* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Nani è pronto all'esordio Lazio da fiaba per Inzaghi  (Letto 38 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8548
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Nani è pronto all'esordio Lazio da fiaba per Inzaghi
« : Mercoledì 27 Settembre 2017, 13:01:01 »
www.gazzetta.it



Domani il portoghese debutterà nella sfida con lo Zulte Waregem. Un valore aggiunto per Inzaghi, che lo vede in coppia con Immobile. Arrivato al posto di Keita, ha scontato un ritardo di condizione dopo un infortunio


Luis Nani scalpita. La Lazio freme nell'attesa di vederlo brillare nel suo attacco. Domani, contro lo Zulte Waregem in Europa League, il 30enne portoghese, arrivato un mese fa, potrà finalmente esordire in biancoceleste. Doveva recuperare la giusta condizione dopo la distorsione al ginocchio sinistro con interessamento del legamento collaterale rimediata a luglio col Valencia. Ora è pronto per giocare e la Lazio confida nel suo innesto per inseguire nuovi orizzonti in una stagione già partita felicemente. Domani sera, come Inzaghi ha preannunciato domenica nel dopo partita di Verona, Nani partirà dalla panchina per esser inserito nel secondo tempo. Innesto graduale per non scompaginare un programma di recupero che prevede il passaggio dalla gara interna di domenica contro il Sassuolo per accumulare altro minutaggio e poi puntare alla trasferta contro la Juventus, alla ripresa del campionato dopo la sosta di ottobre, con chance da titolare.

stella  —

 Nani è arrivato in coda alla telenovela dell'estate laziale, quella legata alle sorti di Keita. Dopo la cessione del senegalese al Monaco, il d.s. Igli Tare ha puntato subito sull'attaccante del Valencia, già bloccato in una trattativa a fari spenti: "La nostra ciliegina sulla torta". L'arrivo di Nani ha portato entusiasmo nell'ambiente biancoceleste. Un acquisto prestigioso considerato il grande spessore internazionale. Una bacheca personale da vera stella: sette stagioni col Manchester United impreziosite principalmente da una Champions e un Mondiale per club, 4 Premier, 5 Supercoppe inglesi, 2 Fa Cup, ma anche da 2 coppe del Portogallo con lo Sporting Lisbona e soprattutto il titolo di campione d'Europa 2016, con la fascia da capitano del Portogallo.



obiettivi  —

 "La Lazio è la mia nuova sfida: da tempo pensavo di arrivare nel campionato italiano", ha detto l'8 settembre nella sua presentazione ufficiale a Formello, precisando sul suo impiego tattico: "Posso giocare in tutti i ruoli d'attacco". È stato ingaggiato per esser il valore aggiunto della Lazio, tornata con Inzaghi nel giro delle coppe europee. Ora però dovrà trovare la collocazione migliore al fianco di Immobile, mattatore già con 11 reti nella stagione laziale. "È un attaccante fantastico. Spero che continui a segnare: è un bene per noi...", ha detto Nani qualche settimane fa, ma i gol di Immobile sono sempre d'attualità. Probabilmente,verrà inserito in prima linea nel 3-5-2 architettato da Inzaghi con sortite verso il 3-5-1-1. Aspettando anche il rientro di Felipe Anderson, previsto dopo la sosta, in un attacco che si preannuncia da effetti speciali: uno scenario che fa crescere i sogni laziali in direzione Champions.  

sette nani  —

 Intanto, Nani si è tuffato con tanta curiosità a soddisfazione nella sua nuova esperienza. Ieri, impettito, si metteva in posa nella foto della squadra a Formello. Sui social non ha lesinato complimenti ai compagni per le ultime vittorie. Si è lasciato conquistare dal fascino di Roma. Ha già postato il suo selfie sorridente davanti al Colosseo come un abbraccio alla città. E poi il boom delle maglie. Ha scelto la numero sette che unito al suo cognome è diventato subito un imperdibile oggetto del desiderio per i tifosi in un vero successo commerciale. Sette Nani: uno slogan da fiaba. È andato in panchina contro il Milan e si è gustato l'ebbrezza di una domenica trionfale da bordo campo. Domani troverà uno stadio vuoto (si giocherà a porte chiuse per gli ululati razzisti dei tifosi laziali nella partita di Praga con lo Sparta del 10 marzo 2016), ma Luis Nani sentirà nel cuore la scintilla di una storia che nasce. "Uniti andremo lontano", ha giurato a Formello.

Vai al forum