi serve poco. Servirebbe discontinuità, certo anche dell'allenatore, ma come conseguenza, non come causa.

Se oggi hai un Inzaghi sulla panchina della Lazio, 10 minuti prima destinato alla Salernitana, il problema non è certo Inzaghi.

Panzabianca

Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #42 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 13:02:01 »
la squadra c'è.  Non si fomentino i soliti incresciosi equivoci.

Offline Il frigorifero

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7544
  • Karma: +160/-6
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #43 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 13:10:08 »
Il tecnico conta per un 10% non di più.
La squadra ha questo ruolino, perchè vale questo ruolino, nè più nè meno.
Poteva esserci qualche vittoria in più, qualche pareggio in meno, ma cè stata la coppa italia a compensare.

Dunque questo è il livello, in perfetta linea del resto con quello che è sempre stato in campionato, dal momento in cui Lotito mette piede a formello in poi.

Per cui meravigliarsi serve poco. Servirebbe discontinuità, certo anche dell'allenatore, ma come conseguenza, non come causa.

Se oggi hai un Inzaghi sulla panchina della Lazio, 10 minuti prima destinato alla Salernitana, il problema non è certo Inzaghi.


Secondo me la conduzione tecnica vale più del 10% , ma è una mia opinione e conta poco.

In ogni caso, non parli di un dettaglio: con quel 10% di punti in più, negli ultimi 4 anni, saremmo andati in Champions due volte !
"E' NORMALE BATTERE LA ROMA...."  - Senad Lulic  26 - 5 -2013

Offline robylele

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8565
  • Karma: +124/-40
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #44 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 13:14:20 »
Il bottino degli ultimi 14 mesi.

Aggiungete un pareggio e togliete una sconfitta.
Non cambia comunque il concetto.

Il vero concetto da sottolineare é che non vedevi l'ora di aprire questo bel topic.
Ma Ciruzzo e El Tucu ti hanno preso in contropiede, forse potresti intanto cambiare tu modulo.
 :D

'Vista da fuori questa nuova proprieta' Usa non mi intriga affatto. Troppe percentuali, troppi discorsi, troppi fogli'.
Luciano Spalletti
15 Aprile 2011

Offline robylele

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8565
  • Karma: +124/-40
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #45 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 13:21:37 »
Cmq il topic non parla di oggi  ;D
Parla di risultati di 61 partite di cui ne abbiamo perse 21.
Una media da 7/8 posto, lontano dalle ambizioni della proprietà e del tecnico.

Io credo che il tecnico sia responsabile al 30% e la proprietà al 70%, ma dato che Lotito dice che non ci sono scuse, Inzaghi va cacciato

l'ottavo posto dell'anno scorso é dovuto solo al fatto che abbiamo puntato a un certo punto solo alla coppa nazionale, avendo fallito il colpo grosso con Spal/Chievo/Sassuolo, 1 punto invece di 9.
In ogni caso la settima é fuori dall'Europa, così come la quinta. E la sesta non ha fatto i preliminari di E.L. per culo, altrimenti era fuori pure lei, a meno che tu non pensi che l'asroma avrebbe agevolmente battuto una squadra inglese qualsiasi, mai successo nella sua storia.

E questa stagione é appena iniziata.

Cmq il topic l'hai aperto sullo 0-3. E la cosa fa veramente impressione.


'Vista da fuori questa nuova proprieta' Usa non mi intriga affatto. Troppe percentuali, troppi discorsi, troppi fogli'.
Luciano Spalletti
15 Aprile 2011

Online Wasicu

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9117
  • Karma: +89/-25
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #46 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 13:31:55 »

Il tecnico conta per un 10% non di più.
......
Per cui meravigliarsi serve poco. Servirebbe discontinuità,
certo anche dell'allenatore, ma come conseguenza, non come causa.
..........

Per me quel 10-15% lo puoi riferire al problema strettamente **tecnico** ma poi
c e' il problema psicologico e anche quello del rapporto personale che quindi
si prendono NON MENO di altri 15% ...    Si arriva al 25-30 e dico poco ...   

POMATA

Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #47 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 13:39:56 »
Pomà, quale supposizione? su...

Resto della mia idea, la differenza tra Lazio e Atalanta ad oggi la fa solo la guida tecnica. E poi si è visto, fuori da quel cerchio magico i giocatori ex-Atalanta sono tutti tra la mezza sega e l'asino cotto.  Su.

Lavorare sulla qualità del Tecnico.

"Girare la ruotaaa"

...A sor Marché ma 'ndo sta sta Francia?

Quindi se mettiamo il Gasp al posto di Simone, i nostri cari Lulic, Radu, Parolo etc etc andrebbero a 100 all’ora?

E dai

Offline robylele

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8565
  • Karma: +124/-40
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #48 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 13:42:04 »
Se oggi hai un Inzaghi sulla panchina della Lazio, 10 minuti prima destinato alla Salernitana, il problema non è certo Inzaghi.

Inzaghi doveva andare a Salerno temporaneamente, non so se lo sai.
Il trainer era, e forse lo é ancora, considerato un predestinato.

D'altronde pure Allegri fu preso a Cagliari da un Milan da primi due posti, così come Sacchi da Parma.

Comunque se assegni solo il 10% a un trainer non si capisce perché per Conte spendono 24 ml.lordi annui e borgorosso li invidia.


'Vista da fuori questa nuova proprieta' Usa non mi intriga affatto. Troppe percentuali, troppi discorsi, troppi fogli'.
Luciano Spalletti
15 Aprile 2011

Panzabianca

Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #49 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 14:22:10 »
Quindi se mettiamo il Gasp al posto di Simone, i nostri cari Lulic, Radu, Parolo etc etc andrebbero a 100 all’ora?

E dai

forse quelli che hai detto NO perché hanno 90 anni per uno, ma Patric Marusic e pippaggine cantando diventerebbero il must del mercato.

Offline Dissent

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 1961
  • Karma: +66/-7
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #50 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 14:28:25 »
Per me quel 10-15% lo puoi riferire al problema strettamente **tecnico** ma poi
c e' il problema psicologico e anche quello del rapporto personale che quindi
si prendono NON MENO di altri 15% ...    Si arriva al 25-30 e dico poco ...   
No, 10% tutto compreso.
Il 10% può fare la differenza, certamente, magari tra l'andare in CL o non andarci per un paio di punti, ma la qualità costa e da queste parti si bada più alle "solide" quantità.

Detto questo, lavorerei sul restante 90%. Il calcio è un gioco semplice, arrivi agli obiettivi se hai giocatori che sanno giocare al calcio, salvo eccezioni, questa è la regola.

E quando hai durmisi berisha cataldi marusic lukaku patric, non puoi fare voli pindarici.
Se a questo aggiungi una squadra vecchia nei pilastri fondamentali, quali radu, lulic, leiva e parolo, non puoi proprio fare voli.

Pure Allegri, con Caceido e Adekanye come uniche alternative in attacco o Cataldi e Patric a centrocampo, avrebbe serie difficoltà a fare cambi.


Offline Criticone

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 199
  • Karma: +6/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #51 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 15:00:17 »

Secondo me la conduzione tecnica vale più del 10% , ma è una mia opinione e conta poco.

In ogni caso, non parli di un dettaglio: con quel 10% di punti in più, negli ultimi 4 anni, saremmo andati in Champions due volte !
Appunto, il 10% è tantissimo, soprattutto se lo consideriamo in senso algebrico: se una squadra vale 70 punti con un allenatore che incide 0 e starebbe in EL, col 10% in più farebbe 77 punti e quindi in Champions' in carrozza, ma col 10% in meno farebbe 63 punti, pure fuori dall'EL. La differenza tra un tecnico super e uno scarso è stimabile perciò in un 20%, e sono parecchi.

Inzaghi è assodato che vale il 10% in meno: visto che non ci possiamo permettere allenatori col segno positivo io mi accontenterei di un tecnico ad impatto 0 che né toglia né leva, ampiamente alla nostra portata.

Offline Criticone

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 199
  • Karma: +6/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #52 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 15:14:12 »
Inoltre, consiglierei una seduta piscoanalitica al mister per sapere in quale lato dell'inconscio è situata la sua Bastos-fobia: l'angolano è di gran lunga il nostro miglior difensore insieme ad Acerbi, eppure mentre quest'ultimo gioca sempre (giustamente, direi) senza mai concedergli un minuto di tregua, Bastos si deve accontentare di qualche partita di EL: ma perchè? Perchè si deve sempre veder rantolare Radu e Luis Felipe mentre una delle poche nostre sicurezze difensive deve stare in panca?
Io caccerei Inzaghi anche solo per questo ignobile ostracismo: se a questo ci aggiungiamo anche tutto il resto (ed è parecchio...) non capisco come mai sta ancora a Formello. Poi leggo che Lotito si lagna della conduzione tecnica ma poi lo conferma allungandogli addirittura il contratto: a questo punto la visita psicoanalitica la consiglio a tutto il nostro staff, sia tecnico che societario.

Offline SAV

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9699
  • Karma: +255/-7
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #53 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 15:55:22 »
Inoltre, consiglierei una seduta piscoanalitica al mister per sapere in quale lato dell'inconscio è situata la sua Bastos-fobia: l'angolano è di gran lunga il nostro miglior difensore insieme ad Acerbi, eppure mentre quest'ultimo gioca sempre (giustamente, direi) senza mai concedergli un minuto di tregua, Bastos si deve accontentare di qualche partita di EL: ma perchè? Perchè si deve sempre veder rantolare Radu e Luis Felipe mentre una delle poche nostre sicurezze difensive deve stare in panca?
Io caccerei Inzaghi anche solo per questo ignobile ostracismo: se a questo ci aggiungiamo anche tutto il resto (ed è parecchio...) non capisco come mai sta ancora a Formello. Poi leggo che Lotito si lagna della conduzione tecnica ma poi lo conferma allungandogli addirittura il contratto: a questo punto la visita psicoanalitica la consiglio a tutto il nostro staff, sia tecnico che societario.

Credo che l'ostracismo per Bastos sia dovuto ai suoi limiti nel far ripartire l'azione e a una certa indisciplina sul piano tattico.
Come marcatore, Bastos è il migliore che abbiamo dopo Acerbi e Simone lo sa ma, se lo schiera, ritiene che la sua squadra perda qualcosa tatticamente.

Offline Criticone

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 199
  • Karma: +6/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #54 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 16:29:42 »
Credo che l'ostracismo per Bastos sia dovuto ai suoi limiti nel far ripartire l'azione e a una certa indisciplina sul piano tattico.
Come marcatore, Bastos è il migliore che abbiamo dopo Acerbi e Simone lo sa ma, se lo schiera, ritiene che la sua squadra perda qualcosa tatticamente.
Francamente, non vedo nel trio titolare Acerbi Radu Luis Felipe alcun Beckenbauer, non mi sembrano dei piedi vellutati o quantomeno più nobili rispetto a quelli dell'angolano.
Sulla indisciplina tattica, probabile che sia così: ma se indisciplinatamente toglie spesso e volentieri le castagne dal fuoco, mentre invece gli altri con estrema disciplina tattica si fanno regolarmente prendere in mezzo da chiunque, bè direi: W l'anarchia!

Offline giamma

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7011
  • Karma: +198/-7
  • Sesso: Maschio
  • Lazio...che altro ?
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #55 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 16:34:10 »
Il punto è che noi prendiamo quello che ci lasciano prendere, quindi dobbiamo rivolgerci ad un mercato dove le grandissime non guardano, però quando c'è da trovare un sostituto per un titolare venduto o a fine carriera di solito non sbagliamo un colpo:
Muslera > Marchetti
Dias > De Vrij > Acerbi
Ledesma > Biglia > Leiva
Kolarov > Lulic
Lichtsteiner > Konko > Basta
Floccari > Klose > Immobile

Hernanes, Candreva, Keita, Felipe Anderson, SMS, LA, Correa non sono stati comprati per sostituire direttamente un titolare e il posto se lo sono conquistato con l'eccellenza dei loro mezzi. FA doveva essere il sostituto dapprima di Hernanes quindi di Candreva così come Correa è stato preso per sostituire FA.
Gli ultimi cambi uno a uno sono stati più problematici perché il 3-5-2 (che a me piace) è indigesto ai più e adattarvisi non è cosa da poco, guardate il suo guru (Conte) che dopo la Juve lo ha adottato nell'Inter recuperando alla grande Candreva (che i più volevano addirittura fuori rosa).
Il calcio è materia difficile, soprattutto per noi tifosi, a proposito, rivedendo la partita, questa volta con l'audio della Lazio, si scopre che SimOne aveva mandato Patric e Cataldi a scaldarsi già dal trentesimo.
Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe. (C. H. Spurgeon)

Panzabianca

Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #56 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 16:47:19 »
...a proposito, rivedendo la partita, questa volta con l'audio della Lazio, si scopre che SimOne aveva mandato Patric e Cataldi a scaldarsi già dal trentesimo.

quindi lo stavamo prendendo per un colleone... "no, lui è il ns eroe!!"... lo stavamo prendendo per un colleone... "no, lui è il ns eroe!!" lo stavamo prendendo per un colleone... "no, lui è il ns eroe!!"

Offline giamma

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7011
  • Karma: +198/-7
  • Sesso: Maschio
  • Lazio...che altro ?
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #57 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 16:54:48 »
No Panza, non è una difesa d'ufficio di SimOne al quale ho dato 4,5, è solo per significare quanto sia difficile dedurre correttamente dal poco che vediamo o ci dicono, in questo caso Inzaghi aveva già ridisegnato la squadra ben prima della fine del tempo e non solo come pensava qualcuno in conseguenza della debacle e delle ammonizioni.
Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe. (C. H. Spurgeon)

Offline SAV

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9699
  • Karma: +255/-7
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #58 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 16:55:12 »
Francamente, non vedo nel trio titolare Acerbi Radu Luis Felipe alcun Beckenbauer, non mi sembrano dei piedi vellutati o quantomeno più nobili rispetto a quelli dell'angolano.
Sulla indisciplina tattica, probabile che sia così: ma se indisciplinatamente toglie spesso e volentieri le castagne dal fuoco, mentre invece gli altri con estrema disciplina tattica si fanno regolarmente prendere in mezzo da chiunque, bè direi: W l'anarchia!

Pure a me Bastos piace molto.
Cercavo di dare una giustificazione alla decisione di tenerlo fuori.
Inoltre, Bastos si adatta a giocare a sinistra, ma è destro. Quindi, potrebbe teoricamente sostituire al meglio solo Luiz Felipe, con Radu certo del suo impiego a sinistra...

Offline gentlemen

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7159
  • Karma: +184/-24
  • Sesso: Maschio
  • S.S. Lazio, 120 anni di Storia !!!!
    • Mostra profilo
Re:27 vittorie, 12 pareggi, 22 sconfitte. Cosa deve succedere ancora?
« Risposta #59 : Lunedì 21 Ottobre 2019, 17:29:09 »
Il tecnico conta per un 10% non di più.
La squadra ha questo ruolino, perchè vale questo ruolino, nè più nè meno.
Poteva esserci qualche vittoria in più, qualche pareggio in meno, ma cè stata la coppa italia a compensare.

Dunque questo è il livello, in perfetta linea del resto con quello che è sempre stato in campionato, dal momento in cui Lotito mette piede a formello in poi.

Per cui meravigliarsi serve poco. Servirebbe discontinuità, certo anche dell'allenatore, ma come conseguenza, non come causa.

Se oggi hai un Inzaghi sulla panchina della Lazio, 10 minuti prima destinato alla Salernitana, il problema non è certo Inzaghi.
La Lazio è inserita nel campionato di serie A e le sue competitors quest'anno sono Milan, Roma, Atalanta, Fiorentina, Torino....per gli scorsi due anni c'era anche l'Inter che esprimeva un calcio pessimo....la rosa vale(va) ampiamente la zona Champions, gli errori del Mister (valutazioni tattiche e individuali, partita in corso, formazione, decisioni, temperamento) sono stati tantissimi, per uyltimo non comprendere che il primo tempo di Domenica non è legato al carattere o alla volontà ma al fatto che a centrocampo eravamo dominati, senza Leiva e con Luis Alberto in mediana, dove già un Milinkovic fa fatica in fase di contenimento e corsa, il centrocampo era un colabrodo, gli atalantini arrivavano al limite dell'area senza problemi...quando loro, per forza di cose, hanno calati di molto i ritmi, pensando forse che la partita fsse vinta, siamo riusciti con le nostre qualità tecniche a rientrare in partita.
Scritto ciò, il problema principale è tattico, il centrocampo non ce la fa a sostenere Luis Aberto in mediana, il quale deve giocare più avanzato perchè stando in mediana e con compiti di copertura è anche  meno incisivo in fase offensiva, questo, con l'attuale assetto tattico, significherebbe schierare in campo solo uno tra Correa e LA, cosa che Inzaghi non pensa di voler fare, per cui, non volendo, perchè sarebbe l'unica soluzione percorribile per avere in campo contemporaneamente i migliori, passare alla difesa a 4, rinforzando la mediana, in un 4-3-2-1, con LA e Correa a fare i trequartisti, Mister Inzaghi porta avanti il suo persoanlissimo credo tattico facendo sì che certe lacune siano sempre le stesse.