Serie A TIM | Lecce-Lazio, i convocati di Liverani Serie A TIM | Lecce-Lazio, i convocati di Liverani -> Il tecnico del Lecce Fabio Liverani ha convocato 25 giocatori per la gara contro la Lazio, in (...) ---  
#LecceLazio | Conferenza stampa, Liverani: "Cerchiamo il risultato che ci dia entusiasmo" #LecceLazio | Conferenza stampa, Liverani: "Cerchiamo il risultato che ci dia entusiasmo" -> Fabio Liverani, allenatore del Lecce, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dalla (...) ---  
Coronavirus, il bollettino: 208 nuovi casi e 8 decessi Coronavirus, il bollettino: 208 nuovi casi e 8 decessi -> Il Ministero della Salute rende noti i dati sull'emergenza coronavirus: stabili i morti (oggi (...) ---  
La Serie A ricorda Ennio Morricone La Serie A ricorda Ennio Morricone -> Il cordoglio della Serie A per la scomparsa di Ennio Morricone, il comunicato: In tutte le gare (...) ---  
Inzaghi Inzaghi -> Il tecnico biancoceleste vuole la massima concentrazione dai suoi: "Analizzata la sconfitta (...) ---  
Lazio, il racconto di Tare: “Il calcio è la mia vita. Sempre sognato di fare il ds” Lazio, il racconto di Tare: “Il calcio è la mia vita. Sempre sognato di fare il ds” -> Il dirigente biancoceleste ha ricordato i suoi inizi dopo l’addio da giocatore: “Questo sport per (...) ---  
Lazio, la probabile formazione anti-Lecce: Leiva ancora in regia, Milinkovic ok Lazio, la probabile formazione anti-Lecce: Leiva ancora in regia, Milinkovic ok -> A Formello prove tattiche in vista della trasferta in Puglia: il brasiliano di nuovo titolare, (...) ---  
Giudice Sportivo | Secondo giallo stagionale per Lukaku Giudice Sportivo | Secondo giallo stagionale per Lukaku -> La trentesima giornata di Serie A TIM è andata ormai in archivio e la Prima Squadra della Capitale (...) ---  
Segui la vigilia di Lecce-Lazio su Lazio Style Channel Segui la vigilia di Lecce-Lazio su Lazio Style Channel -> Oggi all'S.S. Lazio Training Center le telecamere e i microfoni di Lazio Style Channel si (...) ---  
Segui su Lazio Style Radio la trasmissione 'Diciotto e quattro minuti'  Segui su Lazio Style Radio la trasmissione 'Diciotto e quattro minuti' -> Ventottesimo appuntamento sul 233 di Sky. Sempre di lunedì. Per analizzare il cammino che sta (...) ---  
#LecceLazio | I precedenti con l'arbitro Maresca #LecceLazio | I precedenti con l'arbitro Maresca -> La designazione arbitrale per la 31ª giornata di Serie A TIM ha assegnato la gara Lecce-Lazio al (...) ---  
Lazio, confronto scudetto: nel 2000 era a -9 dalla Juve a 8 turni dalla fine Lazio, confronto scudetto: nel 2000 era a -9 dalla Juve a 8 turni dalla fine -> Simone Inzaghi oggi insegue i bianconeri con un distacco inferiore: -7. Ma la condizione e le (...) ---  
Serie A TIM | Lecce-Lazio, la designazione arbitrale Serie A TIM | Lecce-Lazio, la designazione arbitrale -> La 31ª giornata di Serie A TIM Lecce-Lazio, in programma martedì 7 luglio 2020 alle ore 19:30 allo (...) ---  
Lazio, Immobile ammonito e Radu no: ecco perché Lazio, Immobile ammonito e Radu no: ecco perché -> Falli di mano uguali, provvedimenti diversi: c'è una regola Perché Immobile a Torino, dopo un (...) ---  
Serie A TIM | Alle 12:00 mister Inzaghi presenterà Lecce-Lazio Serie A TIM | Alle 12:00 mister Inzaghi presenterà Lecce-Lazio -> Alla vigilia di Lecce-Lazio, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi presenterà l’incontro alle (...)

Autore Topic: Lazio, Mendieta: “A Roma poco tempo per adattarmi. Oggi è una squadra da titolo”  (Letto 88 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 22014
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.corrieredellosport.it


Lo spagnolo, arrivato alla corte di Cragnotti nell’estate del 2001 per 90 miliardi, ha raccontato il suo passato: “Grande club, ma contro la Juve sarà dura”

ROMA - Trasferimento miliardario ancora oggi in casa Lazio: Gaizka Mendieta arriva dal Valencia per la super cifra di 90 miliardi di lire. Solo Hernan Crespo è costato di più. I biancocelesti, che hanno appena venduto Nedved alla Juve, si rinforzano con il centrocampista basco. Eppure l’affare si rivela un flop. Lo stesso Mendieta, ai microfoni di As, ricorda quell’annata: “L'adattamento a un nuovo calcio, una diversa modalità di allenamento, richiedono tempo e non ho avuto continuità in termini di presenze in una squadra praticamente nuova. Qualcosa di simile è successo a Nedved alla Juventus e a Zidane al Real Madrid, ma hanno avuto più tempo di quello che è stato dato a me. Non so se il mio carattere non mi abbia aiutato. So di avere avuto delle responsabilità, ma non per quello che è stato pagato per me, a quello ho dato un'importanza relativa. Nel 2001 è vero che il Real Madrid era interessato, ma sapevo che sarebbe stato impossibile. I rapporti con il Valencia erano pessimi dopo la vicenda Mijatovic e il mio club non avrebbe mai accettato la cessione. La decisione di andare in Lazio è stata congiunta con il Valencia, abbiamo pensato che fosse il momento migliore”.
“La Lazio nel 2002 prima mi ha permesso di parlare con l'Athletic, poi ha interrotto le trattative. Fu al tempo di Zubizarreta come direttore a Bilbao. La verità è che mi sarebbe piaciuto giocare per l'Athletic ed è una delle cose che non sono riuscito a realizzare. Ho sempre cercato di non avere molti "cosa sarebbe successo se ..." e di sperimentare il calcio in altre squadre e campionati. Sono andato al Barcellona: non so se il 2002 fosse il momento peggiore per arrivare lì, ma sicuramente non fu il migliore. Dopo il mio primo anno in Italia, volevo andare in un grande club e avere più stabilità di quella che avevo nella Lazio. Van Gaal è stato decisivo, perché mi ha chiamato per dirmi che mi voleva, ma è vero che quello a Barcellona è stato un anno di transizione. Mi sarebbe piaciuto continuare, ma è arrivato un altro presidente, hanno scelto un nuovo allenatore e ha deciso di ricominciare con altri giocatori. Comunque, per me è stato un anno positivo”.“Sinceramente credo che la Lazio sia un grande club italiano, che non vince lo scudetto da molto tempo. Tuttavia è dura perché la Juventus e l'Inter sono forti e sono in lotta. Le possibilità e le speranze sono comunque reali”.

           

Vai al forum