* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: IL PRECEDENTE - 21 aprile 1973: Romolo fonda Roma, la Lazio affonda il Milan con Chinaglia  (Letto 37 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8030
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Una sorta di partita della verit, ecco cos Lazio-Milan. Prova desame per capire quale sia il loro vero valore: sar una sfida tra grandi? Biancocelesti e rossoneri sono ancora sotto studio, star a loro allontanare i dubbi degli ultimi scettici. Non sar una partita banale, non lo mai stata. Fascino, pubblico caloroso, classe, Lazio-Milan spesso ha messo in campo tutto questo e anche di pi. Come quella volta nel 1973, nel giorno in cui si festeggiava un compleanno speciale



AUGURI A ROMA, DAJE LAZIO - Non ci poteva essere giornata migliore: Roma compie gli anni in una gioiosa (seppur bagnata, a causa della pioggia) giornata pasquale e in campo la Lazio fa felici i propri tifosi. Il 21 aprile 1973 racconta tutto questo, una data importante per i biancocelesti e per la Citt eterna, sorta proprio quel giorno nel 753a.C per volere di re Romolo. Quale regalo migliore se non quello di vedere la prima figlia calcistica vincere un bigmatch davanti al proprio pubblico? La squadra che porta sul petto il simbolo della grandezza di Roma e che veste i colori del cielo affonda il Milan allOlimpico, grazie a Chinaglia. Dopo cinque minuti di gara, Long John calcia verso la porta di Belli e la deviazione di Schnellinger diventa micidiale: 1-0, delirio biancoceleste. I ragazzi di Maestrelli non si fermano, sanno dellimportanza della partita che potrebbe rappresentare un passaggio decisivo per lo scudetto, conteso con Milan e Juventus. Al 35 Chinaglia si incarica di tirare una punizione dal limite. Spara un destro cos forte da piegare le mani del portiere e gonfiare la rete per il 2-0. Il pallone, zuppo dacqua e calciato violentemente, accumula una tale potenza che frattura il dito di Belli e lo costringe alluscita dal campo. Nel secondo tempo, dopo dieci minuti dalla ripresa, ancora Giorgione protagonista ma questa volta in senso negativo: un suo pallone perso a met campo lancia il contropiede del Milan, concluso con la rete di Rivera. il gol che rid fiducia e forze ai rossoneri, che troverebbero anche la via del pari se non fosse che larbitro lo annulla giustamente per fuorigioco. Il risultato non cambia pi e la Lazio vola in testa alla classifica. Purtroppo nel finale di campionato lo scudetto svanir, la Juventus arriver davanti a Milan e ai biancocelesti, terzi a 43 punti. Ma quel giorno rimarr speciale: Roma e la Lazio festeggiano insieme.



         

   



Vai al forum