* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: PRIMAVERA - Il Chievo beffa la Lazio: per Bonatti un inizio amaro  (Letto 124 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8935
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
PRIMAVERA - Il Chievo beffa la Lazio: per Bonatti un inizio amaro
« : Sabato 9 Settembre 2017, 17:22:31 »
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Comincia male il campionato della Lazio. A Vignanello il Chievo passa nella ripresa. Al debutto nella nuova Primavera 1 decide un gol nella ripresa di Rivi. Bravo a sfruttare una leggerezza biancoceleste. La squadra di Bonatti fa la partita e crea diversi pericoli nel secondo tempo. Ma i primi tre punti della stagione vanno alla formazione di DAnna.



I VOLTI NUOVI - Il tecnico bresciano conferma lo schieramento ipotizzato alla vigilia. Daltronde le tante assenze non lasciano ampi margini di scelta. Per infortunio sono out dai convocati Al Hassan e Bari. Il mancato arrivo del transfer impedisce di giocare invece a Jorge Silva, Lukaj e Maloku. Le novit allora sono soltanto tre. Tra i pali fa il suo esordio Rus, il 17enne strappato a inizio 2016 alla concorrenza di diversi club europei. Gli altri debutti sono di due giocatori arrivati nella finestra estiva: il difensore Kalaj e lesterno croato Aliaj. Otto undicesimi appartengono alla vecchia guardia.



ESORDIO IN EQUILIBRIO - Indisponibile il Fersini. La prima in casa la Lazio la gioca ancora fuori. Non a Canale Monterano stavolta, ma nel verde (e tra il vento) di Vignanello. Ci vogliono diversi minuti prima che la curiosit legata allinizio della nuova stagione possa essere appagata. Il Chievo gioca compatto dietro la linea del pallone, lasciando pochi spazi alla manovra avversaria. In campo le prime fasi di gioco sciolgono comunque subito i dubbi sullo schieramento biancoceleste. Spizzichino e Petro agiscono sulla linea difensiva, Javorcic e Aliaj pi alti. Davanti una coppia inedita. Rezzi e Sarac, lunico fuoriquota, provano a sorprendere la squadra di DAnna con la loro qualit e imprevedibilit. Compito che riesce solo in parte nel primo tempo. La difesa clivense si muove bene, applicando coi tempi giusti il fuorigioco. Lunica opportunit capita sulla testa di Abukar. Dallaltra parte giusto un paio di brividi non tramutati in occasioni. Lo 0-0 dellintervallo specchio fedele dei primi 45 minuti di gioco.



LA RISOLVE IL CHIEVO - Anche nella ripresa la catena di destra a funzionare meglio. Soprattutto per merito di Spizzichino. Il terzino di Bonatti conquista un angolo, Miceli lo mette sulla testa di Kalaj eZanchetta gli nega la gioia del gol allesordio. La Lazio alza i ritmi: dopo aver fatto la partita, prova a diventare anche pi concreta. Sarac di testa e Miceli da fuori mettono apprensione al portiere giallobl. Il Chievo si difende e prova a ripartire con i suoi due attaccanti. Rivi crea lo spazio, Isufaj impegna Rus al primo intervento della sua partita. Un segnale dallarme. Prima del vantaggiosu una dormita. Bertagnoli calcia a botta sicura, il pallone simpenna e Rivi - nonostante la statura - anticipa Petro di testa. Una mazzata per la squadra di Bonatti. Che scuote i suoi con Del Signore e Marchesi. I due subentrati danno vivacit allattacco laziale. Proprio lex Roma va a un passo dal pareggio. Ancora Zanchetta difende per di piede il vantaggio del Chievo. Il finale un assedio. Gli undici di DAnna si difendono a cinque con grande caparbiet. E tengono fino alla fine, sfiorando anche il raddoppio su unincredibile ingenuit di Rus. Lesordio restacomunque una beffa.



         

   



Vai al forum