Immobile, re della Lazio: in Europa è sfida a Lewandowski Immobile, re della Lazio: in Europa è sfida a Lewandowski -> Nessuno segna con la sua frequenza: la sfida con il bomber del Bayern è a distanza aspettando la (...) ---  
Vittoria in rimonta, la Lazio va/Sul Prato Verde Vola Vittoria in rimonta, la Lazio va/Sul Prato Verde Vola -> Vittoria in rimonta: la Lazio va Tre punti d’oro. Questa la sintesi al termine di una gara che la (...) ---  
DIRETTA - Inzaghi in conferenza:  DIRETTA - Inzaghi in conferenza: "Rinnovo? Si troverà una soluzione già in settimana" -> Vittoria importantissima, sofferta e voluta, dalla Lazio che è riuscita a ribaltare la gara contro (...) ---  
Lazio - Sassuolo, Cucchi:  Lazio - Sassuolo, Cucchi: "Vittoria costruita con pazienza, esemplare la gara di Immobile" -> La Lazio prosegue il trend positivo uscendo dalla gara contro il Sassuolo con la vittoria in (...) ---  
Lazio, Immobile raggiunge quota 148 reti: superato Sivori Lazio, Immobile raggiunge quota 148 reti: superato Sivori -> Ciro Immobile ormai è una sentenza. Anche oggi nella gara contro il Sassuolo l'attaccante della (...) ---  
La Lazio cerca subito un difensore, si lavora a questo obiettivo La Lazio cerca subito un difensore, si lavora a questo obiettivo -> La Lazio cerca un difensore da prendere subito dopo l'infortunio di Luiz Felipe. Secondo il (...) ---  
Lazio, le pagelle di CM: Milinkovic illumina, al resto ci pensa sempre Immobile. Male Patric Lazio, le pagelle di CM: Milinkovic illumina, al resto ci pensa sempre Immobile. Male Patric -> Dopo i risultati delle dirette concorrenti la Lazio aveva un solo imperativo contro il Sassuolo: (...) ---  
#LazioSassuolo | Conferenza stampa, Inzaghi: "Successo importante, con Lotito un rapporto che va oltre il calcio" #LazioSassuolo | Conferenza stampa, Inzaghi: "Successo importante, con Lotito un rapporto che va oltre il calcio" -> Dopo la partita con il Sassuolo, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in (...) ---  
Lazio - Sassuolo, Andreas Pereira suona la carica:  Lazio - Sassuolo, Andreas Pereira suona la carica: "Insieme siamo più forti" - VIDEO -> Ancora poco più di tre ore, e poi arriverà il fischio d'inizio di Lazio - Sassuolo. In attesa del (...) ---  
Lazio - Sassuolo, i convocati di Inzaghi: tre assenze importanti Lazio - Sassuolo, i convocati di Inzaghi: tre assenze importanti -> Simone Inzaghi ha reso nota la lista dei convocati per la sfida di questa sera tra Lazio e (...) ---  
Luis Alberto, primi leggeri allenamenti dopo l’operazione Luis Alberto, primi leggeri allenamenti dopo l’operazione -> Il Mago della Lazio è tornato a casa dopo l’intervento per appendicite: accelera il recupero  ---  
Calciomercato Lazio, Maksimovic avanza:  Calciomercato Lazio, Maksimovic avanza: "L'ha chiesto Inzaghi" -> CALCIOMERCATO LAZIO, IDEA MAKSIMOVIC - Il ko di Luiz Felipe ha lasciato un bel buco in difesa, (...) ---  
#LazioStory | 74 anni fa nasceva Giorgio Chinaglia #LazioStory | 74 anni fa nasceva Giorgio Chinaglia -> Giorgio Chinaglia nacque a Pontecimato, frazione di Carrara, il 24 gennaio di 74 anni fa. (...) ---  
Lazio, con il Sassuolo occhio ai diffidati: in 4 rischiano l'Atalanta Lazio, con il Sassuolo occhio ai diffidati: in 4 rischiano l'Atalanta -> La Lazio affronterà due volte l'Atalanta durante la prossima settimana: una nei quarti di finale (...) ---  
Lazio, Todibo è l'ultima idea in difesa Lazio, Todibo è l'ultima idea in difesa -> Secondo quanto riferito da Il Messaggero la Lazio per la difesa starebbe pensando a Jean Clair (...)

Autore Topic: Acquafresca: "Inzaghi ricorda Allegri, la stagione della Lazio rimane importante"  (Letto 88 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 24292
  • Karma: +8/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Robert Acquafresca, ex attaccante del Cagliari, è intervenuto ai microfoni di S.S.Lazio Agenzia Ufficiale.

Cosa è mancato alla Lazio per confermarsi ai vertici dopo il lockdown?
"Da fuori è difficile dirlo, nel calcio ci sono una serie di fattori che fanno la differenza. Sicuramente la squadra di Inzaghi è stata sfortunata negli episodi, tra imprevisti ed infortuni non è riuscita a rimanere attaccata al treno scudetto".

Qual è stata l'assenza più pesante?
"Non ce n'è stata una in particolare, sono stati determinanti anche i giustificati cali di rendimento di Milinkovic, Luis Alberto e Immobile, calciatori che fino a prima del lockdown avevano trascinato i biancocelesti in zone di classifica impensabili ad inizio campionato. Uno scudetto conquistato dalla Lazio sarebbe stato incredibile".

La stagione della Lazio rimane comunque importante.
"Assolutamente, sicuramente uno scudetto conquistato dalla Lazio sarebbe stato incredibile ma l'annata di Lulic e compagni è positiva. Il merito è di Inzaghi, che nella gestione del gruppo mi ricorda molto Allegri: il gioco di Simone fa sentire importante tutta la rosa".

Hai detto Immobile: Ciro ha ripreso a segnare, chi vedi favorito nella corsa al titolo di capocannoniere tra lui e Cristiano Ronaldo?
"Sarebbe bello se lo vincesse Immobile. Ha fatto una stagione incredibile, sicuramente segnare nella Lazio è più difficile rispetto che nella Juventus. Sarebbe anche un giusto premio per la gavetta fatta prima di arrivare al top".

Capitolo Cagliari: stagione a due facce, da chi ripartiresti?
"Il lavoro di Maran è stato importante, purtroppo però nel calcio quando i risultati non arrivano paga l'allenatore. Ora c'è Zenga che ha belle idee: sicuramente la stagione rimane un po' amara, visto il rendimento offerto dalla squadra fino a dicembre".

Poi il calo.
"Peccato, si sarebbe potuto puntare ad una qualificazione in Europa League proprio nell'anno del centenario. La foto della stagione sarda è in Joao Pedro: 18 reti in campionato, partite da top player e lunghi digiuni senza segnare".

Che partita ti aspetti questa sera?
"Mi aspetto una bella gara, tra due squadre spensierate e offensive. Alla Lazio manca un punto per la Champions League, il Cagliari è salvo e giocherà a viso aperto".

Alla Lazio hai segnato il tuo primo gol in Serie A (settembre 2007, ndr), ricordi ancora quel giorno?
"Non dimenticherò mai quel giorno, mi sono passati davanti tutti i sacrifici fatti in passato. Un ricordo indelebile, entrai dalla panchina e segnai contro una squadra come la Lazio che in quell'anno faceva la Champions League. Da quella sera la mia carriera ebbe una svolta in positivo, terminai il campionato in doppia cifra e mi migliorai l'anno successivo".

La tua ultima esperienza risale al Sion, stai già pensando ad un futuro fuori dal campo?
"L'avventura in Svizzera è ormai di un anno fa, sono in attesa di un'occasione ma so che non è facile vista l'inattività, non mi prendo in giro. Sicuramente dopo mi piacerebbe rimanere nel mondo del calcio, sono nato e cresciuto lì come uomo. Non so ancora in quale ruolo, sto facendo chiarezza. Se dovessi scegliere una filosofia di gioco però, sarebbe più vicina a quella di Allegri che Sarri".

 

Vai al forum