Champions League: solo quattro club sono imbattuti come la Lazio  Champions League: solo quattro club sono imbattuti come la Lazio -> La Lazio pareggia a Dortmund in una gara che ha visto un secondo tempo dominato dai biancocelesti (...) ---  
PAGELLE di Borussia Dortmund-Lazio: Ciro è sempre grande, la difesa tiene  PAGELLE di Borussia Dortmund-Lazio: Ciro è sempre grande, la difesa tiene -> REINA 6.5: L'azione del vantaggio tedesco nasce da un rinvio col sinistro su cui Immobile non (...) ---  
Immobile: “Lazio sempre vogliosa di vincere. Mai avuto paura” Immobile: “Lazio sempre vogliosa di vincere. Mai avuto paura” -> Il bomber biancoceleste felice dell’ennesimo gol: "Siamo andati sotto per un errore. Ma che (...) ---  
Borussia Dortmund-Lazio 1-1: a Inzaghi ora basta un punto per gli ottavi Borussia Dortmund-Lazio 1-1: a Inzaghi ora basta un punto per gli ottavi -> I biancocelesti rimontano lo svantaggio con Immobile su rigore, poi sfiorano l'impresa. Ora (...) ---  
Champions, Lazio. Inzaghi: "Volevamo vincerla, c'è rammarico" Champions, Lazio. Inzaghi: "Volevamo vincerla, c'è rammarico" -> Il tecnico: "Con 9 punti non siamo ancora qualificati... Mi e' piaciuta la (...) ---  
UEFA Champions League | BVB-Lazio, i convocati biancocelesti UEFA Champions League | BVB-Lazio, i convocati biancocelesti -> Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha diramato la lista dei convocati in vista della sfida di (...) ---  
Il ricordo di Tommaso Maestrelli Il ricordo di Tommaso Maestrelli -> La S.S. Lazio ricorda, a 44 anni dalla sua scomparsa, Tommaso Maestrelli, artefice del primo (...) ---  
Dortmund-Lazio, i gialloneri recuperano Guerreiro. Tra i biancocelesti Luiz Felipe ci spera Dortmund-Lazio, i gialloneri recuperano Guerreiro. Tra i biancocelesti Luiz Felipe ci spera -> In attesa di Borussia Dortmund-Lazio ci sono novità in merito a eventuali recuperi da parte della (...) ---  
Doll a 'Il Cuoio':  Doll a 'Il Cuoio': "Scelsi la Lazio da subito e quante avventure con Gazza..." -> Thomas Doll è uno degli idoli della tifoseria biancoceleste, un tedesco e anche ex calciatore del (...) ---  
Borussia Dortmund - Lazio: Immobile contro Haaland, sfida tra cecchini Borussia Dortmund - Lazio: Immobile contro Haaland, sfida tra cecchini -> La Lazio è pronta a scendere in campo questa sera contro il Borussia Dortmund. Una partita (...) ---  
LaziAlmanacco di mercoledì 02 dicembre 2020 LaziAlmanacco di mercoledì 02 dicembre 2020 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di mercoledì 02 dicembre 2020 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio (...) ---  
Lazio, dicembre è il mese della verità: 7 impegni in 23 giorni Lazio, dicembre è il mese della verità: 7 impegni in 23 giorni -> Da qui a Natale tutto d'un fiato. La Lazio si gioca una fetta importante della propria (...) ---  
#BVBLazio | Conferenza stampa, Leiva: "A Dortmund per ripartire, sappiamo approcciare a queste gare" #BVBLazio | Conferenza stampa, Leiva: "A Dortmund per ripartire, sappiamo approcciare a queste gare" -> Alla vigilia del match con il Borussia Dortmund, il centrocampista biancoceleste Lucas Leiva è (...) ---  
#BVBLazio | Conferenza stampa, Inzaghi: "Domani vogliamo prenderci la qualificazione" #BVBLazio | Conferenza stampa, Inzaghi: "Domani vogliamo prenderci la qualificazione" -> Alla vigilia del match con il Borussia Dortmund, il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è (...) ---  
Borussia Dortmund - Lazio, probabili formazioni: ballottaggio in porta, c'è Milinkovic Borussia Dortmund - Lazio, probabili formazioni: ballottaggio in porta, c'è Milinkovic -> Quasi tutto pronto per la grande sfida di Champions in programma domani sera contro il Borussia (...)

Autore Topic: Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977  (Letto 4180 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline neweagle

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 766
  • Karma: +76/-9
    • Mostra profilo
Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« : Mercoledì 7 Ottobre 2020, 23:33:22 »
https://sellerio.it/it/catalogo/Canaglie/Carotenuto/12746

La Lazio di Maestrelli, dal 1971 al 1977, in un romanzo, attraverso la storia del fotografo Marcello Traseticcio, evidentemente ispirato a quell'immenso fotografo che è stato Marcello Geppetti, l'autore delle foto più belle sulla Lazio.

L'ho cominciato stasera, è bellissimo,  un romanesco leggero racconta storie e "fotografa" istanti, intorno alla Lazio.

Credo infatti che l'autore, Angelo Carotenuto, si sia mosso proprio partendo dalle foto di Geppetti.

Offline Panzabianca

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 866
  • Karma: +11/-0
  • Sesso: Maschio
  • se non ti avessi uscirei fuori a comprarti (cit.)
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #1 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 09:07:42 »
leggerollo immantinente.

Personalmente mi piacque molto "Pistole e Palloni" di G. Chiappaventi.

P.s. Lo sai, la foto-abbonamento (74/75 immagino perché è scudettata) del tuo avatar me la assicurai qualche tempo con una feroce asta su ebay.  Non feci prigionieri.
Memorabilia.
Qui LZ-TYTR,  la Lazio vola!

Offline Matita

  • Biancoceleste Clamoroso
  • *
  • Post: 23180
  • Karma: +486/-54
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #2 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 09:37:37 »
Dovrei riceverlo oggi.
Si er papa te donasse tutta Roma
E te dicesse lassa anna’ chi t’ama
 je diresti:  Si sacra corona
Val piu’ l’opinione mia che tutta Roma

Vulgus veritatis pessimus interpres.
Lotito deve fa' come dico io (quito cit.)

Offline geddy

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8191
  • Karma: +61/-6
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #3 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 10:51:38 »
Preso anche io.

Offline Arch

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 1645
  • Karma: +132/-4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #4 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 10:57:31 »
Io mi taccio sul modo in cui alcuni autori scrivono libri sulla Lazio. Stiamo preparando un documento che invieremo al signor Carotenuto. Copiare è brutto. Copiare e non citare è  ancora peggio. Che tristezza.

Offline Panzabianca

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 866
  • Karma: +11/-0
  • Sesso: Maschio
  • se non ti avessi uscirei fuori a comprarti (cit.)
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #5 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 11:19:28 »
Io mi taccio sul modo in cui alcuni autori scrivono libri sulla Lazio. Stiamo preparando un documento che invieremo al signor Carotenuto. Copiare è brutto. Copiare e non citare è  ancora peggio. Che tristezza.

SI, penoso. Mi dispiace per Voi che ci mettete l'anima.
Qui LZ-TYTR,  la Lazio vola!

Offline bisevac

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 135
  • Karma: +2/-0
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #6 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 11:55:30 »
Mi sa che alla fine della nota dell'autore i "sentieri giusti" siete voi di LW.

Mi chiedo perchè non citarvi, ringraziarvi, oltretutto quelli di Sellerio sono tipi di pregio
sosteniamo il progetto Bisevac

Offline Arch

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 1645
  • Karma: +132/-4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #7 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 12:01:01 »
Mistero glorioso. Però ringrazia il personale
della biblioteca nazionale




Offline franz_kappa

  • Superbiancoceleste 2013
  • *
  • Post: 13843
  • Karma: +732/-66
  • Lazio è gioia
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #8 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 17:50:03 »
Qualcuno ha già letto il libro?
Mi domando se in esso è stato citato l'asciugacapelli di Martini. Oggetto ormai mitico, sospeso tra realtà e fantasia. E dunque perfettamente adatto a una lettura romanzata dei fatti di allora.
"Un sorriso per la Lazio"

"Ceterum censeo Televideum esse videndum" (cit.)

Offline paperinik

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 2317
  • Karma: +60/-1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #9 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 18:55:58 »
Qualcuno ha già letto il libro?
Mi domando se in esso è stato citato l'asciugacapelli di Martini. Oggetto ormai mitico, sospeso tra realtà e fantasia. E dunque perfettamente adatto a una lettura romanzata dei fatti di allora.
l'asciugacapelli di Martini era il cugino di Macchia Nera... ;D
Come si crea uno juventino?
Fate bollire l'acqua in una pentola, aggiungete un pizzico di pepe, un cucchiaio di sale e una manciata di cacca, ma attenzione a non metterne troppa altrimenti invece che lo juventino esce fuori il riomanista!

Offline Orazio Scala

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 546
  • Karma: +15/-3
  • "Finalmente ho trovato me stesso"
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #10 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 19:35:31 »
Io mi taccio sul modo in cui alcuni autori scrivono libri sulla Lazio. Stiamo preparando un documento che invieremo al signor Carotenuto. Copiare è brutto. Copiare e non citare è  ancora peggio. Che tristezza.

Se si chiama Carotenuto un motivo c'è.
Pistole e spadoni

Offline cartesio

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6048
  • Karma: +188/-7
  • Sesso: Maschio
  • sex 'n drug 'n cupinface
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #11 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 20:01:42 »
Io mi taccio sul modo in cui alcuni autori scrivono libri sulla Lazio. Stiamo preparando un documento che invieremo al signor Carotenuto. Copiare è brutto. Copiare e non citare è  ancora peggio. Che tristezza.

Forse è opportuno scrivere anche all’editore.
e ffforza lazzzio

Ai nostri giorni si può scegliere la propria religione, Hadouch, ma non la propria tribù. D. Pennac, La Prosivendola.

Offline geddy

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8191
  • Karma: +61/-6
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #12 : Giovedì 8 Ottobre 2020, 20:28:10 »
Letti i primi tre capitoli, non mi entusiasma. Personaggi oramai stereotipati. Tommaso, Giorgio, Pino e pure Pele', il magazziniere. Viene svelata la marca e i l colore dell'ascigacapelli di Giorgione, non quello di Martini.

Offline geddy

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8191
  • Karma: +61/-6
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #13 : Venerdì 9 Ottobre 2020, 09:36:16 »
Migliora non di poco proseguendo nella lettura. Ben reso long John. Un vero capobanda.

Offline MagoMerlino

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 14550
  • Karma: +457/-392
  • Sesso: Maschio
  • Fare o non fare! Non c'è provare.
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #14 : Domenica 11 Ottobre 2020, 15:43:51 »
In dubbio se acquistarlo e poi nel caso se leggerlo.
Un po' di curiosità l'ha creta l'articolo che presenta il libro su il Venerdì di Repubblica.
Sono sempre scettico su queste iniziative, come  anche al tempo di Pistole e palloni.
Difficile capire chi scrive perché scrive, cosa vuole che il lettore legga e comprenda.
Il revisionismo storico è ormai uno sport nazionale.
Della meravigliosa Lazio di Maestrelli, del gioco innovativo, del calcio totale, il calcio rivoluzionario che aveva nell'Olanda di Cruiff il testimone mondiale e nella Lazio la rivoluzionaria italiana, di quella Lazio dello scudetto simpatia dell'anno precedente allo scudetto sul campo quello vero del '74, ormai non si parla più, sembrano contare solo i fatti collaterali.
Forse questo libro vuole affrontare i cambiamenti sociali o gli attriti sociali dell'epoca attraverso l'avventura della banda di Maestrelli.

Manca secondo me, tra i tanti libri che quella Lazio ha ispirato, il racconto della Lazio di Maestrelli, il triennio che dalla B, porta allo scudetto, dove capricci e litigi sono solo contorno e non l'unica spiegazione del perché una squadra di calcio passa alla storia come unica ed irripetibile.
Non sono molti, ormai, i testimoni del tempo che hanno vissuto in prima persona da vicino quella squadra, che sarebbero ancora oggi in grado di raccontarla, fatta ovviamente eccezione di "sua eccellenza" Mario Pennacchia, che già molto ha scritto su quella Lazio.
Ma del triennio con la sua scalata dalla B allo scudetto, questo si il romanzo calcistico per eccellenza, attraverso la tattica, il cambio dei moduli, la ricerca dei calciatori adatti, l'acume del trio Maestrelli-Sbardella-Lenzini e poi i calciatori l'importanza di quelli meno noti come Polentes, Inselvini, Franzoni, o Manservisi e La Rosa, l'ano prima fino a Bandoni, Moschino, Abbondanza e Fortunato, decisivi per la promozione, di questi non credo si sia scritto qualcosa che possa testimoniare alle nuove generazioni quell'epopea irripetibile.
Il Chinaglia fuciliere, fa tanto costume e società, ma comincia anche scocciare e a distrarre l'attenzione dallo sport del calcio nella sua essenza delle partite giocate, bisognerebbe tornare a parlare del Chinaglia cannoniere, quello del Ghio & Chinaglia reti a mitraglia.
Anche se, su uno striscione esposto in curva durante una partita che la Lazio vinse all'Olimpico decisiva per lo scudetto di quel lontano campionato, al posto di Ghio, c'era un altro nome…..  all'epoca certe cose "se potevano fa", come anche scendere in campo in maglia biancazzurra senza suscitare scandalo.
Odio perdere più di quanto ami vincere

#liberalaLazio

Siamo realisti, esigiamo l'impossibile.

Il successo non è definitivo, il fallimento non è fatale: ciò che conta è il coraggio di andare avanti.

Offline Orazio Scala

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 546
  • Karma: +15/-3
  • "Finalmente ho trovato me stesso"
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #15 : Domenica 11 Ottobre 2020, 18:08:04 »
Riva, ovviamente.
Pistole e spadoni

Offline ThomasDoll

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 15672
  • Karma: +822/-56
  • Sesso: Maschio
  • Sul prato verde vola
    • Mostra profilo
    • postpank.wordpress.com
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #16 : Domenica 11 Ottobre 2020, 18:27:08 »
Sto leggendo. A metà corsa.
Mi incuriosisce una cosa: che ne pensate della lingua che parla la voce narrante?
Pronunciatevi, mi piacerebbe sapere che ne pensate.
Forse organizzeremo una presentazione in Toscana. Vi faccio sapere.
SFL
Sul Prato Verde
PostPank

Laziale. Non lotitiano, non antilotitiano.

Offline geddy

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8191
  • Karma: +61/-6
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #17 : Domenica 11 Ottobre 2020, 18:49:40 »
Non mi convince,  troppo caricato il dialetto. Non mi suona genuino.

Offline ThomasDoll

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 15672
  • Karma: +822/-56
  • Sesso: Maschio
  • Sul prato verde vola
    • Mostra profilo
    • postpank.wordpress.com
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #18 : Domenica 11 Ottobre 2020, 19:05:37 »
Non mi convince,  troppo caricato il dialetto. Non mi suona genuino.

Ci sono espressioni che non ho mai sentito, altre mi sembrano vecchie. Un tentativo di camillerizzazione riuscito così così?
Anche le trascrizioni di espressioni vernacolari lasciano un poco perplessi.
Quanto alle fonti non citate, potreste essere più chiari, così mi faccio un'idea?
Sul confronto con Chiappaventi non saprei perché Pistole e palloni non l'ho letto.
Carotenuto gioca sulla fiction/non fiction, quindi si prende sicuramente delle licenze, non riesco poi a capire chi sia il personaggio del vecchio cieco che ci vuole male.
Credo che il racconto sia fuori fuoco, nel senso che i laziali questa storia l'hanno sentita raccontare decine di volte, i non laziali potrebbero giovarsene di più ma forse non hanno tutto questo interesse a leggerla.
Poi sommessamente dico che toccherebbe cominciare a chiamare per nome le stronzate di Petrelli e degli altri pistoleri, invece di raccontarli come fossero dei Clint Eastwood alla gricia. Erano ma dei cojonazzi.
SFL
Sul Prato Verde
PostPank

Laziale. Non lotitiano, non antilotitiano.

Offline geddy

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8191
  • Karma: +61/-6
    • Mostra profilo
Re:Le canaglie, la Lazio dal 1971 al 1977
« Risposta #19 : Domenica 11 Ottobre 2020, 19:21:13 »
Si, alcune espressioni risultano oscure anche a me.
Comunque partire dalle foto e raccontare quegli anni non e' un idea peregrina, direi che l'autore riesce nel suo intento, a volte si respira davvero l'atmosfera del periodo, a volte coglie e descrive l'aria che si respirava a Tor di Quinto.