* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Lazio, lo sfogo di Tare: \  (Letto 58 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 9290
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Lazio, lo sfogo di Tare: \
« : Marted 28 Novembre 2017, 01:08:23 »
www.iltempo.it



                    A margine del Premio Lazialit (evento annuale organizzato da Guido De Angelis con incasso della serata devoluto interamente a Flavio e Francesco, i due gemelli laziali neo maggiorenni, che da oltre dieci anni lottano con il morbo di Batten, terribile malattia neurodegenerativa), il direttore sportivo Tare, intervenuto ai microfoni di Mediaset, tornato sullepisodio del rigore concesso domenica alla Fiorentina: Prima di scendere in campo per protestare con Massa, ho rivisto pi volte che il rigore era inesistente. stato chiaramente Caicedo a colpire la palla. Lunico dubbio che avevo me lo ha tolto Pezzella, che dopo lintervento si rialzato in piedi per un gesto atletico fantastico. Chi ha giocato a calcio sa benissimo che non era rigore. Per noi sarebbe stata una vittoria fondamentale. Abbiamo comunque una squadra fortissima e vogliamo andare in Champions League.


Sul palco invece ha parlato il presidente Lotito: Sono contento e orgoglioso di aver ritrovato i nostri tifosi, ma credo che la societ esiste perch le persone la sostengono con i loro sentimenti e passione, cos si ottengono i risultati. Questo d una spinta psicologica, se uno dietro non ha il popolo non va da nessuna parte. Le battaglie non si portano avanti da soli. I giocatori in campo devono dare il 300%, la societ deve dare delle risposte in tempi brevi. Da quando io sono alla presidenza, ho cercato di fare tutto per dare soddisfazione a chi sostiene la Lazio dal 1900. Questa societ esiste perch la gente combatte dal 1900, un popolo che ha sempre sofferto per un ideale. I laziali escono fuori sempre nei momenti di difficolt o di gioia. Con la vittoria della Coppa italia abbiamo dimostrato di essere i primi della Capitale. Le pressioni che subisce la Lazio le altre societ non le subiscono, ma lunione fa la forza e i risultati arriveranno. Io ho puntato sempre su persone particolari, come Tare. Lui uno vero, cos come Inzaghi. Hanno dimostrato di essere attaccati alla societ, hanno dato tutto anche nei momenti di difficolt. Noi siamo gi ripartiti da un anno e mezzo a questa parte. Abbiamo messo in campo unazione congiunta, ognuno nel proprio ruolo per fare grande la Lazio. Come societ ci mettiamo tutto limpegno possibile per rendere vincente la societ. Non vogliamo n tradire la storia di questa societ n minarne il futuro: la vogliamo duratura per sempre perch forte. Camminer sulla base di quello che sar in grado di produrre, non solo come risultati ma anche in termini di indipendenza. La Lazio non dipende da nessuno e si prende quello che le spetta con il merito. Arriver il giorno che ci riconosceranno lo scudetto che ci compete. Flavio e Francesco? Sono simbolo di solidariet vicinanza e partecipazione di tutti i problemi del popolo laziale.

                 

Vai al forum