Lazio, ci siamo per Pereira e Muriqi: mercoledì le visite mediche Lazio, ci siamo per Pereira e Muriqi: mercoledì le visite mediche -> L’ormai ex Manchester United si presenterà per la prima volta nella Capitale. Il bomber kosovaro (...) ---  
Pippo Inzaghi: “La Lazio può lottare per il titolo” Pippo Inzaghi: “La Lazio può lottare per il titolo” -> Il tecnico del Benevento loda la squadra del fratello Simone: “Giocano a memoria, lui resta il più (...) ---  
Lazio, vendere per ufficializzare: ecco tutti i giocatori in lista di partenza Lazio, vendere per ufficializzare: ecco tutti i giocatori in lista di partenza -> Tare pronto a piazzare Wallace in Turchia, la sua cessione potrebbe bastare per sbloccare gli (...) ---  
Segui la vigilia di Lazio-Atalanta su Lazio Style Channel  Segui la vigilia di Lazio-Atalanta su Lazio Style Channel -> Altro giorno, nuovi impegni. Anche oggi al Centro Sportivo di Formello le telecamere e i microfoni (...) ---  
Lazio, si sblocca il mercato: Wallace vicino all’addio Lazio, si sblocca il mercato: Wallace vicino all’addio -> Il brasiliano dovrebbe andare in Turchia a titolo gratuito: la sua cessione sistema l’indice di (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 29 settembre 2020 LaziAlmanacco di martedì 29 settembre 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 29 settembre 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Comunicato 28.09.2020 Comunicato 28.09.2020 -> La S.S. Lazio rende noto di aver prolungato il contratto economico del calciatore Luis Alberto (...) ---  
Visentin: "Nell'intervallo è arrivata la scossa, vogliamo riprendere il cammino in campionato" Visentin: "Nell'intervallo è arrivata la scossa, vogliamo riprendere il cammino in campionato" -> Noemi Visentin, attaccante della Lazio Women, è intervenuta ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Lazio, Tare non ci sta: “Troppe critiche, non le meritiamo. Siamo più competitivi” Lazio, Tare non ci sta: “Troppe critiche, non le meritiamo. Siamo più competitivi” -> Il ds biancoceleste, tra i protagonisti del ‘Premio Scopigno’, fa il punto del mercato: “I (...) ---  
Serie A TIM | Conferenza stampa mister Inzaghi Serie A TIM | Conferenza stampa mister Inzaghi -> Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi interverrà in conferenza stampa alla vigilia di (...) ---  
Inzaghi lancia l’allarme: “Lazio in ritardo sul mercato. Su Pereira…” Inzaghi lancia l’allarme: “Lazio in ritardo sul mercato. Su Pereira…” -> Il tecnico biancoceleste ammette le difficoltà in un momento delicato del campionato: “Tre partite (...) ---  
“Muriqi negativo al tampone: attesa per tornare a Roma” “Muriqi negativo al tampone: attesa per tornare a Roma” -> In Kosovo il giornalista Sadiku lancia l’indiscrezione via Twitter: il neo acquisto della Lazio (...) ---  
Lopez: "La Lazio è partita bene" Lopez: "La Lazio è partita bene" -> Antonio Lopez, ex centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, (...) ---  
Primavera TIM Cup | Giudice Sportivo, un turno di stop per Pino Primavera TIM Cup | Giudice Sportivo, un turno di stop per Pino -> Vittoria importante in casa contro il Cosenza: nel 1° turno eliminatorio di Coppa Italia, la Lazio (...) ---  
Under 17 | Pareggio in casa con il Bologna Under 17 | Pareggio in casa con il Bologna -> Prima giornata di campionato per l’Under 17 della Prima Squadra della Capitale che, ieri, ha (...)

Autore Topic: E le romane... (discriminazione territoriale)  (Letto 936 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline MCM

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 16406
  • Karma: +194/-199
    • Mostra profilo
E le romane... (discriminazione territoriale)
« : Lunedì 4 Novembre 2019, 10:41:45 »
Perché dare delle puttane alle abitanti di una città non è discriminazione territoriale?

Senza polemica, ma discriminazione territoriale o è qualsiasi insulto contro chi appartiene ad una categoria di appartenenza cittadina/regionale/nazionale o è niente.


Panzabianca

Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #1 : Lunedì 4 Novembre 2019, 11:52:02 »
Perché dare delle puttane alle abitanti di una città non è discriminazione territoriale?

Senza polemica, ma discriminazione territoriale o è qualsiasi insulto contro chi appartiene ad una categoria di appartenenza cittadina/regionale/nazionale o è niente.

in queste ore suona solo come derubricazione rispetto all'insulto razziale.

A loro serve così, altrimenti il magnifigo bobbolo ce fa la figura merdosa che se merita...

Offline franz_kappa

  • Superbiancoceleste 2013
  • *
  • Post: 13770
  • Karma: +731/-66
  • Lazio è gioia
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #2 : Lunedì 4 Novembre 2019, 12:18:27 »
A proposito di discriminazione territoriale…
In trasferta a Bologna i laziali, per dileggiare i tifosi di casa, sono soliti intonare il coro "Tortellini e bocchini, tortellini e bocchini".

Sinceramente, non ho mai capito cosa ci sia di insultante. In entrambe le cose.
"Un sorriso per la Lazio"

"Ceterum censeo Televideum esse videndum" (cit.)

Offline MCM

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 16406
  • Karma: +194/-199
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #3 : Lunedì 4 Novembre 2019, 12:37:47 »
Bologna, nella vulgata, risulta essere, non so perché la città delle tre t.
Torri, tortellini e le signorine.

Per me è comunque un insulto dare delle bocchinare

Offline franz_kappa

  • Superbiancoceleste 2013
  • *
  • Post: 13770
  • Karma: +731/-66
  • Lazio è gioia
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #4 : Lunedì 4 Novembre 2019, 12:47:42 »
[...]
Per me è comunque un insulto dare delle bocchinare
Ma il coro dice "Tortellini e bocchini" non "bolognesi bocchinare". Il coro enfatizza due glorie locali della popolazione felsinea. Non delle più disprezzabili, in senso assoluto.

I petroniani, forse, non saranno entusiasti di siffatto coro ma allora che dire degli abitanti di Detroit, cui i laziali in trasferta potrebbero urlare: "Disoccupazione e serial killer"?
"Un sorriso per la Lazio"

"Ceterum censeo Televideum esse videndum" (cit.)

Offline Ataru

  • Rimarrò Celestino a vita
  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9089
  • Karma: +257/-18
  • Sesso: Maschio
  • comunque, censore
    • Mostra profilo
    • Fotoblog di Ataru
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #5 : Lunedì 4 Novembre 2019, 13:41:04 »
per una volta che si esalta la tradizione incontaminata degli ospiti, noi gli facciamo le pulci?

Offline SAV

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9772
  • Karma: +256/-7
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #6 : Lunedì 4 Novembre 2019, 18:06:39 »
Ho letto l'articolo sulla lalaziosiamo noi... i milanisti cantavano: "le romane p...ane p...ane p...ane".

Peccato che lo stesso coro sia rivolto dai nostri ultras alle toscane con "i loro figli conigli conigli conigli"...

Quindi, speriamo che il Milan non sia sanzionato in modo da evitare la medesima sanzione tra un girone...

Offline Jim Bowie

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 13979
  • Karma: +202/-9
  • Sesso: Maschio
  • Laziale per nobilta' di sangue e di educazione
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #7 : Lunedì 4 Novembre 2019, 18:31:33 »
Sono talmente ignoranti questi delle colonie da non sapere che puttana non e' un insulto in quanto trattasi di donna con putto, ma che voi fa se beveno un ramazzotti e so piu 'mbriachi de Gasperino er carbonaro.
Ex En_rui da Shanghai

Win Lose or Tie
"Forza Lazio"
till i die

Chi trova un Tare trova un tesoro

Online Matita

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 22937
  • Karma: +481/-54
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #8 : Lunedì 4 Novembre 2019, 22:52:52 »
Si er papa te donasse tutta Roma
E te dicesse lassa anna’ chi t’ama
 je diresti:  Si sacra corona
Val piu’ l’opinione mia che tutta Roma

Vulgus veritatis pessimus interpres.
Lotito deve fa' come dico io (quito cit.)

Panzabianca

Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #9 : Martedì 5 Novembre 2019, 11:24:11 »

Offline Ataru

  • Rimarrò Celestino a vita
  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9089
  • Karma: +257/-18
  • Sesso: Maschio
  • comunque, censore
    • Mostra profilo
    • Fotoblog di Ataru

Offline MCM

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 16406
  • Karma: +194/-199
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #11 : Martedì 5 Novembre 2019, 12:03:50 »
Comunque, venendo a Balotelli, nessuno degli ufficiali di gara presenti allo stadio ha udito ululati rivolti a Balotelli.
Ne' lo stesso Balotelli ha riferito di essere stato insultato da singoli presenti in tribuna.

Per dire, le romane puttane sono state udibilissime via TV pur con commento tecnico.

Il ragazzo temo abbia smesso da tempo di essere un calciatore per prepararsi una carriera post calcistica.

Panzabianca

Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #12 : Martedì 5 Novembre 2019, 12:39:55 »
pagina non trovata


I cori milanisti, l'indifferenza generale: i Laziali possono essere discriminati
A San Siro, durante la partita contro il Milan, dalla curva sud rossonera sono partiti diversi cori contro i romani e i laziali. Ma l'arbitro...
05.11.2019 07:19 di Marco Valerio Bava     
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
I cori milanisti, l'indifferenza generale: i Laziali possono essere discriminati

“E le Romane p*****e” e via così dall’inizio alla fine. Dalla curva sud del Milan i cori si sono levati continui, incessanti, senza soluzione di continuità. Offese che vanno ormai incasellate nell’ambito della discriminazione territoriale. Piaccia o meno è così. Ci spaccherà sempre di fronte all’argomento, tra chi sostiene che sia solo goliardia da stadio e chi invece anche dalle parti più calde del tifo pretende rispetto e un sostegno sano ai propri giocatori. Bisogna poi distinguere tra “discriminazione territoriale” e “discriminazione razziale”, non sono la stessa cosa, seppur il confine sia labile. Per esempio, durante Roma-Napoli, Rocchi decide di sospendere la gara dopo i ripetuti annunci dello speaker dell’Olimpico che chiedeva la cessazione dei “cori di discriminazione razziale”. In realtà di ululati razzisti non ce n’erano stati, mentre s’erano sentiti forti e chiari i cori contro Napoli e i napoletani. E proprio a causa di quelli, l’arbitro aveva deciso di interrompere per qualche minuto il match muovendosi nello steccato del regolamento. E allora vien da chiedersi perché Calvarese non abbia fatto lo stesso a San Siro, perché indicare in tal modo del donne romane e le mamme dei tifosi della Lazio, equivale a discriminazione territoriale, oltre che a un’offesa incivile. Ci si metta d’accordo allora: o vale tutto o non vale niente. Altrimenti viene il sospetto che alcune tifoserie siano più protette di altre, che su alcune tifoserie si possa vomitare odio senza che nessuno muova un dito. I tifosi della Lazio, lo sappiamo, stanno poco simpatici. Per carità, a volte ci mettono del loro, ma che siano vittime di un preconcetto indistruttibile, di un’atavica antipatia di chi orienta l’opinione pubblica è indubbio. Il massacro mediatico a ogni errore del tifoso Laziale è istantaneo e spietato, non c’è alcuna reticenza nel distruggere tutto e tutti, generalizzando sempre e gettando fango anche sulla maggioranza per bene che costituisce il pubblico della Lazio. Cosa che non succede altrove, dove c’è un’attenzione quasi maniacale nel distinguere chi si macchia di comportamenti illeciti e chi invece è esemplare nel suo modo di vivere lo stadio e il tifo. Non è semplice dimenticare come, dopo l’aggressione a Sean Cox, ci si affrettò a parlare di “tifosi romani” e non di “romanisti”. Come per decenni si sia taciuta la vergogna dei cori, delle scritte, degli adesivi inneggianti alla morte di Vincenzo Paparelli. Mentre dopo le ignobili figurine col volto d’Anna Frank, la reazione dell’opinione pubblica fu rabbiosa e colpì tutti i tifosi della Lazio in maniera indistinta, dimenticando la capacità di dividere tra chi si macchiò di tale becero gesto e chi invece fu vittima di quella follia e cioè il pubblico per bene. Tanto da far passare sotto silenzio la nobile iniziativa del club di inviare una delegazione di ragazzi delle giovanili a visitare Auschwitz. Ma questo è solo un esempio. La realtà dice che a San Siro, per quasi tutti i 90 minuti di partita, i tifosi della Lazio sono stati oggetto di cori offensivi dei dirimpettai rossoneri. Cori che, regolamento alla mano, rientrano nell’alveo della discriminazione territoriale. Però siccome rivolti ai romani e ai Laziali nello specifico s’è deciso di sorvolare. Non un annuncio dallo speaker, non una parola di condanna nel post partita. Allora decidiamo: o tutto o niente. Sennò la vera discriminazione diventa questa. Lasciare che alcuni possano essere oggetto d’offesa nell’indifferenza generale.


Online geddy

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7625
  • Karma: +57/-6
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #13 : Martedì 5 Novembre 2019, 16:51:03 »
Esagerato.

Offline SAV

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9772
  • Karma: +256/-7
    • Mostra profilo
Re:E le romane... (discriminazione territoriale)
« Risposta #14 : Martedì 5 Novembre 2019, 18:04:15 »
Esagerato.

Sono d'accordo per i motivi che ho espresso prima...

Ho letto l'articolo sulla lalaziosiamo noi... i milanisti cantavano: "le romane p...ane p...ane p...ane".

Peccato che lo stesso coro sia rivolto dai nostri ultras alle toscane con "i loro figli conigli conigli conigli"...

Quindi, speriamo che il Milan non sia sanzionato in modo da evitare la medesima sanzione tra un girone...