* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Inzaghi: "Quest'anno è più dura con l'EL, ma voglio il massimo. E Immobile..."  (Letto 30 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8903
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Lazio/16-10-2017/inzaghi-quest-anno-piu-dura-l-el-ma-voglio-massimo-immobile-2201360379620.shtml

L'allenatore biancoceleste ai microfoni di Uefa.com: "Contro il Nizza un doppio confronto importante. Ciro leader, colsi un'opportunità". E aggiunge: "La lazialità è dentro di me"



"L'Europa League è una competizione molto dispendiosa, sapevo che questa stagione sarebbe stata più complicata rispetto alla scorsa, quando avevamo un solo impegno settimanale. Ma l'abbiamo voluta con tutte le nostre forse, quindi faremo il massimo per onorarla". Questo uno dei passaggi della lunga intervista che Simone Inzaghi ha concesso a Uefa.com a quattro giorni dalla trasferta contro il Nizza: "Abbiamo ottenuto due vittorie come loro, è ancora tutto da gioco. I rossoneri hanno degli ottimi giocatori come Balotelli, Dante e Plea. Noi dovremo essere bravi ad affrontare nel migliore dei modi questo doppio confronto". Sul prosieguo dell'avventura sulla panchina della Lazio ha sottolineato: "La lazialità è un senso di appartenenza molto forte, è qualcosa che ho dentro e che cerco di trasmettere ai miei giocatori".

IMMOBILE — Inevitabile poi soffermarsi sul magic moment della punta ex Torino, trascinatore della Lazio dalla scorsa stagione: "Quando Tare mi informò della possibilità di acquistarlo non ci fu alcun dubbio da parte mia: tutti conoscevano il calciatore, di meno la persona. E anche in questo caso mi ha sorpreso perché ho conosciuto un ragazzo che ha dato la massima disponibilità. E non è un caso che oggi sia uno dei nostri tre capitani".

EUROPA LEAGUE — Si torna poi a considerare l'Europa e le prospettive biancocelesti: "Il nostro è un gruppo complicato. Siamo partiti nel modo giusto con due vittorie. Questo è un torneo molto dispendioso, sapevamo che quest'anno sarebbe stato più complicato rispetto allo scorso. Ma vogliamo onorarla al meglio, abbiamo voluto l'Europa League con tutte le nostre forze".

NIZZA — Giovedì la Lazio affronterà la squadra di Favre, capolista proprio con i biancocelesti del girone K a quota 6 (Vitesse e Zulte Waregem ancora ferme a zero): "Contro i francesi avremo un doppio confronto importante: giocandocelo bene le cose si metterebbero in un certo modo. Ma attenzione, loro sono forti: una squadra da Champions League, organizzata e con ottimi elementi come Balotelli, Dante e Plea. Dovremo essere molto bravi", ha chiuso l'allenatore classe '76.

Vai al forum