LaziAlmanacco di venerdì 07 maggio 2021 LaziAlmanacco di venerdì 07 maggio 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di venerdì 07 maggio 2021 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio, Firenze e il ritorno in lista di Luiz Felipe: Inzaghi decide Lazio, Firenze e il ritorno in lista di Luiz Felipe: Inzaghi decide -> La rincorsa di Luiz Felipe è quasi conclusa. Il brasiliano è vicino al ritorno nella lista dei (...) ---  
Dalla B di business alla M di meritocrazia: il dizionario della 'guerra dei ricchi' del pallone che  Dalla B di business alla M di meritocrazia: il dizionario della 'guerra dei ricchi' del pallone che -> Non è detto che la “Guerra del pallone” sia conclusa. La sua esplosione non nasce ieri, come (...) ---  
Scudetto 1915, Mignogna: “Gravina sancisca l’ex aequo, è in ballo la credibilità del calcio” Scudetto 1915, Mignogna: “Gravina sancisca l’ex aequo, è in ballo la credibilità del calcio” -> È stato scoppiettante l’intervento dell’avvocato Gian Luca Mignogna alla trasmissione “Lazio nel (...) ---  
Acerbi:  Acerbi: "Puntiamo a vincere l'Europeo. Immobile? Grande calciatore e grande uomo" -> Quasi un mese esatto all'inizio dell'Europeo che vedrà il suo esordio a Roma nella gara (...) ---  
FORMELLO - Lazio, Milinkovic ok: Sergente in gruppo, Luiz Felipe spera FORMELLO - Lazio, Milinkovic ok: Sergente in gruppo, Luiz Felipe spera -> FORMELLO - Penultimo allenamento della Lazio prima della partenza per Firenze. Inzaghi ritrova (...) ---  
#FiorentinaLazio | I precedenti con l'arbitro Maresca #FiorentinaLazio | I precedenti con l'arbitro Maresca -> La designazione arbitrale per la 35ª giornata di Serie A TIM ha assegnato la gara (...) ---  
Serie A TIM | Fiorentina-Lazio, la designazione arbitrale Serie A TIM | Fiorentina-Lazio, la designazione arbitrale -> La 35ª giornata di Serie A TIM Napoli-Lazio, in programma sabato 8 maggio 2021 alle ore 20:45 (...) ---  
Fiorentina - Lazio, un'assenza e due ritorni: le scelte di Iachini Fiorentina - Lazio, un'assenza e due ritorni: le scelte di Iachini -> La corsa a un posto Champions riparte sabato. Alle 15 il primo atto è Spezia - Napoli, ma (...) ---  
Lazio, Firenze e il ritorno in lista di Luiz Felipe: Inzaghi decide Lazio, Firenze e il ritorno in lista di Luiz Felipe: Inzaghi decide -> La rincorsa di Luiz Felipe è quasi conclusa. Il brasiliano è vicino al ritorno nella lista dei (...) ---  
LaziAlmanacco di giovedì 06 maggio 2021 LaziAlmanacco di giovedì 06 maggio 2021 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di giovedì 06 maggio 2021 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Serie A, le date del prossimo campionato: si parte a fine agosto Serie A, le date del prossimo campionato: si parte a fine agosto -> La Serie A 2021/22 comincerà ufficialmente il prossimo 22 agosto, con conclusione fissata il 22 (...) ---  
Coppa Italia, rivoluzionato il format: sarà riservata a club di A e B Coppa Italia, rivoluzionato il format: sarà riservata a club di A e B -> Nel corso del Consiglio di Lega del pomeriggio sono state prese importanti decisioni anche per (...) ---  
Corso Allenatori a Coverciano: presenti Matri, De Rossi, Del Piero e Vieri Corso Allenatori a Coverciano: presenti Matri, De Rossi, Del Piero e Vieri -> Sono iniziate questa settimana le lezioni a Coverciano per gli allievi del corso allenatori Uefa (...) ---  
Poborksy, l'uomo del 5 maggio che ha dimenticato la Lazio: ecco cosa fa oggi Poborksy, l'uomo del 5 maggio che ha dimenticato la Lazio: ecco cosa fa oggi -> Non si dimenticheranno forse mai, i tifosi biancocelesti di quel famoso 5 maggio del 2002, quando (...)

Autore Topic: Laziomania: a Napoli il delitto perfetto  (Letto 70 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 25276
  • Karma: +9/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Laziomania: a Napoli il delitto perfetto
« : Venerdì 23 Aprile 2021, 09:01:44 »
www.calciomercato.com



di Luca Capriotti

Diranno che è stato il delitto perfetto. I tifosi della Lazio l'hanno scritto chiaramente su tutti i social, l'hanno urlato nelle radio, e su Di Bello io lascio. Ritengo che ci siano arbitri inadeguati, ma passo, il mio fegato me lo richiede. Per favore, non mi fate aggiungere altro: mi limito solo a dire che tutto quello che poteva andare male è andato peggio. Un rigore preso dopo pochi minuti, un raddoppio disgraziato che inaugura una serata da buttare di Reina, che praticamente non ne ha presa una, specialmente sul suo palo. Ma in questo big match la Lazio ha semplicemente palesato quello che ha fatto vedere in tutta la stagione. Il bellissimo, e l'orrendo che abbiamo visto tutto l'anno.

UNA PARTITA CHE VALE UNA STAGIONE - Questa partita forse valeva una stagione, di certo l'ha rappresentata a pieno: la Lazio veniva da 5 vittorie ma tutte ottenute allo stesso modo. Soffrendo, con momenti di sbandamento difensivo evidente, con meccanismi scricchiolanti in alcune fasi della gara. Ma anche squadra con grande anima, anche squadra tambureggiante, capace di costruire a tratti, purtroppo solo a tratti, un calcio potente, bellissimo, tecnico e irresistibile. Il problema è stata l'estensione nel tempo, l'incapacità di dilatare questa bellezza per più di una serie di accelerazioni, seguite da momenti di buio. Tutto quello che abbiamo visto contro il Napoli: la squadra di Gattuso ha fatto una partita fantastica, ha grande tecnica, prova cose bellissime ed ha le capacità di portarle a termine. Di fatto è costruita per ben altre posizioni, e si vede. 

IL VERO ERRORE - Si è visto, e ve lo dico in un momento delicato di rinnovo, il difetto capitale di Simone Inzaghi in questa stagione così delicata, e se volete l'ombra di una costruzione di squadra viziata e sbagliata all'origine: ha messo dentro tutti i top titolari, per forza, di forza. Nonostante fossero infortunati, acciaccati, qualcuno al limite della convocazione. Li ha messi tutti: Leiva, Luis Alberto. Li ha umiliati: i big del Napoli hanno giganteggiato anche perché quelli della Lazio dovevano partire dalla panchina. Le alternative erano così inadeguate? Se sì, il problema è di chi li ha portato. Se no, il problema è di Simone Inzaghi, della sua ossessione per i suoi amuleti, i suoi feticci, la voglia di metterli sempre e comunque dentro, come se non ci fossero altri. Il rimpianto vero? Tutto andato male. Le scelte sbagliate, gli episodi, l'arbitro, Reina, il palo di Correa, un risultato troppo pesante per quello che si è visto. E ora chiudiamo con l'inizio.

IL RIGORE - Il rigore? Milinkovic alza tanto la gamba, tantissimo, Manolas abbassa la testa, l'azione successiva è rigore netto per Lazzari e rosso per il difensore del Napoli. Per me è gioco pericoloso di Manolas, amo molto Sky che ci ha mostrato solo la prospettiva in cui sembrava un calcio in faccia senza pietà. Peccato che non lo era. Era un pallone calciato, con Manolas che abbassa la testa e tocca il piede. Questa è la prima delle tante sliding doors: se Reina avesse parato QUALCOSA, se Di Bello avesse valutato in maniera diversa questo fallo e avesse deciso di dare l'altro rigore, se la Lazio non avesse subito il secondo gol, se Leiva avesse avuto la benzina per leggere la giocata di Insigne, se se se, basta. Non riduciamo tutto all'arbitro. Siamo alle solite: i big match si vincono con i dettagli. Ed è andato tutto male. Tutti i dettagli, anche quel rigore disgraziato si poteva recuperare, la Lazio era sotto di 3 e sembrava poterla riprendere, figurarsi sotto di 1. Non ci nascondiamo: poteva andare male, è andata peggio. Finito tutto? Non ancora. Non ancora. Ancora una notte fondamentale ci aspetta, non è ancora finita. Non è ancora finita. Il delitto perfetto non esiste forse, la partita del tutto sbagliata l'abbiamo appena vissuta. 

Vai al forum