* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Lotito: ォAnche dai romanisti adesivi identici. Dietro c定 qualcosa di stranoサ  (Letto 44 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8916
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.corriere.it



Il presidente della Lazio Claudio Lotito: ォQuesti razzisti meritano pene severe come il Daspo a vitaサ. E ancora: ォI ragazzi di oggi vivono sul computer e pensano solo ad apparire. Per dirla con Kant, non hanno una cultura noumenicaサ

di Stefano Agresti

Presidente Lotito, ha letto il Diario di Anna Frank?
ォCerto che l檀o letto: alle scuole medie, quando ancora ai ragazzi venivano trasmessi valori e principiサ.

Adesso non pi cos?
ォDirei proprio di no. Noi andavamo a scuola e i genitori seguivano la nostra crescita con il maestro: costruivano assieme il futuro dei figli. Poi c弾ra l弛ratorio, che ci formava non solo spiritualmente. E, quando si era pi grandi, si cominciava l誕ttivit politica: al di l delle ideologie, venivano trasmessi altri valoriサ.

Come sono i ragazzi di oggi?
ォNon hanno pi punti di riferimento positivi: vivono sui computer e pensano solo ad apparire. Per dirla con Kant, non hanno una cultura noumenica. Si rifugiano nella logica del branco e allora, per dimostrare che esistono, lanciano sassi dai cavalcaviaサ.

E attaccano adesivi con Anna Frank.
ォNon hanno letto il Diario, non sanno nemmeno chi sia Anna Frank. Se avessero coscienza di ci che successo agli ebrei, non potrebbero commettere atti del genere. Atti che non possono avere giustificazioni, di nessuna natura. Il valore umano al di sopra di tuttoサ.

C定 un modo per risolvere un problema cos grave e radicato?
ォRepressione e prevenzione, ecco le strade. Occorrono pene severissime, anche il Daspo a vita: dura lex, sed lex. E poi bisogna insegnare ai giovani, ai bambini. Perch chi ha determinati comportamenti non maleducato, ineducato: nessuno gli ha mai spiegato nullaサ.

Ha annunciato che porter ogni anno un gruppo di ragazzi in un campo di concentramento: lei ci mai stato?
ォAd Auschwitz. L si riflette sull弛ttusit umana: l置omo capace di barbarie inammissibili. Lo chiamer viaggio della memoria, perch certe cose devono essere cancellate ma mai dimenticate. Non a caso ho ispirato la mia vita sui principi cristiani del rispetto e della solidariet. Il razzismo un obbrobrioサ.

Eppure continua a far parte della nostra vita quotidiana.
ォQuando leggo di extracomunitari che lavorano 15 o 16 ore al giorno e guadagnano quasi niente, dico: questi sfruttatori vadano in galera e si butti la chiaveサ.

ネ andato in visita alla Sinagoga il giorno dopo gli episodi dell丹limpico: perch?
ォCerto non per lavarmi la coscienza, n per giustificarmi. ネ stato un atto sentito e voluto, un gesto che ho avvertito di dover fare a livello interiore. Per me, per la societ che rappresento, per i tifosi della Lazio. Tantissimi di loro mi hanno ringraziatoサ.

Per i tifosi della Lazio sono spesso accusati di razzismo e puniti per questo.
ォDicerie, falsit: non sono peggiori degli altri. Anche nella nostra curva hanno trovato delle immagini di Anna Frank con la maglia della Lazio, ho le foto. E ci sono stati striscioni con su scritto: laziale ebreo. ネ un problema di tutti e nessuno ha fatto quanto me per combatterlo, nel calcioサ.

A cosa si riferisce?
ォA Bologna scenderemo in campo con la maglia contro l誕ntisemitismo, ma ne abbiamo fatte per il Giubileo, contro la camorra, con scritto ォJe suis Charlieサ e ォNo racismサ. Il nostro impegno sotto gli occhi di tutti, come il mio personale contro certi tifosi. Dal 2004, da quando ho preso la Lazio, ho cambiato tuttoサ.

Com弾ra la situazione tredici anni fa?
ォIn curva c弾rano cori razzisti, svastiche, di tutto. Li ho combattuti: sono stati arrestati, hanno subito misure cautelari e sequestro di beni. Se la sono presa anche con me e la mia famiglia: mio figlio non voluto entrare allo stadio per tanto tempo. Non un caso se vivo ancora sotto scortaサ.

Ora per anche quei tifosi che ha combattuto sono tornati dalla sua parte.
ォMa io non mi sono riconciliato con nessuno, sia chiaro: non accetto illazioni. Ho tracciato una strada maestra e hanno deciso di seguirlaサ.

Per in curva il razzismo non stato debellato, evidentemente.
ォLa Lazio non ha responsabilit, questo certo. Per fortuna hanno preso i responsabili, voglio capire chi sono, perch potrebbe anche esserci dietro qualcosa di strano, di diverso. Non tutti sono contenti che i tifosi pi estremi siano venuti dalla mia parteサ.

Teme che la Lazio possa essere vittima di un complotto?
ォDico solo che mi aspetto che tra qualche tempo venga fuori qualcosa contro di meサ.

Vai al forum