Nota del Presidente Nota del Presidente -> Voglio esprimere la mia più totale e incondizionata solidarietà a Gabriele Paparelli, ancora una (...) ---  
Lazio ai piedi di Luis Alberto: re del derby come (e meglio) di Mancini Lazio ai piedi di Luis Alberto: re del derby come (e meglio) di Mancini -> Ci sono gol, ci sono doppiette, e poi ci sono gol e doppiette in un derby. E Luis Alberto, il (...) ---  
Calciomercato Lazio, Djavan Anderson dice no al prestito al Crotone Calciomercato Lazio, Djavan Anderson dice no al prestito al Crotone -> Il rientro di Lulic lo ha fatto scivolare indietro nelle gerarchie di Inzaghi. Djavan Anderson non (...) ---  
Giudice Sportivo | Cinque sanzioni in casa biancoceleste Giudice Sportivo | Cinque sanzioni in casa biancoceleste -> La 18ª giornata di Serie A TIM è andata ormai in archivio e la Prima Squadra della Capitale si (...) ---  
Primavera 1 TIM | Lazio-Milan, la designazione arbitrale Primavera 1 TIM | Lazio-Milan, la designazione arbitrale -> Sabato 23 gennaio 2021, la squadra guidata da mister Leonardo Menichini affronterà il Milan presso (...) ---  
Paparelli e gli insulti, il figlio Gabriele: "Basta, intervenga la Roma" Paparelli e gli insulti, il figlio Gabriele: "Basta, intervenga la Roma" -> ''Adesso basta, non ne posso più,mi sta ribollendo il sangue. Voglio vivere la morte di (...) ---  
Comunicato 19.01.2021: ARP Youth Sector Comunicato 19.01.2021: ARP Youth Sector -> Mercoledì 20 gennaio alle ore 15:00 presso la Sala Stampa dello Stadio Olimpico di Roma, alla (...) ---  
Lazio, Milinkovic l'indispensabile: i numeri  Lazio, Milinkovic l'indispensabile: i numeri -> Il centrocampista serbo, oltre a confermarsi incisivo in zona gol, sta rivelandosi decisivo come (...) ---  
Lazio, Luiz Felipe ancora out: il brasiliano vola in Germania per dei controlli Lazio, Luiz Felipe ancora out: il brasiliano vola in Germania per dei controlli -> Un derby dolceamaro per Luiz Felipe, che contro la Roma ha collezionato anche la 100ª presenza con (...) ---  
Lazio, Lulic è pronto: un anno dopo il capitano può ripartire dalla Coppa Italia Lazio, Lulic è pronto: un anno dopo il capitano può ripartire dalla Coppa Italia -> Ha festeggiato ieri i suoi 35 anni a Formello con i compagni, il capitano Senad Lulic. Rientrato a (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 19 gennaio 2021 LaziAlmanacco di martedì 19 gennaio 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 19 gennaio 2021 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
#TrainingSession | Domani allenamento mattutino per la squadra #TrainingSession | Domani allenamento mattutino per la squadra -> Testa alla Coppa Italia. Continuerà domani la preparazione della Lazio in vista dellla partita di (...) ---  
Lazzari: "Nel derby la mia miglior prestazione con la maglia della Lazio" Lazzari: "Nel derby la mia miglior prestazione con la maglia della Lazio" -> Manuel Lazzari, centrocampista biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, (...) ---  
Luis Alberto ora è anche bomber:   la Lazio si gode  il suo 10  decisivo  Luis Alberto ora è anche bomber: la Lazio si gode il suo 10 decisivo -> Il fantasista biancoceleste ha raggiunto la piena maturitàanche sottoporta, per lui cinque reti (...) ---  
#LazioParma | Nessun precedente con l’arbitro Ayroldi #LazioParma | Nessun precedente con l’arbitro Ayroldi -> La designazione arbitrale per gli ottavi di finale di Coppa Italia ha assegnato la gara (...)

Autore Topic: Calciomercato Lazio: Reina, perché non è solo un secondo portiere  (Letto 124 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 24229
  • Karma: +8/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.gazzetta.it



Il portiere spagnolo non sarà soltanto il vice Strakosha. Nella coppa più prestigiosa ha collezionato 69 presenze, tutta la rosa biancoceleste 72. E Inzaghi lo apprezza per la costruzione dal basso

di Elmar Bergonzini

Non pensate sia un semplice secondo portiere. Pepe Reina alla Lazio non farà solamente panchina a Strakosha. I biancocelesti hanno puntato su di lui anche per far crescere il portiere albanese, che, per quanto bravo in alcuni fondamentali (nell’esplosività e nella reattività è eccezionale), non riesce a migliorare in alcuni suoi punti deboli (le uscite e la comunicazione con i compagni). Non un caso se a oggi Reina guadagnerà più del suo titolare (1,8 milioni per due anni lo spagnolo, 1 milione fino al 2022 l’albanese), benché Strakosha sia in trattativa per rinnovare al doppio del suo attuale stipendio.

LEADER—  Reina, però, non aiuterà il solo Strakosha. Pepe porta esperienza e carattere che alla Lazio è mancato proprio nel momento clou della scorsa stagione. Quando sembrava che potesse competere per lo scudetto la squadra di Inzaghi (che da Lulic a Immobile, passando per Milinkovic, Luis Alberto e Leiva non ha fra i leader giocatori che abbiano vinto campionati) si è sciolta come neve al sole. Reina in carriera ha invece vinto 6 titoli con i suoi club e tre con la nazionale (campione del mondo nel 2010). In Champions League, competizione alla quale la Lazio parteciperà per la prima volta dopo 13 anni, Pepe ha collezionato 69 presenze. Tutta la rosa biancoceleste arriva invece a 72 gettoni (dei quali il 66,6% sono però dei soli Leiva e Proto). Un’iniezione di esperienza non indifferente. A Inzaghi sta inoltre molto a cuore che la squadra cominci l’azione dal basso, dal proprio portiere, e anche in questo Reina è uno dei migliori al mondo. Nelle sue ultime avventure lo spagnolo ha dimostrato di sapersi adattare a qualsiasi tipo di ruolo: fino al 2017-18 è stato il titolare di una squadra ambiziosa come il Napoli, ma ha anche avuto l’umiltà di fare da secondo a profili diversi quali Donnarumma al Milan (situazione non troppo lontana da quella che troverà alla Lazio) e a Neuer al Bayern. Negli ultimi 6 mesi, all’Aston Villa, ha inoltre fatto vedere di non essere affatto arrugginito nonostante i suoi quasi 38 anni (li compirà il prossimo 31 agosto). Reina potrebbe quindi anche alternarsi con Strakosha che ogni tanto ha dovuto stringere i denti e giocare nonostante qualche problema al piede e alla schiena (Inzaghi non si è mai realmente fidato di Proto). Insomma, Reina alla Lazio sarà un leader carismatico, un dispensatore di esperienza, un insegnante e, forse, un titolare aggiunto. Quel che è certo è che non sarà solo un secondo portiere.

Vai al forum