* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: PRIMAVERA - Bonatti a LLSN: " mancata l'aggressivit, ma ci abbiamo provato fino alla fine"  (Letto 31 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8973
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           La Primavera di Andrea Bonatti viene fermata in casa dal Milan, uscito vincente per 2-0 grazie alle reti segnate entrambe nella seconda frazione di gioco. Il mister dei giovani della Lazio si fermato ai microfoni de Lalaziosiamonoi.it per commentare la sconfitta e analizzare prossimi impegni e obiettivi stagionali:Il Milan una squadra con un centravanti forte, attacca la profondit e quindi era necessario abbassarsi e giocare di ripartenza sfruttando il fatto che loro venivano a pressare alto. Ci siamo riusciti nella prima parte del primo tempo, ma siamo mancati troppo nella qualit della rifinitura perch abbiamo sbagliato quattro o cinque ripartenze pericolose e qualche passaggio dal punto di vista tecnico. Nel secondo tempo, invece, quando hanno sbloccato la partita e poi sono andati sul doppio vantaggio subito si sono abbassati, ci hanno concesso campo e abbiamo fatto un altro tipo di partita. Abbiamo allargato i terzini e buttato dentro gli esterni creando pi di unoccasione da gol. Se fossero andate dentro, la gara sarebbe potuta cambiare completamente. Il Milan fino alla prima rete non ci aveva creato grossi pericoli perch eravamo una squadra schierata, purtroppo un errore di posizione ci costato lo svantaggio e ha cambiato linerzia della partita.



ASPETTO MENTALE - Il livello del campionato cambiato e ogni settimana ne abbiamo la conferma. molto equilibrato, basta un episodio per perdere o vincere la partita. La classifica cortissima, il campionato si gioca su equilibri sottilissimi. I fuoriquota danno un contributo di esperienza in pi, ma noi dobbiamo utilizzare altre armi. Nella prima frazione di gioco abbiamo proposto quello che avevamo preparato, sullatteggiamento ho poco da dire. Anzi voglio sottolineare che la squadra, sotto 2-0, fino al terzo minuto di recupero ci ha provato a fare il gol della speranza. Ho visto una squadra che avuto la capacit di difendersi basso, forse potevamo essere pi aggressivi.



ASSENZA REZZI - Se pesa l'assenza di Rezzi? Se lho fatto giocare significa che mi d fiducia, sa coprire il campo, giocare tra le linee e attaccare la profondit, come dimostra il gol contro il Bologna. Ma non mi piace parlare di chi manca, io faccio la formazione in base a chi disponibile e certamente qualcuno pu fare di pi.



ATALANTA - Secondo me le tre squadre pi forti sono Inter, Atalanta e poco sotto il Milan. Dobbiamo saper soffrire perch abbiamo perso dei punti prima quando ci mancavano dei giocatori e non avevamo la condizione giusta per diversi motivi. Adesso non una questione di reazione o orgoglio, ma di equilibrio e di valutare correttamente quello che sta accadendo. Oggi sono dispiaciuto perch ho perso, ma allo stesso tempo sappiamo di esserci giocati la gara e dunque non deve esseri rassegnazione.



PLAY-OFF - Sono abituato a non pensare troppo in l, spostare lattenzione al futuro controproducente. Pensare che con le nostre risorse e il nostro vissuto recente dobbiamo raggiungere i play-off una blasfemia totale. Al tempo stesso, rappresentiamo una societ che sempre stata ambiziosa cos come lo sono io tuttora. Il gruppo vuole raggiungere una crescita che gli permetta di avere una maggiore visibilit nel panorama del calcio professionistico e quindi proveremo a raggiungere il livello massimo possibile, senza distogliere lattenzione dalla partita successiva. Lavoriamo per crescere e per colmare il gap che oggi c, come dice la classifica, dalle altre realt. Lavoriamo molto sulla qualit della rifinitura e continueremo a farlo perch ce ne ancora bisogno.



         

   



Vai al forum