* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Gabriele Paparelli: "Oggi è un giorno triste, ringrazio i tifosi per il sostegno"  (Letto 33 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8968
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Gabriele Paparelli, figlio di Vincenzo Paparelli, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM.

“Oggi è una giornata brutta, ricorre una triste pagina di storia che ha segnato tutto il mondo del tifo organizzato: da quel giorno, infatti, sono cambiate tante cose. Vivere un'esistenza senza un padre strappato così, è dura. Non siamo mai riusciti a vivere serenamente la morte di papà e non siamo mai stati tranquilli perché, negli anni, abbiamo attraversato momenti difficili; c’è sempre stato qualcuno pronto a ricordarcela, come se ce ne fosse stato bisogno.

Anche lo scorso anno ci sono state scritte e brutti episodi: è l’ora di finirla. Non c’è rispetto per il dolore, non ci sono morti di Serie A o di Serie B. Come ci sono state indignazioni per i recenti adesivi, lo stesso andava fatto da 38 anni a questa parte. Mi sono sentito toccato da queste vicende. Che sia Superga, l’Heysel, Gabriele Sandri o Ciro Esposito, occorre smetterla con queste storie. Evidentemente sono bastate due figurine per far svegliare tutti.

Tramandare questo dolore è importante. La Lazio ed i suoi tifosi ci sono vicini da 38 anni: oggi è un giorno doloroso, ma il popolo biancoceleste mi sospinge sempre, ringrazio tutti, sono immensi. Non si sono mai dimenticati. Per i tifosi laziali, Vincenzo Paparelli era di famiglia. Ogni scritta non è contro la mia famiglia, ma contro un popolo intero.

Torniamo allo stadio, tifiamo la nostra Lazio armati di sciarpa e bandiera: forza Lazio a tutti”.

Vai al forum