* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Buffon, il saluto ai tifosi della Lazio e la maglia con dedica  (Letto 112 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8985
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.ilmessaggero.it



Buffon e i tifosi della Lazio, un legame che affonda le sue radici nel tempo. Un rapporto straordinario che si è creato, per caso e in modo spontaneo.  E' il 1998 e ll’Olimpico si gioca Lazio-Parma. Il Milan ha superaro la Lazio in classifica, l'Olimpico è esaurito ma nessuno si fa illusioni su un possibile controsorpasso. Buffon fissa il tabellone luminoso in cerca di notizie della sfida tra il Milan e il Perugia. Fissa la curva Nord allargando le braccia e scuotendo la testa, quasi fosse lui il portiere della Lazio. Quasi come se quello scudetto fosse stato scipapto a lui.  A fine partita dichiarò: «Durante l’incontro, guardavo gli spalti e vedevo lo sguardo tirato dei tifosi, percepivo la tensione e la rabbia per uno scudetto atteso da una vita, strameritato ma che stava volando via in modo incredibile e ingiusto per quello che si era visto durante tutto il campionato. E mi sono immedesimato in quella gente».

Fu in quel giorno che sbocciò l'amore. Un rapporto ufficializzato anni dopo. Oggi ad ogni partita la Nord gli dedica dei cori e lui risponde sempre con altrettanto affetto. Sabato l'ultimo episodio. Gigi torna in campo dopo il ko della sua Juve e va ad abbracciare idealmente i 1500 tifosi arrivati fino a Torino. Poi la dedica sulla sua maglia: «Ai tifosi laziali amici di una carriera e spero anche dopo. Con affetto Gigi Buffon».

Vai al forum