* ::: Street Radio :::

OPEN POP-UP In onda ora su :::streetradio:::
SIAE 871/I/07-987 Radio amatoriale - SCF 346/10 -
WRA 42-01/2016

Autore Topic: Europa League, Zulte-Lazio 3-2. Caicedo e Leiva non bastano  (Letto 37 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 9377
  • Karma: +6/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
Europa League, Zulte-Lazio 3-2. Caicedo e Leiva non bastano
« : Giovedì 7 Dicembre 2017, 23:51:09 »
www.gazzetta.it



I biancocelesti, imbottiti di riserve e giovani, vanno sotto 2-0 poi l'attaccante e un colpo di tacco del brasiliano firmano il pari. Nel finale prodezza di Iseka

Nell'ultima giornata di Europa League la Lazio perde 3-2 con lo Zulte Varegem ma accede ai sedicesimi di finale come prima della classe (qualificazione ottenuta già dopo la quarta giornata). Decidono i gol di De Pauw al 6', Heylen al 60' e Leya all'83'. Inutile la rimonta biancoceleste fino al 2-2 firmata da Caicedo (67') e Lucas Leiva (76'). La Lazio perde per la prima volta nel girone di Europa League dal settembre 2011 (venne sconfitta a Lisbona con lo Sporting). Altra piccola curiosità: i 10 uomini di campo schierati da Inzaghi al primo minuto avevano un'età media di 23,7 anni. Nel giorno dell'ultima sconfitta della Lazio nei gironi di Europa League la squadra di oggi avrebbe avuto un'età media inferiore ai 18 anni. Le buone notizie sono i ritorni di Felipe Anderson (35' minuti a buoni ritmi dopo 130 giorni di stop) e Wallace (fermo da settembre).

LA GARA — Neanche il tempo di cominciare a giocare che la Lazio va subito sotto: al 6' Kaya va al cross dalla destra e trova De Pauw nel cuore dell'area di rigore bravo a staccare su Patric e a battere Vargic di testa (non impeccabile l'intervento del portiere croato). Al 19' lo Zulte cerca il raddoppio con un tiro da fuori di Kaya sul quale Vargic questa volta è attento. Dalla seconda metà del primo tempo la Lazio prova ad alzare il ritmo e prende in mano il pallino del gioco. Al 26' discesa di Basta sulla destra che serve Caicedo, il suo tiro viene respinto ma il pallone arriva a Crecco che, da ottima posizione, cicca. Al 34' la Lazio pareggia, ma l'arbitro annulla. Bastos sfonda sulla sinistra e va al cross, la palla, colpita da Crecco di testa, arriva a Palombi che la appoggia in rete, ma è in fuorigioco. Al 40' ci riprova Crecco, che però colpisce solo l'esterno della rete.

LA RIPRESA — Dopo la pausa Inzaghi aspetta 10' prima di mandare in campo Lucas Leiva e, soprattutto, Felipe Anderson, assente per una tendinopatia dal 30 luglio. I due brasiliani, inizialmente, non danno la scossa sperata ed è anzi lo Zulte a segnare. Al 60' angolo battuto da Hamalainen che trova Heylen bravo ad anticipare Luiz Felipe e a sorprendere Vargic sul primo palo. Come successo nel primo tempo la Lazio accelera improvvisamente nella seconda parte del frazione di gioco: al 67', su lancio di Lukaku, è bravo Lucas Leiva a fare la sponda per Caicedo che di testa fa 1-2. Si accende Felipe Anderson che con diverse accelerazioni mette in difficoltà la difesa belga. Al 76' batte una punizione tagliata per Palombi, il cui colpo di testa, deviato, arriva a Leiva che di tacco fa il 2-2 (primo gol con la maglia della Lazio). Proprio quando i biancocelesti sembrano avere la forza per ribaltare la partita però, lo Zulte torna avanti: Leya Iseka riceve palla al limite, protegge bene il pallone su Wallace e, girandosi, calcia un missile sul quale Vargic non può arrivare. È il 3-2. La Lazio perde nel girone di Europa League oltre 6 anni dopo l'ultima volta. Ma torna a Roma con un'ottima notizia: le condizioni di Felipe Anderson.

 Elmar Bergonzini

Vai al forum