Autore Topic: ESCLUSIVA Radiosei - Sergio Vatta: "Patarca un maestro del calcio che rimpiangiamo"  (Letto 38 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 9868
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           Di giovani talenti, se ne intende. Sergio Vattaera stato chiamato alla corte di Cragnotti per dirigere il settore giovanile biancoceleste. La Primavera, al tempo, vinse due titoli. Intervenuto ai microfoni di Radiosei, l'allenatore non poteva non rivolgere un pensiero a Volfango Patarca: "Era una persona semplice, non mai stato il professorino. Conosceva tutti. Era stato una riserva di possibilit per la Lazio. Era capace di sacrificarsi per il calcio. Il culto della famiglia lo ha trasferito ai giocatori. Si sentiva pi un pap. Sono questi i maestri del calcio che rimpiangiamo. Dobbiamo rendere omaggio a una persona rispettosa, pacata". Volfango Patarcain poche parole? "Uomo di famiglia. Quando me l'ha detto mio figlio, della sua scomparsa, mi sono davvero intristito. Mi era passata, ma a parlarne...".



LA PAZIENZA DI ASPETTARE - "Quando si parla di giovani si vuole subito ottenere risultati. Invece bisogna avere calma. Non serve fare chiss cosa. Io non ho insegnato grandi cose, ma a imparare. Mi sarebbe piaciuto fare un grande centro per setacciare a Roma tanti talenti. Stranieri in Primavera? Anche il Torino ha perso qualcosa, non pi quello organizzato come ai tempi di Giacinto Ellena. Io ho imparato da lui. Mi disse che non servivano grandi relazioni: "Dimmi solo se sono buoni o no". Lo stesso dissi a Patarca".



         

   



Vai al forum