* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Radu: "La Coppa Italia del 2013 rimarrà nella storia. Finirò qui la mia carriera"  (Letto 24 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 9366
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Presso il Teatro Ghione di Roma è andato in scena il Premio Lazialità 2017. La serata è stata dedicata ai gemelli Flavio e Francesco, tifosi biancocelesti affetti dal morbo di Batten, una malattia degenerativa.

All’evento hanno partecipato il Presidente Claudio Lotito, Direttore Sportivo Igli Tare, il Direttore dell’Ufficio Stampa Stefano De Martino e i calciatori Senad Lulic e Stefan Radu.

Stefan Radu ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Sono arrivato a gennaio 2008, in prestito. Poi il Presidente ha confermato il transfer e sono diventato della Lazio. Ho fatto tante presenze, 290, ma si può fare di più. Nella carriera gli infortuni capitano e abbassano il rendimento di un atleta. Fisicamente sto benissimo, anche grazie allo staff di mister Inzaghi, abbiamo un grandissimo gruppo, di alto livello.

Il rapporto con la Nord è particolare, da bambino sono cresciuto nella Curva della Dinamo Bucarest, mi piace festeggiare con i tifosi. Quella del 2013 è una coppa che rimarrà nella storia. È stata una serata particolare. La settimana prima è stata molto particolare, la società aveva deciso di andare in ritiro a Norcia, noi eravamo molto stressati, non riuscivamo a dormire. C’era grande tensione in campo. Finirò alla Lazio la mia carriera”.

Vai al forum