* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: RIVIVI IL LIVE - Inzaghi: " vero, sono cresciute le aspettative. Noi con le grandi, ma siamo all'inizio..."  (Letto 63 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 9308
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           FORMELLO - L'ultima prima della sosta. Simone Inzaghi chiede un altro sforzo alla sua Lazio, vuole chiudere al meglio il ciclo di partite iniziato sempre all'Olimpico con il Milan. L'allenatore parler alle 14.30 in conferenza stampa: segui la diretta scritta su Lalaziosiamonoi.it.



Mister ha letto l'intervista di Immobile? Afferma che la Lazio non si pu pi nascondere...



"Non l'ho ancora letta. Penso che abbia detto bene, stiamo facendo quello che avevo chiesto a inizio anno, cio rimanere in alto con le grandi. E' il nostro obiettivo, che abbiamo raggiunto anche l'anno scorso, nonostante le avversarie in estate si siano rafforzate tantissimo. Siamo partiti bene in questi primi 2 mesi, ma siamo all'inizio, dobbiamo lavorare e migliorare tanto".



Il segreto della Lazio il gruppo?



"Penso di s. In questi 2 anni il gruppo mi ha aiutato tantissimo, mi ha assecondato, ho trovato giocatori con grandissima disponibilit, e io ho cercato di impiegare tutti gli uomini a disposizione, di renderli partecipi".



Il punto infermeria per domani?



"Adesso faremo la rifinitura, dovremo un attimo vedere e valutare le condizioni di Luis Alberto e de Vrij. Luis ha preso una brutta botta, Stefan ieri ha lavorato parzialmente, vedremo oggi come risponderanno alle sollecitazioni. Per gli altri infortunati vedremo dopo la sosta".



Cosa pensa dell'Europa League e degli impegni ravvicinati?



"L'anno scorso era tutto pi semplice, c'era pi tempo per preparare le partite. Lo sapevamo, abbiamo voluto l'Europa League con tutte le nostre forze, faremo il massimo per onorarla. Vuol dire che ci alleneremo giocando".



Il bilancio della prima parte di stagione? Le ambizioni quali sono?



"Siamo andati molto bene, siamo partiti il 13 agosto, non ci siamo mai fermati, abbiamo fatto ottimi risultati. Normale che io sia soddisfatto, ma so che le aspettative in questo si sono alzate sicuramante. Dovremo tenere il ritmo, con la sosta spero di recuperare pi giocatori possibili, dovremo dosare le forze e avvicendare qualcuno".



Nani domani pu giocare dal 1'?



"Nell'ultima settimana, anche nei due giorni precedenti all'Europa League, ha lavorato bene. Viene da un infortunio, ha impiegato tempo a recuperare, ma ho trovato un grande giocatore con disponibilit. Pensavo gi di impiegarlo per gioved, domani credo sia pronto per giocare".



Mauricio?



"Gi domenica a Verona l'avevo tenuto in considerazione, poi ho fatto giocare Patric e Luiz Felipe. L'avevo gi conosciuto nelle prime 7 partite sulla panchina della Lazio, vedremo dopo la rifinitura. Comunque pronto".



Marusic?



"Mi ha impressionato fin dal ritiro, un giocatore di gamba, un professionista serio che ha sempre voglia di imparare. Ha ancora un po' il problema della lingua, non semplice quando si arriva in un nuovo campionato, ma tatticamente intelligente, sta migliorando, sta facendo vedere di essere un giocatore importante".



Che partita si aspetta col Sassuolo? In cosa bisogna migliorare?



"Una partita difficile, il Sassuolo viene da una sconfitta immeritata. Parliamo di una squadra di qualit, ha giocatori che ci possono mettere in difficolt, dovremo dare una grande intensit alla partita, dovremo essere bravi, verranno qui per fare risultato. Anche l'anno scorso non fu semplice, dovr essere una Lazio di corsa, aggressiva".



Per la difesa il vero banco di prova?



"Lo sono tutte le partite, il Verona aveva ottimi attaccanti cos come lo Zulte. Non abbiamo concesso nulla in campionato, salvo una punizione salvata da Strakosha. Gioved qualche situazione potevamo evitarla. Dovremo lavorare bene con i reparti, il Sassuolo ha ottimi calciatori".



Si poteva fare di pi finora in casa?



"Vedendo come sono andate le partite con SPAL e Napoli probabilmente si poteva fare di pi. Ma magari non ne avremmo vinte altre. Non abbiamo grossi rammarici, a parte gli infortuni con il Napoli. All'intervallo le sensazioni erano molto positive".



Luiz Felipe?



"Ha dimostrato che pu stare alla grande nella Lazio. Per fortuna l'anno scorso gi era in Italia, uno sveglio che ha voglia di imparare. Guarda i compagni di reparto pi esperti e cerca di migliorare, ascolta e si fatto trovare pronto quando chiamato in causa".



Immobile-Caicedo insieme? Come sta Milinkovic?



"Hanno dimostrato di poter giocare insieme in Europa e anche con il Chievo. Sono contento per il gol di Caicedo, ha qualit, un lavoratore che si allena nel migliore dei modi. Cerca sempre di dare tutto, ci potr aiutare. MIlinkovic aveva avuto un affaticamento prima di Verona, non stato rischiato dopo aver parlato coi medici. Mercoled aveva fatto una buona rifinitura, gioved entrato. Domani pu partire dall'inizio".



Cosa pu dare ancor di pi Immobile? Pech un anno fa decide di sceglierlo?



"L'ho detto e ridetto, pensavo e sapevo che avrebbe fatto gol, li ha sempre fatti in Italia quando ha avuto la possibilt di giocare con continuit. Avrebbe fatto sicuramente bene, non avevo dubbi in merito. Ma mi ha colpito il modo in cui si calato nella nostra realt, sin dal primo giorno. Era sempre il primo ad arrivare e l'ultimo ad andare via, ha sempre avuto grande intensit. Per questo uno dei nostri leader, non solo per i gol, ma per come si impegna e come si allena".



Milinkovic fuori dai convocati dalla Serbia: ha capito il motivo?



"Mi verrebbe da dire meno male, cos si allena e si riposa. Ma un po' spiace, ha dimostrato di essere uno dei top nel ruolo, lui ci tiene alla convocazione e a giocare per il proprio Paese. Una volta che si chiariranno, penso che diventer una colonna della Serbia".



         

   



Vai al forum