Murgia: "Supercoppa del 2017, emozioni incredibili. Grazie ai tifosi della Lazio" Murgia: "Supercoppa del 2017, emozioni incredibili. Grazie ai tifosi della Lazio" -> Alessandro Murgia, centrocampista della SPAL che ha militato nella Lazio fino allo scorso anno, è (...) ---  
Belleri: "Impressionato da Milinkovic, Inzaghi bravo a gestire la squadra" Belleri: "Impressionato da Milinkovic, Inzaghi bravo a gestire la squadra" -> Manuel Belleri, ex calciatore biancoceleste, è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Lazio Style (...) ---  
Segui il ritiro di Auronzo di Cadore su Lazio Style Channel Segui il ritiro di Auronzo di Cadore su Lazio Style Channel -> Si avvicina sempre di più l’inizio di una nuova stagione. Archiviato l’ultima annata con la (...) ---  
Lazio, possibile operazione per Proto: Tare a caccia di un altro portiere Lazio, possibile operazione per Proto: Tare a caccia di un altro portiere -> Dubbi intorno all’estremo difensore belga, in scadenza di contratto tra un anno. Previsto un (...) ---  
Anellucci Anellucci -> Secondo l'agente Fifa, ex procuratore di Cavani, ci sarebbe l'inserimento del club (...) ---  
Lazio, ore decisive per Borja Mayoral e Fares Lazio, ore decisive per Borja Mayoral e Fares -> Si attende solo l’ufficialità per Borja Mayoral dal Real Madrid che partirà da quarto attaccante. (...) ---  
L’ex Lazio Bergodi: L’ex Lazio Bergodi: -> Ieri il record di contagi per la Romania: il totale dei morti per Covid-19 sale a 2807. Da una (...) ---  
Buon compleanno Joaquin Correa Buon compleanno Joaquin Correa -> Joaquin Correa, attaccante biancoceleste, oggi spegne 26 candeline. Dal Presidente, dalla (...) ---  
Lazio, Muriqi è il colpo in arrivo: i dettagli dell’operazione Lazio, Muriqi è il colpo in arrivo: i dettagli dell’operazione -> Il tecnico Inzaghi avrà il suo centravanti-torre. Trattativa nella fase finale con il Fenerbahce, (...) ---  
Lazio, lascia il fisioterapista Maggi: offese Gattuso Lazio, lascia il fisioterapista Maggi: offese Gattuso -> Durante l’ultimo match della stagione, al San Paolo contro il Napoli, battibecco tra le due (...) ---  
Ansia Lazio, David Silva non firma Ansia Lazio, David Silva non firma -> L’entourage del campione del City ha preso altro tempo per siglare gli accordi È antivigilia di (...) ---  
Laziomania: Sono felice che Gasperini sia uscito male  Laziomania: Sono felice che Gasperini sia uscito male -> Ora vi arrabbierete, ma spero apprezzerete l'onestà. Sono molto felice che l’Atalanta sia (...) ---  
Lazio, Immobile: “Io affamato più di prima. David Silva piede d’oro…” Lazio, Immobile: “Io affamato più di prima. David Silva piede d’oro…” -> Il bomber biancoceleste si gode le vacanze e ripensa alla stagione che è stata: “Senza il lockdown (...) ---  
LaziAlmanacco di giovedì 13 agosto 2020 LaziAlmanacco di giovedì 13 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 13 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, le vacanze di Milinkovic: beve sott’acqua e fa l’innamorato Lazio, le vacanze di Milinkovic: beve sott’acqua e fa l’innamorato -> Il Sergente biancoceleste immortalato in uno scatto in piscina: “C’è troppa gente al bar (...)

Autore Topic: 18 marzo 2001, Lazio show: Nedved e Crespo stendono la Juve  (Letto 110 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 22421
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
18 marzo 2001, Lazio show: Nedved e Crespo stendono la Juve
« : Mercoledì 18 Marzo 2020, 09:01:12 »
www.corrieredellosport.it


Esattamente 19 anni fa i biancocelesti di Dino Zoff rifilavano uno splendido poker alla formazione di Carlo Ancelotti. Inutile la rete del momentaneo 2-1 firmata Del Piero

ROMA – È il 18 marzo 2001 e una Lazio scudettata ospita la Juve di Carlo Ancelotti. Prima di scendere in campo in un Olimpico vestito a festa (65mila spettatori) sono cinque i punti che dividono la squadra di Zoff dai bianconeri, che inseguono la Roma capolista a +6. La Lazio scende in campo con lo scudetto cucito sul petto dopo il trionfo della stagione precedente proprio ai danni dei bianconeri, fermati a Perugia sotto il diluvio e il destro di Calori. Protagonisti assoluti della sfida dell'Olimpico sono Nedved e Crespo che, con una doppietta a testa, regalano una notte indimenticabile ai propri tifosi, firmando il 4-1 finale. Per la formazione di Ancelotti inutile la rete di Del Piero, che riapre la sfida dopo il doppio vantaggio dei biancocelesti, ma che serve a poco nell’economia finale dalla sfida.
La Lazio entra in campo nella ripresa con la cattiveria giusta e come un lampo, dopo appena 11 secondi di gioco, Crespo è bravissimo a sfruttare lo splendido lancio di Veron: controllo di petto e sinistro che fulmina Van der Sar. È 2-0. La partita si fa complicata per la Juve che, al 58’ rimane addirittura in dieci: Collina estrae il secondo giallo in faccia a Davids e bianconeri sotto di due gol e un uomo. Nonostante l’inferiorità numerica, però, la squadra di Ancelotti non molla e con Del Piero segna il gol che riapre la partita. Il capitano bianconero lascia sul posto Pancaro e con una pennellata delle sue insacca nel sette.Al 21’, però, Nedved e Crespo confezionano la rete che riporta a due i gol di distanza. L’attaccante argentino è bravo a chiudere lo scambio con il centrocampista ceco che, salta secco Tudor, e di sinistro trafigge ancora Van der Sar per la rete del 3-1. Il Valdanito Crespo, dopo un gol e due assist, mette la ciliegina sulla torta e, a dieci minuti dalla fine, sigla il poker biancoceleste sfruttando nel migliore di modi un perfetto assist di Castroman (appena entrato al posto di Poborsky) e mettendo di prima intenzione il destro all’angolino. La Juve rimane addirittura in nove a due minuti dal novantesimo, quando Collina estrae il rosso ai danni di Trezeguet. Brusca frenata per la formazione bianconera che, però, perde solo un punto dalla Roma capolista, fermata sullo 0-0 al Granillo contro la Reggina penultima in classifica. Notte magica invece per la Lazio che riduce a due i punti di distanza dalla Juve e regala una notte indimenticabile ai 65mila dell’Olimpico.

            LAZIO (4-5-1): Peruzzi; Colonnese (42’ pt Pesaresi), Nesta, Negro, Pancaro; Poborsky (36’ st Castroman), Baggio, Veron (31’ st Stankovic), Simeone, Nedved; Crespo. A DISP.: Marchegiani, Baronio, Lopez, Ravanelli. ALL.: Zoff.JUVE (4-3-1-2): Van der Sar; Birindelli, Tudor, Montero, Pessotto; Davids, Tacchinardi (24’st O’Neill), Conte (1’ st Zambrotta); Zidane; Inzaghi (1’ st Trezeguet), Del Piero. A DISP.: Carini, Ferrara, Iuliano, Kovacevic. ALL.: Ancelotti.ARBITRO: Collina di Viareggio.MARCATORI: 22’ pt e 21’ st Nedved (L), 1’ st e 36’ st Crespo (L), 14’ st Del Piero (J).

Vai al forum