* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: PRIMAVERA - Riecco la Lazio: la prima vittoria super! A Formello Napoli steso in un tempo  (Letto 54 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8903
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Ritrova successo e sorriso la Lazio di Bonatti. A Formello, contro il Napoli dellex Saurini, i biancocelesti festeggiano la prima vittoria stagionale. E lo fanno in assoluta scioltezza con un passivo che in pochi si sarebbero aspettati alla vigilia. Finisce 5-0 con doppietta di un ritrovato Sarac (uno su rigore) e reti di Bari, Baxevanos e Javorcic. Tutte nel primo tempo. Al Fersini non c storia: dopo un solo punto in quattro partite, la Lazio si riscatta con gli interessi.



DOMINIO LAZIO - Pressing alto e possesso palla: per atteggiamento il Napoli di Saurini sembra quello di Sarri. Ma solo nei primi minuti, gli azzurri in poco tempo si sfaldano completamente. Lex punta della Lazio schiera i suoi senza attaccanti di riferimento con il tridente formato da Mezzoni, Russo e Zerbin. Dallaltra parte Bonatti, senza Al Hassan e Abukar finiti ko in Nazionale, lancia Marchesi dal primo minuto e rispolvera Sarac (utilizzato in amichevole da Inzaghi la scorsa settimana). Proprio il classe 98 il grande protagonista del primo tempo. Dopo un avvio timido, laustriaco indirizza la partita in tre minuti. Una novit in questa stagione. Mai i biancocelesti erano passati in vantaggio e nessun gol era arrivato ancora in casa. Contro il Napoli tutta unaltra storia. Da sottolineare anche la spinta degli esterni bassi: Spizzichino effettua lassist per l1-0, Petro sfonda sulla sinistra nellazione che porta al rigore del raddoppio. Poi ci pensa Sarac, protagonista di una bellissima giocata sul fallo di Russo. I gol del numero 10 potrebbero essere anche tre, se non fosse per il recupero allultimo di Marie Sainte. Poco importa perch la Lazio domina. Bari, sempre pericoloso con i suoi inserimenti, trova il tris su assist di Javorcic. Baxevanos, dopo un palo colpito da Spizzichino, festeggia il primo sigillo dal suo arrivo nella Capitale. Nel finale c gloria anche per Javorcic, di nuovo con un colpo di testa. Cinque gol in 42 minuti quando Miceli e compagni ne avevano trovato uno solo in 350. A Formello la squadra di Bonatti si sblocca di colpo. Gli applausi del Fersini sono pi che meritati.



IN CONTROLLO - La ripresa una formalit. Le cinque reti di vantaggio sono un margine troppo ampio per poter scalfire le certezze della Lazio. Che non molte ne aveva trovate in questo avvio di stagione, quando la squadra di Bonatti - al netto di una rosa ancora incompleta - sembrava lontana da quella ammirata lo scorso anno. Quella in grado di vincere a sorpresa il proprio girone. La convincente vittoria contro il Napoli la risposta attesa in queste settimane. Tre punti buoni per ritrovare fiducia e abbandonare lultimo posto in classifica, scavalcando sia Napoli che Juventus. La formazione di Saurini, a met del secondo tempo, resta anche in dieci. Abdullah commette un fallo di frustrazione, entrando dritto su Miceli. Per gli ospiti notte fonda. In una seconda frazione che regala pochi spunti c tempo anche per lesordio in Primavera dei 2000 Zitelli e Battistoni. Finisce con cinque gol come nel 2013. Era la Lazio di Keita e Palombi: le loro doppiette e il sigillo di Crecco firmarono il 5-1 alla prima di campionato.



         

   



Vai al forum