Lazio, caso tamponi: chiesto il rinvio dell'udienza. Ecco il motivo dello slittamento Lazio, caso tamponi: chiesto il rinvio dell'udienza. Ecco il motivo dello slittamento -> Il 16 marzo la Lazio chiamata a difendersi in merito al caso tamponi che ha provocato il (...) ---  
Nota del portavoce della S.S. Lazio  Nota del portavoce della S.S. Lazio -> Il portavoce della S.S. Lazio rende noto un comunicato della societ: La Lazio ha sfidato i (...) ---  
#BolognaLazio | I precedenti con l'arbitro Giacomelli #BolognaLazio | I precedenti con l'arbitro Giacomelli -> La designazione arbitrale per la 24 giornata di Serie A TIM ha assegnato la direzione della gara (...) ---  
Serie A TIM | Bologna-Lazio, la designazione arbitrale Serie A TIM | Bologna-Lazio, la designazione arbitrale -> La 24 giornata di Serie A TIM Bologna-Lazio, in programma sabato 27 febbraio 2021 alle ore 18:00 (...) ---  
Lazio, seduta tecnica con accenni di tattica. Spunta Radu, assente Marusic Lazio, seduta tecnica con accenni di tattica. Spunta Radu, assente Marusic -> Per la Lazio il momento di voltare pagina dopo la sconfitta in Champions League contro il Bayern (...) ---  
Lazio, nuova procedura Antitrust sulla questione abbonamenti: la situazione Lazio, nuova procedura Antitrust sulla questione abbonamenti: la situazione -> Piove sul bagnato in casa Lazio. Con la societ gi invischiata nel caos tamponi, emerge un nuovo (...) ---  
Lazio, Marusic tuttofare: una freccia in pi per la difesa di Inzaghi Lazio, Marusic tuttofare: una freccia in pi per la difesa di Inzaghi -> Una delle poche note positive di Lazio - Bayern Monaco rappresentata da Adam Marusic. (...) ---  
Lazio, emergenza in difesa ancora per un po': Inzaghi studia tutte le mosse Lazio, emergenza in difesa ancora per un po': Inzaghi studia tutte le mosse -> Continua l'emergenza difensiva in casa Lazio. Il reparto arretrato quello maggiormente in (...) ---  
#TrainingSession | Domani squadra in campo alle 10:00 #TrainingSession | Domani squadra in campo alle 10:00 -> Proseguir domani il lavoro che porter la Lazio a scendere in campo in Serie A TIM. I (...) ---  
Lazio, uno sguardo al bicchiere mezzo pieno: in gol da 28 partite consecutive Lazio, uno sguardo al bicchiere mezzo pieno: in gol da 28 partite consecutive -> La sconfitta conto il Bayern Monaco stata una brutta batosta per la Lazio, ma giusto guardare (...) ---  
Torino, altro positivo: sempre pi a rischio i match con Sassuolo e Lazio Torino, altro positivo: sempre pi a rischio i match con Sassuolo e Lazio -> di Nicol Savini La decisione verr presa domani, ma sembra sempre pi probabile il rinvio del (...) ---  
Primavera 1 TIM | Lazio-Cagliari, la designazione arbitrale Primavera 1 TIM | Lazio-Cagliari, la designazione arbitrale -> Venerd 26 febbraio 2021, la squadra guidata da mister Leonardo Menichini affronter il Cagliari (...) ---  
Lazio Champions,  gi tempo di voltare pagina   Lazio Champions, gi tempo di voltare pagina -> Al risveglio dopo l'1-4 subito dal Bayern in Champions ?¨ tempo di riflessioni per evitare (...) ---  

Autore Topic: Laziomania: Spadafora-Lotito, a noi la qualit c'ha rotto...  (Letto 130 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 24612
  • Karma: +8/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Laziomania: Spadafora-Lotito, a noi la qualit c'ha rotto...
« : Marted 26 Maggio 2020, 12:08:59 »
www.calciomercato.com


                     

                   Eppure avrei voluto scrivere del 26 maggio, di questa giornata divisiva, di quel gol di Lulic. Ma ho rivisto tutto quello che stiamo vivendo in tv. Il calcio e questa crisi e questo Claudio Lotito in prima linea sta tutto benissimo dentro la celebre serie televisiva "Boris". Alla fine, secondo un noto sketch di Mariano Giusti/ Corrado Guzzanti nella serie televisiva "Boris": "Mi sembra che l'unico tra noi due che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti meni sono sempre io, la stessa persona che poi prima o poi ti mener". Mariano Giusti, questo attore pazzoide che in precedenza ha bruciato gli studi televisivi e si   redento dopo aver incontrato Ges sulla Roma-L'aquila, sembra un mix perfetto tra il calcio italiano ed il ministro Spadafora. Se sostituite la frase precedente con "chiudere", viene cos:  "Mi sembra che l'unico tra noi due che sta facendo uno sforzo per evitare che io ti chiuda sono sempre io, la stessa persona che poi prima o poi ti chiuder". Che potrebbe essere benissimo una frase di Spadafora al mondo del calcio di questi tempi. Sono contento che, nell'immaginario collettivo, la gara tra chi ha l'ultima parola tra Spadafora e Lotito (tanto pensate tutti a lui) sia stata vinta a mani basse dal ministro. Giustamente le istituzioni contano pur qualcosa, in questo paese. Troppo italiano, sapete? La facciamo all'americana, questa ripresa? O alla Bundesliga, tutto purch non sia tutto molto italiano. 



LA TORRE D'AVORIO DEL CALCIO - Questa sosta forzata ha mostrato tutto il grandissimo tenore culturale che ammanta il nostro calcio, torre d'avorio di filosofi iperuranei che si esaltano nelle difficolt. Come dice Stanis "Per c unaltra cosa che voglio dirti, che credo sia il vero, grande merito di questa fiction: che non ci sono i toscani, capisci? Perch con quella c aspirata e quel senso dellumorismo da quattro soldi i toscani hanno devastato questo Paese". Sostituite toscani con qualsiasi personaggio di questa meravigliosa umana commedia, e avrete il dipinto perfetto delle settimane calcistiche che abbiamo vissuto, una specie di mondo distopico e irreale. Compresa la denuncia di Lotito a La Gazzetta dello Sport: la degna chiosa di un periodo da "Occhi del cuore". Senza cuore. Da nessuna parte.



Con la diretta gol presa dalla Bundesliga (solo i gol e gi finita da due giornate), il cerchio si sia chiuso: abbiamo un vincitore signori miei. Per non parlare dei protocolli: tutto molto italiano, direbbe Stanis, l'importante, come dice Tirabassi nella famosa serie, "non dire cavolate", per edulcolare. Ma se ne dicono parecchie: tutto molto bello nella ridda di protocolli che il calcio potrebbe avallare. Soprattutto la parte dei 14 giorni di quarantena per un positivo e TUTTA la sua squadra. Praticamente il protocollo per riaprire il calcio in realt un puntuale peana per chiuderlo. Meraviglioso colpo di maestro a met tra i presidenti sospensionisti e il ministro: nella gara di scarico di responsabilit a cui Lotito non ha voluto partecipare (con i tempi e le modalit che sappiamo bene), alla fine si sta arrivando a voler riaprire il calcio con regole per chiuderlo. Tutto molto italiano. 

 Tralascer l'assurdit di fare entrare in stadi da almeno 30mila posti 300 persone al massimo, quando tutti sanno che, ad esempio in tribuna stampa, basterebbe fare rispettare le normali norme di distanziamento, in uno spazio all'aperto, ridefinendo le regole (tipo mixed zone o conferenza). Se ci finisse Stanis in campo, direbbe: "Ferma tutto Ren, non sento la tigre". Sentirebbe i cori registrati. 



LA TELEFONATA GIUSTA - Ci tengo a specificare che la CEI ha trattato per l'apertura delle chiese un protocollo pi restrittivo di altri settori (1,5 metro e mezzo di distanza contro il metro dei ristoranti, tanto per dire), ma migliore di quello del calcio. Che terr gli stadi chiusi (occasione sprecata), e forse ci conceder il lusso splatter di cori da stadio finti o sagome in tribuna. Sui tifosi nessuno ha speso una parola, nemmeno Lotito, nemmeno come consumatori di un prodotto vengono considerati. Meglio che stiano davanti alle tv, magari evitano di chiedere sconti: danno anche "Boris", su Netflix, per ingannare il tempo in attesa di dirette no-stop sulla ripresa. Forse Gravina dovrebbe farsi aiutare dai Vescovi, per avere un protocollo migliore. O da Mariano Giusti. Anche la Lega calcio sembra Mariano Giusti: sulle pareti del suo camerino ovunque campeggia una sinistra scritta sul muro: "Sto molto bene". E invece sta male, malissimo, probabilmente finito in un circolo di nonsenso da cui sar difficile uscire. 



LA CAUSA A LOTITO - Fa molto ridere che, alla supposta arroganza di Lotito, si risponda con "il re degli spacconi", "il virologo", le battutine sul romanesco che fa simpatico solo in De Sica e le celie sui suoi molti cellulari. Farebbe molto ridere, se non fosse l'ennesimo mattonata su questo periodaccio. Questo s. Lo dico da un po' su queste pagine: macchiettare Lotito la via migliore per farlo diventare veramente il padrone di questo calcio manipolabile, baraccone, un po' ruffiano, che sta ancora discutendo degli "straordinari di aprile di Libeccio".
Lotito stesso sembra Mariano Giusti: si esposto per incendiare tutto, vorrebbe fare Padre Frediani, un ruolo salvifico che in realt nessuno gli vuole dare, e nello stesso tempo non gradisce come viene dipinto, non ha piacere di parlare del suo personaggio attuale, il Deus ex machina del calcio. Se ne vanta, ma in fondo preferirebbe pi onori e meno oneri. E meno inchieste del procuratore federale: dopo gli ispettori a Formello, ora pure l'inchiesta sulle sue frasi infelici su Juventus-Inter. Sarebbe stato meglio dire di aver incontrato Ges, in una piazzola: almeno il calcio avrebbe continuato la sua triste pantomina al grido di "aprite tutto" (tranne gli stadi). Meravigliosa la guerra tra Cairo e Lotito, preparo i popcorn: fa parte di tutto questo imperante e generalizzato rimpallo di responsabilit e accuse che sembra ripetere di continuo a tutti "a noi la qualit c'ha rotto, w la..." E chi ha visto la serie sa come continua.
 p.s. Buon 26 maggio a tutti, specialmente a chi vorrebbe dimenticarlo. Bacioni

Vai al forum