Autore Topic: Lazio, Tare duro: 'Persino Nani mi ha chiesto come fosse possibile...'  (Letto 32 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 9868
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.calciomercato.com



                    Furia Lazio, dallo staff alla dirigenza. La squadra al rientro in campo era quasi incredula, dopo l'intervallo di Lazio-Torino: troppo grande l'errore di Giacomelli, tutti mimavano il braccio largo di Iago Falque. Due giorni dopo la sconfitta contro i granata, la rabbia fatica a scendere. Troppo importante il torto subito. Nei corridoi dell'Olimpico, durante il post-partita, il confronto tra Tare e Calveri e Giacomelli, volano parole grosse. La Lazio si sente fortemente danneggiata, sa che ottenere i 3 punti sarebbe stato fondamentale per classifica e corsa Champions. Al premio "Fortunato" Inzaghi non voluto tornato sull'arbitraggio di luned sera, oggi la dirigenza ha scelto di aprire Formello ai tifosi: allenamento aperto a tutti. C' bisogno di compattezza, c' bisogno di tutto l'affetto della gente laziale per ripartire. Il ds Igli Tare prova a mettere da parte la rabbia, prova a tracciare la via al Corriere dello Sport: Ora conta solo ripartire e sono convinto che questa squadra possa farcela. Tutti uniti possiamo ripartire". L'uomo mercato della Lazio continua: "Luned sera nello spogliatoio ho visto la delusione dei nostri giocatori, persino un campione come Nani mi ha chiesto comera possibile. In questo momento alla squadra richiesto un altro ulteriore passo in avanti, una crescita, uno scatto mentale diverso. Per questo, a Tare non resta che concludere: Sarebbe un errore cedere alle provocazioni. Mi aspetto un segnale di maturit dalla squadra. Sono convinto che in questo senso i tifosi ci aiuteranno, dimostrando altrettanta maturit.

               

Vai al forum