LaziAlmanacco di luned 10 agosto 2020 LaziAlmanacco di luned 10 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di luned 10 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Pirlo alla Juve mette al riparo la Lazio: Inzaghi resta e rinnova. Da Mayoral a Silva, Lotito ora lo Pirlo alla Juve mette al riparo la Lazio: Inzaghi resta e rinnova. Da Mayoral a Silva, Lotito ora lo -> La grande paura passata: i tifosi della Lazio hanno seriamente temuto di perdere il proprio (...) ---  
Player of the Season | Vince Ciro Immobile Player of the Season | Vince Ciro Immobile -> Le finaesitole ha avuto il suoe Ciro Immobile si sfideranno per il premio di Player of the (...) ---  
Lazio, quanti biancocelesti ad Ibiza! Luis Alberto lultimo arrivato Lazio, quanti biancocelesti ad Ibiza! Luis Alberto lultimo arrivato -> Vacanza in comitiva per Luiz Felipe, Correa e Leiva. E da ieri si aggiunto anche il Mago (...) ---  
La Lazio segue Joshua King del Bournemouth La Lazio segue Joshua King del Bournemouth -> Il The Sun mette anche i biancocelesti in fila per la punta norvegese. Ma la concorrenza (...) ---  
LaziAlmanacco di domenica 09 agosto 2020 LaziAlmanacco di domenica 09 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di domenica 09 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, fiocco azzurro in casa Inzaghi:  nato il piccolo Andrea Lazio, fiocco azzurro in casa Inzaghi: nato il piccolo Andrea -> Il tecnico biancoceleste pap per la terza volta: la moglie Gaia ha partorito oggi in una (...) ---  
Juve, contatti con Inzaghi: rinnovo con la Lazio in stand-by, ma Lotito vuole dare un segnale forte  Juve, contatti con Inzaghi: rinnovo con la Lazio in stand-by, ma Lotito vuole dare un segnale forte -> Riecco Simone Inzaghi. A un anno di distanza e dopo l'esonero ufficiale di Maurizio Sarri, si (...) ---  
Lazio, per Escalante vacanze italiane: ora relax, poi da Inzaghi Lazio, per Escalante vacanze italiane: ora relax, poi da Inzaghi -> Il centrocampista argentino, gi da un paio di settimane, naviga per i mari italiani tra Sardegna (...) ---  
Player of the Season | La finale: il Mago contro il Re Player of the Season | La finale: il Mago contro il Re -> Le semifinale hanno emesso il verdetto: Luis Alberto e Ciro Immobile si sfideranno per il premio (...) ---  
David Silva alla Lazio, luned la firma David Silva alla Lazio, luned la firma -> La trattativa per lasso spagnolo in uscita dal Manchester City in dirittura d'arrivo: contratto (...) ---  
LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di sabato 08 agosto 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana Lazio: Caicedo da Sneijder, Riosa alla Salernitana -> La Lazio presta l'attaccante Michele Riosa (classe 2003) alla Salernitana in serie (...)

Autore Topic: Lamore per il Tour e per il calcio dei Lodetti e Zico: chi era Gianni Mura  (Letto 108 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 22386
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.calciomercato.com


di Franco Recanatesi

                Quando lo conobbi, nellestate del 1967, pensai ma chi sto stronzo?. Era un ragazzino di 22 anni, mi sembr pieno di spocchia pi che di emozione per il suo primo servizio da inviato. Eravamo ad Amiens, alta Francia, quarta tappa del Tour, giornata trionfale per i colori italiani: vittoria di Marino Basso e maglia gialla sulle spalle di Giancarlo Polidori. Sergio Neri ed io, scesi dallauto del Corriere dello Sport guidata dallex carabiniere Alfredo Viozzi, detto Baffo, pigiavamo gi sui tasti delle nostre Olivetti; lui - il pivello alle prime armi - brancolava fra Bruno Raschi e Rino Negri, pezzi da novanta della Gazzetta, che lo spedivano qua e l a raccogliere informazioni e dichiarazioni. Ragazzo di bottega. Ci presentammo: piacere, piacere. Mi porse la mano senza guardarmi negli occhi, poi subito vidi le sue spalle che si allontanavano.

Si chiamava Gianni Mura. Ma scoprii presto che era tuttaltro che uno stronzo. Soltanto tremendamente timido, impacciato, diffidente, probabilmente preoccupato. Due o tre giorni dopo eravamo culo e camicia, antidoto lun per laltro contro la noiosa e interminabile corsa di un mese. Ne scoprii lumanit e il talento, la cultura e la curiosit, qualit velate - sino alla fine, direi - dal carattere introverso, schivo, insofferente di qualsiasi platea. Un grande attore che detesta il palcoscenico. Fui conquistato soprattutto dal racconto del suo primo esame per accedere allalbo dei giornalisti professionisti. Venne bocciato perch alla domanda Quanti giri dItalia vinse Gino Bartali?, Gianni si alz dalla sedia e disse credevo di dover parlare con persone serie, non di essere a Lascia o raddoppia. La sua battaglia contro lapprossimazione e il diritto era appena cominciata.

Altro che noioso, con il Tour scocc un amore a prima vista e senza cedimenti: lestate scorsa ne ha collezionati 42, dietro le quinte del Tour ha ambientato il pi celebre dei suoi romanzi, Giallo su giallo, seguendo il Tour ha conosciuto Gianni Brera, che lo avrebbe preso per mano per il resto della vita. Il ciclismo gli piaceva perch sport di fatica e sacrificio, perch regala giorni di festa a gente confinata nei pi sperduti paesini delle Alpi e dei Pirenei. Il calcio? S, per quello dei Lodetti e dei Benetti, sgobboni con poca gloria, oppure artisti sublimi come Zico che appagano lestetica. 

Ha speso una vita ad esaltare le figure di secondo piano. Se gli chiedevi quale libro gli avesse dato maggior soddisfazione sceglieva mica uno della dozzina di titoli pubblicati, ma Il principe della zolla, raccolta di articoli di Gianni Brera a cura di Gianni Mura. E i suoi autori preferiti, a parte il maestro Simenon, erano Victor Hugo de I Miserabili, Giovanni Verga de I Malavoglia, Dino Buzzati de Il deserto dei Tartari. E al cinema Lalbero degli zoccoli di Ermanno Olmi lo entusiasm. Autori abbastanza ombrosi come lui. Al Tour del nostro primo incontro notai sul comodino della sua stanza dalbergo le poesie di Alfonso Gatto, mentre io in pieno trip fitzgeraldiano stavo divorando Tenera la notte.

La penna di Gianni Mura si affinata col tempo, di pari passo con laddolcirsi del suo carattere spinoso, senza che i suoi giudizi tranchant ne venissero a soffrire. Non sopportava la mancanza di estetica, la superficialit, lopportunismo. Le interviste dei giocatori di calcio sulla carta stampata non valgono quelle in tv perch dietro non possono avere il tabellone con gli sponsor. Il calcio non gli regalava le emozioni del ciclismo, sport di soldi e di falsit e poi oggi vale chi corre di pi, non chi sa meglio dribblare.  Pass a Epoca, allora in voga, approfittai della confessata delusione (che errore, deprimente lavorare due giorni alla settimana) per irrobustire il pacchetto di Repubblica in occasione delle Olimpiadi di Montreal del 1976. Al ritorno mi disse che del settimanale ne aveva abbastanza e che aveva accettato lofferta de LOcchio, il nuovo quotidiano di Maurizio Costanzo, dal quale poco dopo fugg sdegnato (come molti altri) e finalmente nel 1983 Repubblica gli apr definitivamente le porte. 

Sette giorni di cattivi pensieri stato lappuntamento domenicale nel quale ha sciolto pensieri ad ogni latitudine. Con Mangia e bevi sul Venerd, assieme alla moglie Paola, ha potuto celebrarsi anche nel campo dellenogastronomia come il degno erede di Mario Soldati e Luigi Veronelli. Con impressioni e giudizi sempre schietti e sferzanti. Come devessere un giornalista sportivo? Mai tifoso, il tifo d una visione deformante dellavvenimento. Come si scrive di sport? Come fanno in pochi, non dipingendo come un semidio chi vince solo perch ha vinto e dal secondo in gi dei poveracci. Il giornalismo sportivo di oggi? E peggiorato e si vede dalla riduzione degli spazi. Brera, il pi grande, scriveva sei cartelle anche per raccontare Inter-Atalanta. A me per la finale del Mondiale Francia-Italia riservarono 70 righe. Osteria o ristorante? Osteria perch sei sicuro che nel men non c il sushi.

Aveva avuto un malore, non so per quale motivo a Senigallia. In pochi giorni se n andato. Da numero uno, cosa che a lui non ha mai fregato niente. Mica tanto scontento. Non ne poteva pi di social e pesce crudo.

Vai al forum