* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: LIVE - Lazio in sinagoga, Lotito: "Organizzeremo viaggi ad Auschwitz per non dimenticare"  (Letto 52 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8968
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           AGGIORNAMENTO ORE 12.15 -In occasione della visita alla comunit ebraica, ha preso la parola il presidente della Lazio Claudio Lotito: Noi oggi siamo qui perdissociarci da qualsiasi forma di xenofobia e antisemitismo. La stragrande maggioranza della tifoseria della Lazio condivide questa nostra posizione. Noi faremo tante altre iniziative per reprimere questi episodi. Abbiamo messo in campo molteiniziative per prevenire e reprimere certi fenomeni attraverso un'azione quotidiana, come quella delle visite nelle scuole da parte dei giocatori per educare al rispetto delle regole, al superamento di barriere sociali, razziali ed economiche. Non si tratta di ci che la Lazio vuole fare, ma ci che ha sempre fatto: la Lazio sempre stata chiara condannando questi episodi, anche attraverso segnali forti e portando persone in tribunale. Non accetto strumentalizzazioni". Dopo le tante iniziative, Lotito ha annunciato che si occuper di promuoverne un'altra: "Annucio oggi ufficialmente che la Lazio sommuover uniniziativa annuale, organizzando per i tifosi della Lazio nel numero di 200 persone, per educarli a non dimenticare certi episodi, un viaggio annuale presso Auschwitz, per mettere nella condizione i ragazzi di capire di che cosa stiamo parlando. Non si pu giocare su questi fatti, condanniamo ogni forma di razzismo. La Lazio metter in campo questa iniziativa. Oggi non abbiamo effettuato lincontro con la comunit per motivi logistici". Sulla necessit di fare chiarezza colpendo i responsabili di certi episodi:"La Lazio vuole fare chiarezza sugli autori di questi fatti tramite lutilizzo delle telecamere, anche su chi ha stampato gli adesivi. Trovo alquanto strano che questo accada dopo un comunicato della scorsa settimana in cui si chiedeva nuovamente alla tifoseria di non fare questi gesti". Sulla situazione attuale della tifoseria della Lazio: "In Curva non compare oggi nessuna effige razzista. In passato cerano situazioni o bandiere che non lasciavano spazio a interpretazioni. Da quando sono presidente invece non sono mai comparsi striscioni o sono stati tenuti atteggiamenti che possano identificare la tifoseria come razzista, antisemita o xenofoba. La Lazio tra laltro ha sempre messo in campo una serie di iniziative per dimostrare una tendenza opposta, con comunicati ufficiali con cui ha stigmatizzato certi fenomeni. In una comunit grande, purtroppo c' lo scemo di turno, non possiamo mettere un carabiniere per ogni tifoso". Sull'apertura della Curva Maestrelli attraverso la promozione We Fight Racism: "Abbiamo aperto la Curva Sud proprio per manifestare contro il razzismo, non stato un escamotage. Finiamola di strumentalizzare queste cose per denigrare la societ e quanto ha fatto bene fino a ora. Se ipoteticamente potremo costituirci parte civile? La Lazio si gi costituita in passato, non si deve parlare di come combatteremo certi episodi ma di come da tempo facciamo. E' l'unica societ a farlo, non a caso vivo in una situazione delicata con minacce di ogni tipo, non sempre riferibili alla tifoseria".



Ha suscitato tanto clamore mediatico il caso degli adesivi antisemiti attaccatiin Curva Sud durante Lazio-Cagliari. Il club biancoceleste ha preso le distanze e in mattinatamanifesterla sua vicinanza alla comunit ebraica. Alle ore 12, infatti, una delegazione della Lazio, della quale farparte anche il presidente Claudio Lotito, porter una corona di fiori alla sinagoga di Roma per ricordare le vittime dell'antisemitismo. Con il patron, ci sarannoi brasiliani Felipe Anderson e Wallace.































         

   



Vai al forum