#TrainingSession | Seduta di scarico per i biancocelesti #TrainingSession | Seduta di scarico per i biancocelesti -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata sul (...) ---  
#LazioWomen | Tris vincente al debutto in Coppa Italia TIMVISION  #LazioWomen | Tris vincente al debutto in Coppa Italia TIMVISION -> Buona la prima, arrivata in rimonta. La Lazio Women inizia con un successo il suo percorso in (...) ---  
Primavera, la Lazio ringrazia Moro: 1-1 contro la Sampdoria Primavera, la Lazio ringrazia Moro: 1-1 contro la Sampdoria -> Primo tempo divertente, i biancocelesti timbrano un palo con Shehu. Nella ripresa Ndrecka macchia (...) ---  
Primavera 1 TIM | Sampdoria-Lazio, le formazioni ufficiali Primavera 1 TIM | Sampdoria-Lazio, le formazioni ufficiali -> SAMPDORIA (3-5-2):Saio; Aquino, Angileri, Rocha; Ercolano, Trimboli, Yepes, Siatounis, Giordano; (...) ---  
Il super sabato dei fratelli Inzaghi:  Il super sabato dei fratelli Inzaghi: "Papà a casa piangeva" -> Simone vince con la Lazio 2-0 a Cagliari, Filippo guida il Benevento dallo 0-2 al 3-2 a Genova sul (...) ---  
Laziomania: Ultimatum a Lotito: dacci i 5 cambi di Conte! Squadra viva, ma Tare? Laziomania: Ultimatum a Lotito: dacci i 5 cambi di Conte! Squadra viva, ma Tare? -> Aiutate questa Lazio. Inzaghi lo ha chiesto urbi et orbi, prima di indulgere in un sorriso (...) ---  
LaziAlmanacco di domenica 27 settembre 2020 LaziAlmanacco di domenica 27 settembre 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 27 settembre 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio (...) ---  
Lazio, Inzaghi:  Lazio, Inzaghi: "Per il rinnovo aspetto Lotito. Con Pippo siamo una forza!" -> Il tecnico biancoceleste felice per i primi tre punti in campionato: "Alleno questo gruppo da 4 (...) ---  
Lazio, Immobile:  Lazio, Immobile: "La forza sta nel gruppo. Il mercato non ci interessa" -> Il bomber biancoceleste apre il conto con i gol e festeggia: "Arrivati alcuni giocatori che ci (...) ---  
#CagliariLazio | Inzaghi: "Vinta una gara importante su un campo difficile" #CagliariLazio | Inzaghi: "Vinta una gara importante su un campo difficile" -> Simone Inzaghi, allenatore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 (...) ---  
Serie A, festa Lazio con Lazzari-Immobile, Cagliari k.o.  Serie A, festa Lazio con Lazzari-Immobile, Cagliari k.o. -> I biancocelesti hanno dominato il primo tempo (oltre al gol, palo di Correa), poi nella ripresa i (...) ---  
Lazio, prende quota l'idea Callejon Lazio, prende quota l'idea Callejon -> Josè Maria Callejon è una idea concreta della Lazio che vuole puntellare il reparto offensivo. (...) ---  
Diretta Cagliari-Lazio ore 18: probabili formazioni, come vederla in tv e in streaming Diretta Cagliari-Lazio ore 18: probabili formazioni, come vederla in tv e in streaming -> Inzaghi all’esordio in campionato con l’emergenza difesa punta tutto su Immobile, al debutto come (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 26 settembre 2020 LaziAlmanacco di sabato 26 settembre 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 26 settembre 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serie A TIM | Cagliari-Lazio, i convocati biancocelesti Serie A TIM | Cagliari-Lazio, i convocati biancocelesti -> Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha diramato la lista dei convocati in vista della sfida di (...)

Autore Topic: Derby: Pallotta saluta, Lotito raddoppia, è un Roma-Lazio da alta classifica  (Letto 119 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 22849
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



Due destini opposti. Dopo 7 anni il presidente giallorosso sta per cedere la proprietà del club a Dan Friedkin; quello laziale ha detto che un giorno lascerà la carica al figlio Enrico

di Massimo Cecchini

Vero, stasera il derby racconta almeno una storia da zona Champions (ma forse la Lazio sogna anche altro), ma l'impressione è che, se si fossero incontrati in un'altra vita, lontana da quella irrazionalità emotiva che il calcio scatena, avrebbero potuto persino diventare amici. James Pallotta e Claudio Lotito, infatti, sono entrambi uomini di grande passione e d'intelligenza economica non banale. Personaggi che non direbbero mai che "vincere è l'unica cosa che conta" e che sanno guardare al passato - pur glorioso - in modo disincantato. Roma e Lazio - per caso o per scelta - li hanno eletti rappresentanti di due universi contrapposti e speculari, cuciti solo dal bisogno inestinguibile di superarsi. Così, nel giorno in cui Pallotta officia da lontano il suo ultimo derby da presidente - pronto a passare lo scettro, nel giro di un mese, al magnate texan-californiano Dan Friedkin - è facile giocare alle differenze tra i due, utilizzando come cartina di tornasole sogni e bisogni coniugati ai numeri. Nel periodo in cui sono stati affiancati, due spiccano su tutti: lo zero nei trofei giallorossi contro i 4 biancocelesti e i 592 contro il "sempre" della loro presenza nella Capitale.
Una delle rivalità inevitabilmente più accese d'Italia, per uno dei derby più importanti e spettacolari anche per quanto riguarda il tifo

Se la prima cifra è di facile interpretazione, la seconda certifica i giorni di assenza del numero uno giallorosso dalla Capitale contro l'avverbio che, dal 19 luglio 2004, accompagna il presidente biancoceleste. Sarebbe troppo banale recitare "lontano dagli occhi, lontano dal cuore" perché, se è vero che Pallotta non è mai stato sentito dai tifosi della Roma come "uno di noi", anche Lotito negli anni ha avuto i suoi problemi sentimentali. Certo, se si pensa che il presidente bostoniano come media punti-partita di campionato è stato il più vincente della storia giallorossa, si capisce come lascerà col rimpianto niente affatto segreto di non aver mai vinto nulla. Anzi, perdendo forse il derby più importante della storia, quello in finale di Coppa Italia nel 2013, che fa scolorire tutti i successi nelle Stracittadine che vedete a fianco. Eppure per vincere Pallotta, da azionista di maggioranza, in 9 anni ha schierato un presidente, 2 vicepresidenti, 2 ceo, 3 amministratori delegati, 3 direttori generali, 4 direttori sportivi e 8 allenatori. Quanto basta per raccontarsi che troppe scelte sono state sbagliate, troppi campioni salutati con fretta eccessiva (da Alisson a Pjanic fino a Salah) e che le due bandiere destinate a unire passato e presente - Totti e De Rossi - liquidate con troppa sufficienza. Certo, il business ha avuto sempre la precedenza, ed in questo senso la profezia pallottiana del 28 maggio 2017 è stata sottovalutata. "Se entro il 2020 non avrò la certezza di fare il nuovo stadio me ne andrò". Il 2020 è arrivato. E lui in effetti saluta.

Vai al forum