* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Lazio, le vocazioni di Immobile e Luis Alberto: Inzaghi, un colpo di genio!  (Letto 59 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8903
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.calciomercato.com



                    Il 9 ottobre OptaPaolo pubblica sulla sua pagina Facebook questa nota: Luis Alberto e Ciro Immobile sono i 2 giocatori che hanno creato pi occasioni da gol (12 totali) luno per laltro in questa Serie A. Alla vigilia di Juventus-Lazio mi sembrato doveroso approfondire largomento. Che razza di intesa hanno trovato questi due! Uno il re dellattacco alla profondit, laltro un trequartista spagnolo, e abbiamo gi detto tutto; a mente lucida e a posteriori (ma son passate soltanto 7 giornate di campionato), ora vien facile sostenere che matematica, che sono assolutamente due tipi complementari. Ma chi lanno scorso si era innamorato del tandem Immobile-Keita sul finire di stagione, non pensava certo che Luis Alberto, per quanto bravo e diverso, avrebbe potuto sostituire limpatto e i numeri del senegalese (al momento lo spagnolo ha segnato 3 gol, Immobile 9, per un totale di 12 reti in 7 partite).



Ma la Lazio con lui ha cambiato un tratto di pelle. Alle ripartenze fulminee ha saputo aggiungere una maggior dose di palleggio, specialmente nello stretto. Questa novit, quando non si ritorta contro (vedi il primo tempo col Sassuolo), le ha consentito finora di stabilizzare a piacimento la manovra nella met campo avversaria, pur senza perdere la propria filosofia di gioco. Luis Alberto, associato a Milinkovic-Savic da una parte (soprattutto) e a Parolo dallaltra, funge da raccordo tra il centrocampo e il solo vero attaccante di Inzaghi, che per lappunto Immobile. La squadra allora ruota nella fase di possesso, passando tranquillamente dal 3-5-1-1 al 3-4-2-1, con Leiva e Parolo in mezzo, a protezione della difesa. Prima di soffermarci su alcune situazioni precise che testimoniano e rimandano alla bont dellintesa tra Immobile e Lupo Alberto, vi sottopongo un ultimo dato, per completare il quadro in cui si inserisce il loro operato: la Lazio, con 19 gol, il terzo miglior attacco del campionato, dopo Juventus (20) e Napoli (25). Su 19 reti, 12 dicevamo- portano il timbro Immobile-Luis Alberto.



VOCAZIONI In realt Luis Alberto potrebbe fare anche la mezzala, pensiamo al primo quarto dora in Supercoppa, o caso limite, anche il regista di un centrocampo a tre, come nella prima di campionato contro la SPAL, quando mancava ancora Leiva tra i convocati. La sua vocazione per si accende ogniqualvolta passa la trequarti. L si attiva pure quella di Immobile, e dal loro intreccio nasca lintesa. Ho scelto unazione emblematica, se volete anche eccessiva, della Lazio contro la SPAL. Eccovi linterpretazione di Luis Alberto del ruolo di regista.









Dapprima innesca Immobile con un tocco morbido a sorvolare Viviani, poi si sgancia per offrire sostegno allattaccante girato di spalle. Pu un mediano dimenticarsi della mediana? Se ha giocato nel Barcellona s.









E qui c tutto Alberto, tutto Immobile: mentre lo spagnolo avanza palla al piede puntando la difesa spallina, Ciro sincunea tra due avversari per andare ad eseguire una complicata, quasi accademica sovrapposizione. Ma unidea fantastica, lunica possibile.









A questo punto Lupo Alberto inventa: sfruttando lincertezza del difensore cerchiato in rosso, che in quel preciso istante volendo girarsi mal posizionato, in quanto sta correndo allindietro piatto rispetto al pallone, dicevo, sfruttando questa incertezza, Alberto forza un filtrante delizioso. Il difensore preso in controtempo, e dopo tanta strada, per poco Immobile non arriva sul pallone, anticipato dun soffio dal portiere.









STERZATA SPAGNOLA Ma se Immobile in grado di superare in velocit il portatore di palla, di tagliare forte o di buttarsi oltre la linea di difesa avversaria, Luis Alberto preferisce entrare in area con una combinazione nello stretto, un semplicissimo uno/due. Per fare ci, spesso si serve di una sterzata di esterno assai caratteristica di certi giocatori spagnoli (Iniesta su tutti). Sotto, Lupo Alberto la effettua ai danni di Bonucci in Lazio-Milan, per poi andare a chiedere una triangolazione a Immobile. (Si badi che da quella stessa zolla lo spagnolo aveva fregato Kessie nel primo tempo, sfuggendogli sulla sinistra e procurandosi cos il rigore dell1-0)









La stessa sterzata usata da Luis Alberto per prepararsi un tiro a giro. Ecco un esempio tratto ancora da Lazio-SPAL. Notate quanto il pallone si spostato indietro, oltre che esternamente. Il suo marcatore viene sbilanciato e separato per sempre dalla sfera.











CIRO & LUIS Infine, una giocata di coppia che vale il matrimonio. Contro il Genoa: unaltra occasione creata (come tutte quelle di sopra) che non ha portato al gol la Lazio per un niente (non dimentichiamoci che, ad oggi, i biancocelesti sono secondi solo al Napoli nella speciale classifica degli Expected Goals: i partenopei sono a 16.57, la squadra di Inzaghi a 12.93).



Stavolta Immobile ricerca lampiezza con uno scatto improvviso, dopo aver corso accanto ad Alberto per un piccolo tratto. Esce dal binario con creativit di movimento. In questo, almeno in Italia, davvero unico.









Ed ora la creativit del rifinitore, quella che conosciamo tutti, quella con la palla. Ancora una volta Luis Alberto inchioda un difensore con un tracciante semplice, pulito, in un corridoio che ha dellassurdo, orizzontale com. E un miracolo di tempistica questo assist. La x azzurra disegnata sulla lunetta rappresenta il punto in cui Immobile arriver a stoppare il pallone prima del tiro. Questo significa che Luis Alberto ha quasi mirato lavversario, calcolandone linerzia della corsa. Chi dimentica complice.





               

Vai al forum