Segui la vigilia di Rennais-Lazio su Lazio Style Channel  Segui la vigilia di Rennais-Lazio su Lazio Style Channel -> Altro giorno, nuovi impegni. Anche oggi al Centro Sportivo di Formello le telecamere e i microfoni (...) ---  
Supercoppa Italiana, Juventus - Lazio: info e prezzi dei biglietti Supercoppa Italiana, Juventus - Lazio: info e prezzi dei biglietti -> La prima delle due Lazio - Juventusè alle spalle, la seconda alle porte. Dopo il trionfo (...) ---  
Lazio, regali e sorrisi: Milinkovic e Parolo  in visita ai bambini della Clinica Mandelli Lazio, regali e sorrisi: Milinkovic e Parolo in visita ai bambini della Clinica Mandelli -> Sorrisi, selfie, autografi, regali in vista del Natale. La Lazio campione di (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 11 dicembre 2019 LaziAlmanacco di mercoledì 11 dicembre 2019 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 11 dicembre 2019 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio (...) ---  
Lazio, Giordano Lazio, Giordano -> Momento d'oro per la Lazio di Simone Inzaghi, che nella prossima partita di (...) ---  
Lazio, la letterina del piccolo tifoso Lazio, la letterina del piccolo tifoso -> Ve lo ricordate il piccolo Alessio? A molti magari il nome non dirà niente, non a chi lo (...) ---  
Lazio, il confronto con il 2018/19: migliorata (quasi) ogni statistica Lazio, il confronto con il 2018/19: migliorata (quasi) ogni statistica -> “Poco di nuovo, molto di migliorato”. CalcioDatato, nota piattaforma web sulle (...) ---  
Giudice Sportivo | Lucas Leiva entra in diffida Giudice Sportivo | Lucas Leiva entra in diffida -> La 15ª giornata di Serie A TIM è andata ormai in archivio e la Prima Squadra della Capitale si (...) ---  
Coppa Italia | Data e orario di Lazio-Cremonese Coppa Italia | Data e orario di Lazio-Cremonese -> La Lega Serie A ha reso noto che la gara Lazio-Cremonese, valida per gli ottavi di finale di Coppa (...) ---  
Serie A Tim - Cagliari vs Lazio del 16 dicembre - vendita dei tagliandi Serie A Tim - Cagliari vs Lazio del 16 dicembre - vendita dei tagliandi -> La S.S. Lazio comunica che, dalle ore 10:00 di oggi martedi 10 dicembre, sono stati messi in (...) ---  
#TrainingSession | Seduta di ripresa per i biancocelesti #TrainingSession | Seduta di ripresa per i biancocelesti -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata presso (...) ---  
Mirra: "Contro la Juventus abbiamo visto una grande Lazio" Mirra: "Contro la Juventus abbiamo visto una grande Lazio" -> Vincenzo Mirra, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 (...) ---  
Pittaccio: "Successo importante, arriviamo bene al prossimo big match" Pittaccio: "Successo importante, arriviamo bene al prossimo big match" -> Francesca Pittaccio, attaccante della Lazio Women, è intervenuta ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Furto in casa Milinkovic-Savic durante Lazio-Juve: bottino da oltre 100mila euro Furto in casa Milinkovic-Savic durante Lazio-Juve: bottino da oltre 100mila euro -> Commenta per primo Brutte notizie per Sergej Milinkovic-Savic che sabato sera (...) ---  
#RennaisLazio | I precedenti tra le italiane e l'arbitro Jovanovi? #RennaisLazio | I precedenti tra le italiane e l'arbitro Jovanovi? -> La designazione arbitrale per la sesta giornata della fase a gironi di Europa League, ha assegnato (...)

Autore Topic: Incidenti a Roma prima della partita col Celtic  (Letto 681 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline darienzo

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8372
  • Karma: +294/-95
  • con lo spirito del Signor Pietro
    • Mostra profilo
Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« : Giovedì 7 Novembre 2019, 07:14:19 »
Notte di violenza con due sportivi scozzesi accoltellati, per fortuna in maniera non grave (ma sempre di lame trattasi), in un pub di Via Nazionale.
Una volta ci si autodefiniva come scozzesi in terra inglese...

Allerta massima
un sorriso per la Lazio

parola di Patron

io tifo Tare

dove non può il re, può il fante

forse la politica messa in atto da noi è giusta, quella legata alla logica dell’agricoltore

Online Gasco luis veron

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 3355
  • Karma: +44/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #1 : Giovedì 7 Novembre 2019, 07:52:40 »
Notte di violenza con due sportivi scozzesi accoltellati, per fortuna in maniera non grave (ma sempre di lame trattasi), in un pub di Via Nazionale.
Una volta ci si autodefiniva come scozzesi in terra inglese...

Allerta massima

Azzz, brutto!

Non so come sono andate le cose e non entro nel merito ma sicuramente i nostri tempi in generale per quanto riguarda la nostra societa' sono molto simili a quelli medievali.

Bisognerebbe tornare alla semplicita'.

Semmai alla scazzottata (non certo il massimo dell' eticita' ma gia' un passo in avanti rispetto ai coltelli), con annessa bevuta e abbraccio dopo la scazzottata...il famoso volemose tutti bene o, comunque fermiamoci e non andiamo oltre un certo limite), ma vallo a far capire.

Questa societa' punta tutto sulla competizione sull' arrivare primo: non fanno piu' concerti ma Talent musicali perche' non attira piu' la musica che e' considerata elemento d' intrattenimento ma la vera cosa che attira e' la competizione e quindi il litigio.

Non ce lo dicono apertamente di litigare ma lo fanno capire attraverso delle attivita' come Musica, Cucina (anche la cucina e' fiventata una gara), attraverso il calvio e lo sport in generale (andate a vedere le partite dei dilettanti e vedrete genitori fare risse per nulla ed insultare bambini anche di 8/9 anni!).


I social, non aiutano.

In realta' il fatto che tutti possano dire la loro e' diventato quasi un pretesto per insultare.

Devo far i complimenti al nostro "Biancocelesti", una perla rara in mezzo a tutto dove ci si puo' confrontare, esprimere la propria idea e chi la esprime la esprime con una certa forma sempre medio-alta culturalmente e soprattutto rispettosa.

Siamo una perla rara: qui non parliamo di calcio ma di societa'.


Anche andare in giro e' diventato pericoloso.

A roma ad esempio ci sono delle zone dove al 50% sai che qualche brutto ceffo lo incontrerai quando sei con la tua ragazza.

Non dobbiamo farnenun problema calcistico ma di societa' e soprattutto di cultura, della cultura della semplicita' e della lealta'.

La vitavdi una persona vale piu' di ogni cosa mentre in questa societa' il suo valore e'cstato accecato dalla voglia di prevalere sull' altro.

La voglia di prevalere sull' altro e di essere migliori dell' altro e' una mentalita' portata dal consumismo-capitalista che e' ancor piu' pericoloso del fascismo ma strettamente legato ad esso.

Potremmo chiamarlo fascismonmoderno che e' a protezione delnsistema capitalistico-consumista.


Il problema di fondo e' questo difronte ad una societa' violenta.


Offline Wasicu

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8923
  • Karma: +88/-25
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #2 : Giovedì 7 Novembre 2019, 07:56:20 »
In ogni modo e' sempre un fatto brutto e negativo   !!!   Possibile che non
si riesca a giocare in League senza fatti del genere  ??    Poi le cose restano
scritte e la condanna morale e altro ti segue per decenni ...   

Offline darienzo

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8372
  • Karma: +294/-95
  • con lo spirito del Signor Pietro
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #3 : Giovedì 7 Novembre 2019, 08:55:19 »
Sono entrambi scozzesi i due tifosi del Celtic accoltellati nella tarda serata di mercoledì. Il primo è un 52enne, ferito al fianco durante una rissa scoppiata davanti ad un Irish pub tra via Napoli e via Nazionale, l’altro un 35enne colpito a poca distanza, in piazza Beniamino Gigli, e operato nella notte. La polizia ha iniziato subito le ricerche degli aggressori, presumibilmente i componenti di un gruppo di sette, otto ultras laziali dileguati prima dell’arrivo delle volanti. I due scozzesi sono stati ricoverati all’Umberto I ma non sono in pericolo di vita.


Massima allerta...

(e c'era chi sognava una festa dello sport  :crybaby2:)

 
 
un sorriso per la Lazio

parola di Patron

io tifo Tare

dove non può il re, può il fante

forse la politica messa in atto da noi è giusta, quella legata alla logica dell’agricoltore

Offline Eagles71

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7846
  • Karma: +103/-13
  • Sesso: Maschio
  • Roma-Isola Tiberina- fine '800
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #4 : Giovedì 7 Novembre 2019, 08:59:46 »
gli articoli che escono e che usciranno fanno parte del solito refrain...
a 5 minuti della partita in trasferta sotto la curva dei tifosi locali 7/8 romani ammazzano di botte un padre di famiglia, a 2 gg dalla partita a Roma, 7/8 laziali accoltellano...

aldilà delle merde umane di chi si macchia di questi crimini, le etichette sono già date.

Come a Campo dei fiori, qualche anno fa...

scribacchini.
il razzismo ci fa schifo, Forza Lazio è il nostro tifo!

Offline darienzo

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8372
  • Karma: +294/-95
  • con lo spirito del Signor Pietro
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #5 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:03:03 »


Dispaccio agenzia Dire

Domani, dopo le tensioni dell’andata, Lazio e Celtic si ritroveranno allo stadio Olimpico alle 18.55 per assistere al match valevole per il quarto turno del girone di Europa League.
Ieri sera, per le strade dello storico quartiere di San Lorenzo, i ragazzi del Laf, il gruppo Laziale-antifascista, hanno incontrato alcuni rappresentanti ‘apicali’ della tifoseria scozzese, notoriamente orientata a sinistra, dando loro “informazioni e suggerimenti strategici e di sicurezza”, come spiega all’agenzia Dire uno dei biancocelesti presenti ieri.
Quello che temono le forze dell’ordine è, infatti, una possibile ritorsione della componente di estrema destra della Nord nei confronti dei supporter biancoverdi, che nella partita di andata, in risposta ai saluti romani di alcuni ultras laziali, avevano esposto una coreografia raffigurante il corpo senza vita di Benito Mussolini a testa in giù a piazzale Loreto con la scritta ‘Follow your leader’.
Da qui l’incontro, anzi ‘passeggiata’, di ieri sera: “Abbiamo presentato loro la nostra realtà, i nostri obiettivi, abbiamo spiegato loro lo stereotipo ‘ultras’ e l’importanza che ha nella strategia politica dei partiti neofascisti romani”
Per l’occasione i ragazzi del Laf hanno consegnato ai ‘colleghi’ alcune maglie, adesivi e sciarpe con la scritta ‘Antifascist brotherhood’ (Fratellanza antifascista) e gli stemmi di Lazio e Celtic uniti dal logo antifa.
Anche se, spiegano i laziali antifascisti, “non essendo noi un gruppo ultras non si può parlare di gemellaggio vero e proprio”, il messaggio è chiaro: “Per colpa di una minoranza che usa la Lazio per fare proselitismo e business non ci può rimettere tutto un popolo”.
un sorriso per la Lazio

parola di Patron

io tifo Tare

dove non può il re, può il fante

forse la politica messa in atto da noi è giusta, quella legata alla logica dell’agricoltore

Online Gasco luis veron

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 3355
  • Karma: +44/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #6 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:12:42 »
gli articoli che escono e che usciranno fanno parte del solito refrain...
a 5 minuti della partita in trasferta sotto la curva dei tifosi locali 7/8 romani ammazzano di botte un padre di famiglia, a 2 gg dalla partita a Roma, 7/8 laziali accoltellano...

aldilà delle merde umane di chi si macchia di questi crimini, le etichette sono già date.

Come a Campo dei fiori, qualche anno fa...

scribacchini.

Il problema e' che alcuni "scribacchini", ma i mezzi di informazione in generale non vogliono andare al centro del problema ma spesso sfruttano la problematica per farne un pretesto di coloribper dire che alcuni dono meglio di altri.

Da qui le etichette e noi Laziali ne sappiamo qualcosa!

Del problema violenza e del problema razzismo importa a pochi e anche in ambito nazionale sibsfrutano questi argomentibper aumentare (oppure, diminuire!), il consenso e la popolarita' (intesa come immagine), di una squadra per favorirne altre.

Questo non e' risolvere i problemi ma e' continuareva far violenza mediatica additando spesso un intera tifoseria per quello che non e'.

E noi siamo i primi colpiti a livello mediatico.




Offline Davide

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8167
  • Karma: +116/-5
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #7 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:12:48 »
A me fa paura comunque questa idea secondo la quale chi e' di destra e' un violento e chi e' di sinistra un santo...perche' oh, saro' ottuso io, ma e' quello che traspare da ogni articolo,discussione,scambio di idee....mo i santi di sinistra del Celtic sono i poverini da difendere e coccolare...massimo sdegno per gli accoltellamenti e cose simili ci mancherebbe, ma ripeto, mi fanno piu' paura quelli che santificano i perfetti sinistroidi, i veri trionfatori della pace e del buonsenso...brrrrrr che sensazione brutta.

Offline darienzo

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8372
  • Karma: +294/-95
  • con lo spirito del Signor Pietro
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #8 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:17:44 »
Un'altra aggressione è avvenuta a Trastevere in Via della Lungaretta presso il ristorante Il Baccanale, mentre quattro ultras laziali sono stati denunciati e fermati vicino a un centro sociale armati di mazze

un sorriso per la Lazio

parola di Patron

io tifo Tare

dove non può il re, può il fante

forse la politica messa in atto da noi è giusta, quella legata alla logica dell’agricoltore

Offline Wasicu

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8923
  • Karma: +88/-25
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #9 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:18:47 »
Il problema e' che alcuni "scribacchini", ma i mezzi di informazione in generale non vogliono andare al centro del problema ma spesso sfruttano la problematica per farne un pretesto di coloribper dire che alcuni dono meglio di altri.

Da qui le etichette e noi Laziali ne sappiamo qualcosa!

Del problema violenza e del problema razzismo importa a pochi e anche in ambito nazionale sibsfrutano questi argomentibper aumentare (oppure, diminuire!), il consenso e la popolarita' (intesa come immagine), di una squadra per favorirne altre.

Questo non e' risolvere i problemi ma e' continuareva far violenza mediatica additando spesso un intera tifoseria per quello che non e'.

E noi siamo i primi colpiti a livello mediatico.

Se ti vogliono fare male, gli altri,  non devi mostrare il fianco e nemmeno
darlo a bersaglio e qui e' esattamente il contrario ... e ti possono cucinare
come vogliono ...        Invece di dare una bella ospitalità nello spirito della
competizione del calcio.. andiamo in senso opposto e dico poco  !!     
Poi ci lamentiamo a criticare certe cose,  che sono sono delle conseguenze
naturali di quanto avviene ... 

Offline darienzo

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8372
  • Karma: +294/-95
  • con lo spirito del Signor Pietro
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #10 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:21:25 »
 Invece di dare una bella ospitalità nello spirito della
competizione del calcio.. andiamo in senso opposto e dico poco  !!     


 :fan:
un sorriso per la Lazio

parola di Patron

io tifo Tare

dove non può il re, può il fante

forse la politica messa in atto da noi è giusta, quella legata alla logica dell’agricoltore

Offline Wasicu

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8923
  • Karma: +88/-25
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #11 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:24:42 »
Citazione da: Gasco luis veron link=topic=11[u
7501.msg925973#msg925973 date=1573114362]

Il problema e' che alcuni "scribacchini", ma i mezzi di informazione in generale non vogliono andare al centro del problema ma spesso sfruttano la problematica per farne un pretesto di coloribper dire che alcuni dono meglio di altri.

Da qui le etichette e noi Laziali ne sappiamo qualcosa!

Del problema violenza e del problema razzismo importa a pochi e anche in ambito nazionale sibsfrutano questi argomentibper aumentare (oppure, diminuire!), il consenso e la popolarita' (intesa come immagine), di una squadra per favorirne altre.

Questo non e' risolvere i problemi ma e' continuareva far violenza mediatica additando spesso un intera tifoseria per quello che non e'.

E noi siamo i primi colpiti a livello mediatico.


Gasco,  sei da medaglia per aver scritto "corto"  e sei da campionato del mondo
adesso ... !!!

Offline Leòn

  • Grigietto sporco
  • **
  • Post: 78
  • Karma: +3/-0
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #12 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:34:44 »


merde.
loro e quella feccia di ultras del Celtic.
ma loro di più, perché insozzano il simbolo della Lazio.

Offline chemist

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 5514
  • Karma: +109/-3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • biancocelesti.org
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #13 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:57:20 »

Una volta ci si autodefiniva come scozzesi in terra inglese...

Allerta massima

Esattamente ciò che ho pensato io..uno degli slogan dei primi anni 2000 con le bandiere scozzesi in curva.

Qualcuno sa da dove nasce questo astio con il Celtic? È cosa di adesso?

Offline chemist

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 5514
  • Karma: +109/-3
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • biancocelesti.org
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #14 : Giovedì 7 Novembre 2019, 09:59:30 »
merde.
loro e quella feccia di ultras del Celtic.
ma loro di più, perché insozzano il simbolo della Lazio.

Sarà retorico, Léon, ma qualsiasi messaggio politico associato alla Lazio fa schifo.

Offline darienzo

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8372
  • Karma: +294/-95
  • con lo spirito del Signor Pietro
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #15 : Giovedì 7 Novembre 2019, 10:09:08 »


Ecco un vetusto supporter biancoceleste mentre omaggia la stele del condottiero scoto
un sorriso per la Lazio

parola di Patron

io tifo Tare

dove non può il re, può il fante

forse la politica messa in atto da noi è giusta, quella legata alla logica dell’agricoltore

Online Panzabianca

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7822
  • Karma: +143/-53
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #16 : Giovedì 7 Novembre 2019, 10:15:50 »

Qualcuno sa da dove nasce questo astio con il Celtic?

la disputa è essenzialmente botanica. Il quadrifoglio è un'anomalia, relativamente rara, del trifoglio bianco.
Ma nun se trova mai.
Alcuni si sono sentiti cojonati, me sa.
"Nun è roscio, è biondo greco!"

Online Gasco luis veron

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 3355
  • Karma: +44/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #17 : Giovedì 7 Novembre 2019, 10:37:15 »
A me fa paura comunque questa idea secondo la quale chi e' di destra e' un violento e chi e' di sinistra un santo...perche' oh, saro' ottuso io, ma e' quello che traspare da ogni articolo,discussione,scambio di idee....mo i santi di sinistra del Celtic sono i poverini da difendere e coccolare...massimo sdegno per gli accoltellamenti e cose simili ci mancherebbe, ma ripeto, mi fanno piu' paura quelli che santificano i perfetti sinistroidi, i veri trionfatori della pace e del buonsenso...brrrrrr che sensazione brutta.

Nell' ambito ultras sia chi e' di destra che di sinistra parte di base dal concetto violento di imporre la propria idea attraverso la propria forza.

Per cui in ambito ultras cambia poco: nella vita sociale invece la differenza tra destra e sinistra c'e' eccome.

Poi il violento o, il pazzo di sinistra lo si puo' sempre trovare ed e' sempre esistito ma di base esso sara' considerato un emarginato tra quelli di sinistra che fanno (o, facevano perche' da questa parte si sta' peggiorando molto),della cultura un concetto di vita.

Gli esaltati sono negativi da entrambe le parti ma l' esaltato di destra e' apprezzato mentre quello di sinistra in un ambito piu' culturale viene emarginato dai contesti di sinistra.

Cio' non avviene pero' nell' ambito ultras sia se esso sia di sinistra che di destra che gia' di per se' e' di base sbagliato poiche' dovrebbe esistere solo la passione per la propria squadra senza slogan politici che possano intaccare il motivo per cui si va allo stadio a vedere una partita di calcio.

Il bello del calcio e' che tra laziali un laziale di destra puo' andare allo stadio con un laziale di sinistra: almeno cosi' avveniva tanti anni fa' quando nel calcio la politica era ancora ai margini.

L' estremismo ultras e' politica non calcio ma e' una politica violenta e di imposizione per cui anche l' ultras di sinistra assume tutti i difetti dell' ultras di destra.

Cambiano i simboli e gli slogan ma sono mentalmente identici.

Magari l' ultras di sinistra non sara' razzista (avra' quindi un difetto in meno e pure moltonimportante in meno), ma allo stesso modo e' violento, vuole imporre la politica nel calcio e porta slogan allo stadio che non c' entrano nulla con la propria squadra.

Nell' ambito ultras, per mentalita' il distacco culturale  si annulla poiche' entrambi gli schieramenti si basano su simboli e slogan con il concetto di imporli al prox (anche alla stessa parte di tifoseria che la pensa in maniera diverrsa).

Ad esser cambiati sono soprattutto i tempi e la semplicita' delle persone intesa come singoli individui: se peggiora ogni singolo individuo nel tempo quando ci si ritrova nella massa, la massa diventera' pericolosissima poiche' ogni singolo individuo portera' la sua frustrazione sociale e quindi quel briciolo di violenza in piu'.

Infatti nei campetti amatoriali i genitori fanno risse ed insultano alfri bambini di 8-9 anni.

In altri tempi dove i singoli individui erano migliori con ideali e morale che prima di tutto avevano come base al di la' di ogni simbolo il rispetto della vita (che poi ti porta a non superare certi limiti), ci si faceva una scazzottata e finiva li'.

E soprattutto ci si menava per le proprie squadre: cosa culturalmente non proprio  esemplare come concetto da tramandare ai bambini ma almeno la cosa che veniva fuori era la genuinita' dell' individuo pur nella sua ignoranza di far a botte.

Oggi, di e' persa la genuinita' e questo va oltre il pensiero di destra e di sinistra.

La cosa ovviamente peggiora se oltre alla mancanza di rispetto della vita, di genuinita', si mette di mezzo anche la politica (per non dire interessi economici e contatti con droga e camorra).

Parlo in generale nella vita di tutti i giorni!

Esempio...

Gli Eagles Supporters (che erano di destra), erano piu' civili di una tifoseria ultras attualmente di sinistra.

Inanzitutto gli Eagles pensavano in primis alla Lazio e non amavano portare la politica allo stadio: vivevano veramente per la Lazio e io sono cresciuto in mezzo a loro anche se erano quasi alla resa contro gli Irriducibili che erano nati da un paio di anni ed erano molto giovani e avevano la voglia di imporre il proprio credo.

Tant'e' vdro che gli Irriducibili consideravano sorpassati e vecchi gli Eagles: li colpevolizzavano di esser mosci, poco abili a menare con le mani, e sopratutto li colpevolizzavano di non portare la politica allo stadio cosa che doveva venir prima snche dslla stessa Lazio.

Ci furono vatie scazzottate ma gli Irriducibili tra i giovani aumentavano sempre di piu' poiche' il conxetto di imposizione, slogan, e predominio ha sempre affadcinato tanti giovani e cosi' pian piano presero il potere in curva.

Prima lasciarono un piccolo spazio sotto il tabellone agli Eagles ormai, in minoranza poi decisero di togliere loro anche qurllo spazio e di prendersi tutto.

Nel frattempo gli Eagles erano anche avanti con l'eta' e ormai non erano piu' giovanotti.

Io, ero piccolo e comunque queste cose le ho viste con i miei occhi.

Anche quando si vinceva partivano risse perche' qualcuno degli Irriducibili veniva sotto al tabellone dove c'eravamo noi degli Eagles a tifare per il solo fatto che facevamo dei cori diversi da loro e loro volevano imporre anche i nuovi-cori.

Tutto questoche sto' dicendo e' uscito in un intervista da parte del povero Diabolik: pace all' anima sua che ha spiegato chiaramente come gli Irrriducibili concquistarono la curva Nord e quali fossero i loro ideali.

Per carita' qualcosa di politico sara' uscito anche dagli Eagles ma ci puo' stare di fronte a tanta massa di gente pero' di base loro non volevano politicizzare il calcio pur essendo di destra o, comunque lo facevano in forma minima e contenuta (furono proprio per questo contestati dagli Irriducibili).

Lo dico da uomo di sinistra: amavo gli Eagles Supporters e sono diventato laziale anche grazie a loro oltre che per la squadra dei -9!

Sono talmente Laziale che il mio idolo calcistico e' sempre stato P.Di Canio che pur essendo un idolo degli Irriducibili e' statonl'vidolo degli Eagles Supporters fin daglin esordi quando in quell'vanno giocavamo al Flaminio (la Lazio di Materazzi, Martina, Marino, Piscedda, Ruben Sosa, Gregucci, Pin, Monti, Icardi, Sclosa, Dezotti, Rizzolo, ecc.).

Qualche anno fa' (quando stavo ancora bene), casualmente mi dovevo incontrare per un incontro amoroso con una mia "amica", di Livorno dove la tifoseria ultras e' dichiaratamente di sinistra.

Non c'entrava nulla il calcio perche' la Lazio quel giorno non giocava.

Lei, mi diede appuntamento in un luogo "tranquillissimo e romantico": la curva del Livorno.

Pensai: ma perche'?

Alla fine ci vedemmo sotto la curva del Livorno: lei aveva tutti amici ultras del Livorno e io mi ritrovai da Laziale in mezzo a dove non avrei mai voluto essere.

Segno che non c' entra la sinistra e la destra.

Che cazzo centravo io con il Livorno?


Ma per amore di una donna si fa' tutto...

In quel caso piu' che di amore si trattava di passione, quindi avrei dovuto utilizzare ul altro termine molto piu' intimo!

Fortunatamente avevano vinto la partita e l' ambiente era calmo anche se gli  ultras livornesi (ovvero, gli amici della mia amica), gia' stavano pensando alla prox trasferta: volevano gia' andare a far casino, questo si dicevano tra di loro.

Erano eccitati non tanto per la vittoria quanto per la nuova sfida di guerra!

Di calcio in quei giorni in cui sono stato con loro hanno parlato veramente poco: parlavano di simboli, armi, catene, politica (ma a modo loro che tutto era tranne politica in quanto non sapevano nenache chi era stato il primo segretario del Pc italiano).

A volte si facevano domande culturali tra di loro e si tagliavano perche' non sapevano le risposte: si tagliavano di non sapere la loro stoeia e cosa in realta' inneggiavano.

Nel frattempo del Livorno calcio si parlava ogni tanto per sbaglio: giusto di Lucarelli, ma perche' avsva fatto all' epoca il gesto con il braccio e quindi era il loro mito piu' che per i gol di Lucarelli.

In mezzo ad energumeni e a gente di auesto tipo (tutti il doppio di me e con lo sguardo pronto al litigio), bisognava stare bene attento a parlare e a dire certe cose e in un certo modo.
Avevano anche le catene in casa (parliamo di gente di sinistra con slogan di sinistra), ragion consigliai alla mia amica di andarcene per fatti nostri.

Cosi' avvenne.

Il problema e' che una volta arrivati a casa sua (perche' prima fummo ospitati a casa di uno degli ultras), passammo l' intero week-end con i suoi amici perche' lei li' invito' tutti a casa, sua: e chi erano i suoi amici?

Gli ultras del Livorno!

Per carita' sapevano che ero della Lazio (sti' caxxi non avevo paura di esser massacrato ormai, mi ero convinto che non ne ssrei venuto fuori per cui meglio alzare la testa ed esser picchiatona testa alta andando fiero della mia fede), ma loro furoni inaspettatamente molto gentili per tutto il tempo con me.

Anzi, apprezzarono il mio coraggio: perche' nella mentalita' ultras si apprezza chi ha le palle e loro me le riconoscerono.

Ma la mia fortuna fu' il fatto di esser di sinistra: non penso che avrebbero soprasseduto di fronte ad un altro ideale.

Questo sempre perche' per loro prima viene la politica!

Il problema che chiacchierando tra di loro mentre mostravano tutta la gentilezza possibile  con me, (e di questo li ringrazio), parlavano di portare catene e coltelli nella prox trasferta del Livorno!

Io, ero sconvolto!

Tutto questo mettendo di mezzo lo Slogan del Livorno calcio ma l' intento era quello di portare le bandiere e gli slogan di sinistra.

Io, uomo di sinistra tutto vedevo tranne che comportamenti di sinistra in quelle persone che di base non avrebbero dovuto inneggiare a Slogan propagandistici (almeno per chi conosce veramente cosa vuol dire esser di sinistra).

Tutto questo al di la' della destra e della sinistra per dire che nel mondo ultras cambiano gli slogan tra le due fazioni ma la mentalita' e' la medesima.

Cosi' come esistono delle forme di rispetto e di ospitalita' come ho spiegato precedentemente.

E' il loro codice: punto!

Poi, sicuramente una tifoseria di sinistra non fa' razzismo, ma si puo' comportare in maniera altrettanto violenta come una tifoseria di destra poiche' i concetti per arrivare ai propri ideali (o, fini), sono gli stessi: 1) portare la politica allo stadio che e' cosa assai sbagliata!

2) imporre la propria idea politica e il proprio credo con la forza che e' cosa assai sbagliata!

3) pensare alla squadra per cui si tifa e bisogna tifare ma questo passa in secondo piano rispetto a quello di usare i propri colori per alcuni vantaggi che offre la legge per gli atti illegali commessi nel mondo calcistico (tipo, accoltelli uno e ti danno il daspo invece che il carcere), per portare avanti il proprio credo.

In conclusione a livello individuale siamo tutti peggiorati: ci odiamo uno con l' altro e abbiamo un concetto molto basso di "importanza di vivere e di far vivere il prossimo".

Questo proprio come upmini o, individui.

Turro poi si estende alla socialita'.

Tutto questo diventa inarrestabile quando le regole del calcio consentono tali comportamenti violenti e quando si consente nel calcio di portare negli stadi la politica che sia essa di destra o, di sinistra perche' la politica dovrebbe rimanere completamente al di fuori dello sport.

Che poi per violenza negli stadi, oggi giorno si intende la violenza "fuori", dagli stadi prima di una partita perche' dentro ci sono controlli.

Se si incontrano tifoserie di destra e di sinistra ci scappa sempre qualche coltello malvagio.

Io, direi basta ma finche' i giornali e i mezzi di informazione continueranno a far un distinguo tra colori delle maglie vuol dire che non vorranno mai affrontare il problema, seriamente.

Qui' non c'entra esser di una squadra piuttosto che di un altra: semmai queste persone sfruttano le squadre per nascondersi, fare i propri comodi e ricevere pene inferiori rispetto ad un atto violento che se commesso fuori dall' ambito della tifoseria calcistica comporterebbe sanzioni assai piu' pesanti.




Online Fabio70rm

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 15024
  • Karma: +175/-13
  • Sesso: Maschio
  • Laziale di Quarta Generazione
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #18 : Giovedì 7 Novembre 2019, 10:41:14 »
Io mi sarei ampiamente rotto il cazzo di questi deficientoidi, e mi auguro che la società continui a prendere le distanze da costoro.

Auspcio che si emetta analogamente alla volta scorsa un duro comunicato in cui si condanna l'accaduto, definendo gli aggressori non tifosi e comunicando di costituirsi parte civile quando costoro saranno identificati e rinviati a giudizio.
Polisportiva SS LAZIO, l'unica squadra a Roma che vince invece di chiacchierare!!

Offline Amolalazio71

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 1715
  • Karma: +9/-2
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Incidenti a Roma prima della partita col Celtic
« Risposta #19 : Giovedì 7 Novembre 2019, 10:42:23 »

Io mi domando:
- perché sono stati venduti tutti quei biglietti agli scozzesi? ???
- perché è stata consentita una trasferta di massa simile sapendo quali fossero i presupposti? ???


Secondo voi, visti i presupposti della partita di andata, a campo invertito sarebbe stata autorizzata una trasferta di 9.000 laziali? IlCeltic ci avrebbe venduto 9.000 biglietti?
Sono laziale e ne sono orgoglioso.
Non c' è sconfitta che mi allontani
Non c'è vittoria che mi sazi