* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: PRIMAVERA - Il ritorno al Fersini amaro: con il Genoa la Lazio resta a secco di gol e vittorie  (Letto 63 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8531
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Altra sconfitta per la Lazio, la seconda in tre partite. Neanche la prima stagionale al Fersini porta fortuna alla squadra di Bonatti. Che resta senza vittorie e soprattutto senza gol. Un digiuno, quello biancoceleste, che va avanti ormai da ben 270 minuti. Troppi per poter sperare nel primo successo stagionale. Il Genoa ne approfitta e la vince di rigore, vendicando anche la sconfitta dei grandi di una settimana fa.



ANCORA SENZA GOL - Il rinnovato manto erboso del Fersini e qualche volto noto come Pancaro e Franceschini accolgono il ritorno dei biancocelesti. La Lazio muove bene il pallone. Ma cerca spesso il tiro da fuori. Il ritorno di Bari a centrocampo garantisce comunque quel dinamismo mancato nelle prime due uscite stagionali. Lex Porto, fuoriquota (per la prima volta sono due in campo), gioca come mezzala con Miceli in regia e Rezzi dallaltra parte. Laltra novit di formazione in attacco dove torna anche Al Hassan al fianco di Javorcic. Tra le linee la fantasia di Sarac, schierato da trequartista. Escono dal blocco dei titolari Aliaj e Abukar. Proprio Al Hassan ha sui suoi piedi loccasione per sbloccarla. Il tiro, deviato, termina sul fondo e senza che Rezzi riesca ad intercettarlo. Il Genoa non sta a guardare provando a sfruttare gli spazi lasciati in contropiede con la velocit di Micovschi, Karic e Zanimacchia. Il numero dieci viene fermato da un recupero di Spizzichino, poi manda al tiro Sibilia: destro di poco a lato e brivido per Rus. In panchina Bonatti si fa sentire e prova a scuotere i suoi. Il primo tempo per ancora allinsegna dellequilibrio. Una prerogativa di questo avvio di campionato. Nei primi quarantacinque minuti il terzo 0-0 consecutivo.



PASSA IL GENOA - Il Genoa parte meglio nella ripresa. Zanimacchia scalda i guantoni di Rus su punizione e da dentro larea, Szabo sfiora il palo in diagonale su una disattenzione di Baxevanos. Bonatti prova a cambiare allora il corso della partita con le soluzioni dalla panchina. La prima Abukar: il finlandese prende il posto di Sarac, ancora non al meglio fisicamente, mandando Rezzi sulla trequarti. Prima che tocchi anche a Marchesi arriva per il vantaggio della squadra di Sabatini. Lo segna Micovschi su un rigore causato da Baxevanos. La trasformazione impeccabile e regala al Genoa un vantaggio che sembrava nellaria. La reazione della Lazio fatica ad arrivare. I capitolini perdono anche Rezzi per infortunio. Ma nel finale riescono a rendersi pericolosi. Complice linevitabile calo fisico genoano dopo i 120 minuti disputati in settimana con la Spal. Javorcic la manda alta da buona posizione, Spizzichino trova solo lesterno della rete. Il forcing non sortisce per frutti. Anzi Rus, ancora su punizione di Zanimacchia, evita anche il raddoppio. Lultimo sussulto un colpo di testa del subentrato Del Signore bloccato da Rollandi. A conquistare la prima vittoria stagionale il Genoa.



         

   



Vai al forum