* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: La banda Inzaghi sbanca Verona: "Grande gruppo"  (Letto 33 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8514
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
La banda Inzaghi sbanca Verona: "Grande gruppo"
« : Lunedì 25 Settembre 2017, 10:20:28 »
http://roma.repubblica.it/sport/2017/09/25/news/lazio_la_banda_inzaghi_sbanca_verona_grande_gruppo_-176435629/



Senza sette titolari, i biancocelesti cancellano la sconfitta con il Napoli. Il tecnico della Lazio elogia i suoi giocatori: "Ora dobbiamo riuscire a rimanere ai piani alti"

di MARCO ERCOLE STEFANO FIORI

Bella a vedersi, autoritaria e cinica. Serviva una Lazio così per cancellare il Napoli e rilanciarsi ai vertici della classifica. Al Bentegodi finisce 3-0, doppietta del solito Immobile (12esima rete in stagione, nazionale compresa) e gol di Marusic. E Inzaghi si gode il quarto posto riconquistato: "Era una partita delicata, mercoledì c'era stato un brusco stop e da subito ho cercato di far capire ai ragazzi che, nonostante la sconfitta, la nostra autostima ne usciva rafforzata: ero tranquillo, sapevo che avrebbero fatto tutti bene. Abbiamo giocato a calcio, palla a terra.

Ora dovremo essere bravi a rimanere nei piani alti: magari siamo meno attrezzati di altri, ma con questo spirito di gruppo potremo toglierci delle soddisfazioni". Già, perché la Lazio espugna Verona senza 7 titolari, affidandosi alla difesa inedita composta da Patric, Luiz Felipe e Radu: "Torniamo da Verona - continua Inzaghi con tante certezze, con ragazzi che, pur avendo giocato meno finora, hanno fatto benissimo. Il nostro punto di forza è il gruppo, tutti devono dare una mano. Gli esempi sono stati Luiz Felipe e Patric. Lo spagnolo era finito un po' dietro nelle gerarchie, ma ho chiesto alla società di tenerlo: è serio, si allena al massimo e si è fatto trovare prontissimo ". Lo elogia anche un leader dello spogliatoio come Parolo: "Gli vanno fatti i complimenti, ha giocato con dedizione in un ruolo non suo. Testimonia che abbiamo una rosa molto forte e con giocatori di prospettiva".

Il segreto del gruppo plasmato da Inzaghi è anche nei numeri, uno in particolare: sono 8 i giocatori diversi della rosa a segno in quest'inizio di stagione. L'ultimo a entrare nello speciale club è Adam Marusic, al suo primo centro con la maglia della Lazio. Oltre alla rete del 3-0, il montenegrino ha procurato il rigore che ha sbloccato la partita e dato avvio allo slalom di Ciro nell'azione del raddoppio. Per l'esterno classe '92, una domenica da incorniciare: "Sono molto felice per il mio primo gol, non è facile descrivere quello che provo. Dopo la sconfitta con il Napoli era importante vincere, meglio di così non poteva andare ".

Con i biancocelesti al quarto posto, Marusic invita a pensare all'Europa che conta: "Faremo di tutto per arrivare in Champions League". Giovedì intanto sarà già tempo di Europa League e contro lo Zulte Waregem Luiz Felipe avrà la chance di confermare quanto di buono messo in mostra al Bentegodi: "Sono contento di poter aiutare la squadra, ora devo riposare in vista della prossima sfida", dichiara il 20enne brasiliano, alla prima da titolare nel massimo campionato. Anche per l'ex Salernitana, il vero punto di forza di questa squadra è l'unione d'intenti: "Siamo un gruppo unito, ci aiutiamo tutti". Ed è così che Inzaghi è riuscito a mettere alle spalle il Napoli.

Vai al forum