LaziAlmanacco di sabato 25 gennaio 2020 LaziAlmanacco di sabato 25 gennaio 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 25 gennaio 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Laziomania: usciti a zolla alta in pieno psicodramma del Napoli, ora derby! Laziomania: usciti a zolla alta in pieno psicodramma del Napoli, ora derby! -> 37 Per far passare questo Napoli orrendo c'è voluto il fortissimo appoggio (...) ---  
De Biasi De Biasi -> Il suo futuro sembra essere alla guida della nazionale iraniana, ma per il momento Gianni (...) ---  
Lazio, Giordano indossa la 9 di Chinaglia (dei Cosmos) Lazio, Giordano indossa la 9 di Chinaglia (dei Cosmos) -> Di Chinaglia è stato prima erede, poi “dipendente”. In ogni caso, in Long John ha sempre (...) ---  
Derby, Oddo Derby, Oddo -> Cinque anni alla Lazio, tanti derby giocati e anche una sigla sul 3-0 del biancoceleste (...) ---  
Serie A TIM | Conferenza stampa mister Inzaghi Serie A TIM | Conferenza stampa mister Inzaghi -> Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi interverrà in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Lazio (...) ---  
Lazio, un dubbio in difesa. E Correa e Luis Alberto scalpitano Lazio, un dubbio in difesa. E Correa e Luis Alberto scalpitano -> Simone Inzaghi ha solo la rifinitura di domani per scegliere uno tra Luiz Felipe e Patric. Il Tucu (...) ---  
#TrainingSession | Prove tattiche a -2 da Roma-Lazio #TrainingSession | Prove tattiche a -2 da Roma-Lazio -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che alle ore 11:00 si è ritrovata sul (...) ---  
Garlini: "La Lazio rispetto all'andata ha svoltato a livello mentale" Garlini: "La Lazio rispetto all'andata ha svoltato a livello mentale" -> Oliviero Garlini, ex attaccante biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Lulic, momento magico: torna in Nazionale dopo due anni Lulic, momento magico: torna in Nazionale dopo due anni -> Il capitano della Lazio aveva dato l'addio a fine 2017, poi l'annuncio della Federazione: ci sarà (...) ---  
Biava: "Immobile nella Lazio è diventato più completo e maturo" Biava: "Immobile nella Lazio è diventato più completo e maturo" -> Giuseppe Biava, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 (...) ---  
Lazio, Casiraghi Lazio, Casiraghi -> Il clima è elettrico, due giorni e poi sarà derby. Lazio contro Roma: quanti ne ha (...) ---  
Serie B | Lazio Women-San Marino Academy, la designazione arbitrale Serie B | Lazio Women-San Marino Academy, la designazione arbitrale -> Lazio Women-San Marino Academy, gara valida per la 12ª giornata del campionato di Serie B (...) ---  
Primavera 1 TIM | Lazio-Sassuolo, la designazione arbitrale Primavera 1 TIM | Lazio-Sassuolo, la designazione arbitrale -> Domenica 26 gennaio, la squadra guidata da mister Leonardo Menichini affronterà il Sassuolo presso (...) ---  
Roma-Lazio, Inzaghi insegue un altro traguardo: il primato cittadino Roma-Lazio, Inzaghi insegue un altro traguardo: il primato cittadino -> Il club biancoceleste non chiude il campionato davanti ai giallorossi dal 2012: il tecnico vuole (...)

Autore Topic: Strakosha si confessa: "Le mie tre delusioni alla Lazio"  (Letto 125 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 20115
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Strakosha si confessa: "Le mie tre delusioni alla Lazio"
« : Giovedì 14 Novembre 2019, 11:04:06 »
www.corrieredellosport.it


Il portiere biancoceleste svela i suoi momenti più bui a Roma. E la sua parata più bella...

ROMA - Di padre in figlio. Proprio come nella storia della Lazio. Toccherà a Thomas Strakosha, domenica a Tirana e di fronte ai campioni del mondo della Francia, difendere i pali dell’Albania. Una serata di gala per l’inaugurazione del nuovo impianto, ristrutturato sulle ceneri del Qemal Stafa, come si chiamava il vecchio stadio. Lo stesso in cui, nel 2005 e in una serata da leggenda per il calcio albanese, il capitano Fotaq Strakosha dava l’addio alla nazionale (in cui giocava anche Igli Tare) battendo i campioni d’Europa della Grecia. Il piccolo Thomas, oggi portiere della Lazio, aveva 10 anni. Ieri ci ha risposto dal ritiro di Durazzo e ci ha raccontato tutte le sue emozioni, compreso il sogno Champions da raggiungere con Inzaghi. 


            Buongiorno Thomas, che emozione proverà tra i pali nel nuovo stadio di Tirana? «Ci aspettano i campioni del mondo della Francia. Giocare contro una squadra così forte signifi cherà mettersi alla prova e cercare di tirare fuori una gran prestazione. Un’altra motivazione è rappresentata dall’inaugurazione dello stadio. Bellissimo, moderno, appena ristrutturato. Il massimo per un calciatore. E se penso che mio padre giocava nel vecchio stadio, vivrò un’emozione speciale».Pensando a suo padre, portiere dell’Albania nel vecchio stadio, quale immagine ricorda? «Mi viene in mente che il tempo vola... Belle emozioni. La sua partita d’addio all’Albania, ero in tribuna con la famiglia. Se penso che sono diventato professionista e ora difendo la porta della nazionale, nello stesso stadio ricostruito di Tirana, mi vengono i brividi. Era il 2005. Vinse 2-1 l’Albania contro la Grecia campione d’Europa, avevo 10 anni. Avevo già deciso che da grande avrei fatto il portiere. Alla fi ne della partita non entrai in campo. Mamma fece in modo che prima festeggiasse con la squadra e poi con la famiglia. Ricordo Briegel, il ct. Lo aveva costretto a continuare, non lo faceva smettere. Mio padre da diverso tempo voleva ritirarsi».[...]La delusione principale alla Lazio qual è stata? «Da quando gioco, sono state tre le delusioni più grandi. La mia prima fi nale di Coppa Italia persa 2-0 con la Juve, la sconfi tta in Europa League contro il Salisburgo, ma al primo posto metto il ko con l’Inter del 20 maggio all’Olimpico, quando perdemmo la Champions. Venivo da una settimana infernale per un infortunio alla schiena, in teoria non dovevo giocare, temevo di non poter aiutare la squadra, poi con qualche puntura sono sceso in campo. Quella sconfi tta è stata la sensazione più brutta della mia carriera».La parata più bella? «Il rigore parato a Dybala all’Allianz Stadium, soprattutto per il signifi cato e il momento della partita, all’ultimo minuto. Non vincevamo a Torino da 15 anni».

Vai al forum