* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: #LazioMilan | I numeri del match  (Letto 92 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8954
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
#LazioMilan | I numeri del match
« : Lunedì 11 Settembre 2017, 13:00:49 »
www.sslazio.it



Seconda vittoria consecutiva per la Prima Squadra della Capitale che, al rientro dalla sosta, ha dato continuità al successo maturato lo scorso 27 agosto al Bentegodi di Verona contro il Chievo. Questa volta, la compagine allenata da mister Simone Inzaghi si è imposta nettamente per 4-1 sul Milan allo Stadio Olimpico di Roma. Il risultato ottenuto è legittimato dai numeri registrati dai biancocelesti nell’arco della sfida.

La compagine capitolina, infatti, seppur abbia detenuto il 47% del possesso palla rispetto al 53% totalizzato dal Milan, ha gestito maggiormente la sfera in due quarti della prima frazione di gioco ed in altrettanti quarti nel secondo tempo.

Analizzando le posizioni medie registrate dagli uomini di Simone Inzaghi, è evidente che la formazione biancoceleste sia stata molto corta in campo agendo, in media, lungo 24,71 metri. Grazie a questo atteggiamento, la Prima Squadra della Capitale è riuscita a produrre 26 iniziative offensive: 10 di queste sono state sviluppate sulla sinistra, altrettante lungo la corsia centrale.

La Lazio, in particolare, non aveva finora mai battuto in campionato il Milan per 4-1: solo in gara amichevole precampionato, il 25 agosto del 1990, i biancocelesti riuscirono ad imporsi sui rossoneri con lo stesso risultato grazie alle reti di Saurini, Ridle ed alla doppietta di Sosa. L’ultima volta in cui la Prima Squadra della Capitale è riuscita a realizzare quattro reti al Milan, invece, coincide con la semifinale di ritorno della Coppa Italia del 2004, gara nella quale i capitolini calarono il poker ai rossoneri grazie alla doppietta di Fiore ed ai gol di Cesar e Liverani. In Serie A, invece, la Lazio non realizzava quattro reti al Milan dal 3 ottobre del 1999, giorno in cui la compagine allenata da Eriksson sfidò la formazione lombarda in occasione della 5ª giornata del campionato conclusosi con la vittoria finale dello Scudetto. Quest’ultima gara è inoltre riconducibile al successo maturato nella giornata di ieri grazie ai due bomber delle rispettive sfide: Marcelo Salas e Ciro Immobile. Entrambi, infatti, hanno realizzato il primo gol personale nei due match al minuto 38: se il cileno chiude la sua partita con una doppietta, il numero 17 biancoceleste è invece riuscito a firmare una tripletta.

Al termine del match di ieri, proprio Ciro Immobile è stato eletto come il Most Valuable Player della sfida: nessuno ha creato più occasioni da gol dell’attaccante della Prima Squadra della Capitale (5). Il numero 17 biancoceleste, inoltre, si è reso protagonista di 10 azioni d’attacco ed ha inoltre macinato ben 11,148 chilometri. Il centravanti di mister Simone Inzaghi, inoltre, nella sfida con il Milan ha realizzato la sua prima tripletta in maglia biancoceleste. L’ultimo calciatore ad aver realizzato tre reti in un solo match con l’Aquila sul petto era stato finora Keita Balde Diao, autore di un tris in Lazio-Palermo dello scorso 23 aprile. L’ultimo attaccante italiano a mettere a segno, prima di Immobile, una tripletta in Serie A con la maglia della Prima Squadra della Capitale, invece, fu Tommaso Rocchi che, il primo maggio del 2005, riuscì a compiere tale impresa nella sfortunata trasferta di Lecce conclusasi sul 5-3. Ciro Immobile, infine, è il secondo calciatore biancoceleste nella storia a realizzare una tripletta al Milan: il primo a tagliare tale traguardo fu Leonidio Fantoni, assoluto protagonista, con tre gol messi a segno, nel Lazio-Milan conclusosi per 4-0 il 21 gennaio del 1934.

Vai al forum