* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: ESCLUSIVA Radiosei - Ledesma: "Il derby? Una bomba demozione. La Lazio deve crederci"  (Letto 29 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 8985
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           La settimana pi lunga dellanno a Roma, quella che precede il derby. Uno che di derby se ne intende Cristian Ledesma che, ai microfoni di Radiosei, ha parlato della stracittadina partendo dalla gioia provata dopo il gol allesordio: La mia esultanza stata verso la Monte Mario perch cera mia moglie, non era un gesto polemico. Era riferita a quellemozione grande, segnare nel mio primo derby. Fin dal riscaldamento ho avuto una bomba demozione, che non finisce finch non si torna a casa. Non mi nascondo, quel gol pu essere stato lo spartiacque della mia esperienza alla Lazio. In quel periodo la squadra andava male, poi chiaro che le critiche cadessero su di me che ero arrivato per sostituire un giocatore importante (Liverani, ndr).



LAZIO ATTUALE - La Lazio attuale mi piace tanto, la vedo consapevole delle proprie forze. una squadra forte, anche molto fisica e inoltre sanno tutti cosa si deve fare in ogni momento, secondo ci che ha preparato lallenatore. Da tifoso sono molto contento. La Lazio ci deve credere anche se non giusto caricare la partita: non decisiva, ce ne sono tante altre. Chiaramente un derby che si vuole vincere in qualsiasi modo, ma non va presa come uno spartiacque. La squadra ha dimostrato di saper far bene al di l del risultato di sabato. Leiva e Biglia? Secondo me non sono cos diversi, il ruolo quello. Lesperienza del brasiliano al Liverpool e nel Brasile parla da s. Qualcuno poteva pensare che alla Lazio non facesse bene perch nellultimo anno aveva giocato poco. Io lo conosco bene e credo che sia sempre stato un giocatore determinante che sa gestire sempre i momenti della partita. Poi inutile fare paragoni, meglio pensare a chi presente.



INZAGHI E 26 MAGGIO - Inzaghi conosce lambiente e pu fare meglio rispetto ad altri. Non so come lavora, per i risultati sono dalla sua parte, merito suo anche aver trasmesso alla squadra la giusta mentalit e consapevolezza. Laugurio che nel derby si prosegui sulla scia delle vittorie della scorsa stagione. Il 26 maggio? stato un momento bellissimo, forse il pi bello della mia carriera. A me laffetto della gente fa emozionare, anche a Lugano trovo tanti laziali. Il sentirmi chiamare capitano da tanta gente una gioia per me, visto che passato gi qualche anno. Tornare alla Lazio un mio desiderio e credo che ce la far. Per il mio ritorno deve essere per fare qualcosa dimportante.



ITALIA - Sto per entrare a San Siro, sar una gara importante ma difficile. A parte le solite cio Germania e Spagna le altre hanno trovato tutte difficolt, ormai non si vince pi solo con il nome. La speranza che l'Italia passi il turno e vada ai mondiali. Per me la Nazionale non stato un boccone amaro, stata un'esperienza ma o non piaci o non servo. Ho avuto la mia possibilit e me la sono giocata bene o male. Il mio rammarico stato non tornare altre volte, mi sarebbe piaciuto, per nellattesa del ritorno ho sempre detto che la mia nazionale era la Lazio.



         

   



Vai al forum