#LazioApollon | Nessun precedente con l’arbitro Aghayev #LazioApollon | Nessun precedente con l’arbitro Aghayev -> La designazione arbitrale per la prima giornata della fase a gironi di UEFA Europa League ha (...) ---  
Canigiani: "Oggi l'ultimo giorno per sottoscrivere il mini-abbonamento per l'Europa League" Canigiani: "Oggi l'ultimo giorno per sottoscrivere il mini-abbonamento per l'Europa League" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio (...) ---  
Febbre derby, mille biglietti biancocelesti staccati Febbre derby, mille biglietti biancocelesti staccati -> C’è attesa per il primo derby della stagione: Roma-Lazio, appuntamento al 29 settembre. (...) ---  
Lazio, tra sfortuna e mira: in campionato ora sono più pali che gol Lazio, tra sfortuna e mira: in campionato ora sono più pali che gol -> 4 pali colpiti, 3 gol realizzati. Questo il bilancio di inizio stagione, dopo quattro partite (...) ---  
LaziAlmanacco di martedì 18 settembre 2018 LaziAlmanacco di martedì 18 settembre 2018 -> da LazioWiki: LaziAlmanacco di martedì 18 settembre 2018 Gli incontri disputati dalla S.S. Lazio in (...) ---  
Lazio,  spazio a Proto, Badelj, Murgia, Cataldi e Caicedo Lazio, spazio a Proto, Badelj, Murgia, Cataldi e Caicedo -> Si torna subito in campo dopo la vittoria con l'Empoli, la Lazio pensa già all'esordio (...) ---  
UEFA Europa League | Lazio-Apollon Limassol, la designazione arbitrale UEFA Europa League | Lazio-Apollon Limassol, la designazione arbitrale -> Lazio-Apollon Limassol, sfida valida perla prima giornata della fase a gironi del Gruppo H di UEFA (...) ---  
Lopez: “Con queste due vittorie, la Lazio ha risollevato la sua classifica" Lopez: “Con queste due vittorie, la Lazio ha risollevato la sua classifica" -> L’ex centrocampista biancoceleste Antonio Lopez è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Lazio (...) ---  
Napolitano: "Un pomeriggio speciale alla Renault Autoéquipe con Valon Berisha" Napolitano: "Un pomeriggio speciale alla Renault Autoéquipe con Valon Berisha" -> Martina Napolitano, responsabile marketing della concessionaria Renault Autoéquipe di Roma, è (...) ---  
Canigiani: "In programma iniziative con Renault, per Lazio-Apollon venduti circa 7.000 tagliandi" Canigiani: "In programma iniziative con Renault, per Lazio-Apollon venduti circa 7.000 tagliandi" -> Marco Canigiani, responsabile del marketing biancoceleste, è intervenuto quest'oggi ai microfoni (...) ---  
#TrainingSession | Partita di allenamento con la Primavera #TrainingSession | Partita di allenamento con la Primavera -> Allenamento mattutino per la Prima Squadra della Capitale che, quest’oggi, si è ritrovata sul (...) ---  
Coppa Italia, debutto amaro per le biancocelesti Coppa Italia, debutto amaro per le biancocelesti -> Prima gara ufficiale per la Lazio Women che, nella giornata di ieri, ha debuttato in Coppa Italia (...) ---  
 Lazio, Strakosha: un piedone ti salva la vita   Lazio, Strakosha: un piedone ti salva la vita -> E' una mano de Dios, ma ci mette pure il piede, Strakosha. C'è anche il portiere della (...) ---  
I NUMERI DEL MATCH - Luis Alberto il più propositivo, ma il leader delle statistiche è Leiva I NUMERI DEL MATCH - Luis Alberto il più propositivo, ma il leader delle statistiche è Leiva -> La vittoria di ieri contro l'Empoli permette alla Lazio di portare a casa altri tre (...) ---  
#EmpoliLazio | I numeri del match #EmpoliLazio | I numeri del match -> Secondo successo consecutivo per la Prima Squadra della Capitale che, dopo aver superato il (...)

Autore Topic: L'infernale truffa della VAR  (Letto 13221 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Zapruder

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7149
  • Karma: +460/-80
  • Sesso: Maschio
  • "Io sono Via, Verità e Vita"
    • Mostra profilo
L'infernale truffa della VAR
« : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 11:25:12 »
Partita di calcio senza VAR. L'arbitro si chiama DIRETTORE DI GARA e, oltre all'applicazione del Regolamento del Giuoco del Calcio, ha altre direttive e "norme" che attengono financo l'ordine pubblico.

1) C'è un "mani" in area. L'arbitro vede, valuta. Siamo nella zona grigia del confine tra volontarietà e involontarietà. L'arbitro opta per l'involontarietà e fa chiaramente segno di "no" ai calciatori.

2) La decisione causa nervosismo e un faccia a faccia tra due calciatori. L'arbitro VEDE (impossibile non abbia visto, e su quel lato c'è anche il collaboratore di linea che DEVE aver visto), valuta NEL CONTESTO, cerca di gestire il nervosismo.

3) La partita prosegue, si va all'intervallo sullo zero a zero e undici contro undici, la Lazio borbotta un po' per un "mani".

Normali vicende di una partita di calcio.
----------------------------

Partita di pseudocalcio col VAR.

1) come sopra

2) come sopra

2 bis) Due arbitri, chiusi in uno scatolone da qualche parte, INCARICATI PER REGOLAMENTO DI VALUTARE SOLO ALCUNI EPISODI SENZA TENER CONTO DEL CONTESTO, sanno che Giacomelli ha già valutato ed espresso chiaramente la valutazione sul "mani": quindi, anche ritenessero volontario il tocco di Iago Falque, non lo chiamano alla consultazione, perché Giacomelli non potrebbe che ribadire la sua decisione.

Ma c'è il contatto tra Immobile e Burdisso: PER REGOLAMENTO loro devono valutarlo decontestualizzandolo da tutto il resto: e per Regolamento, a stretta osservanza, quella è un'espulsione. E Giacomelli non può esimersi, perché dovrebbe spiegare come mai non abbia applicato il Regolamento una volta sollecitato a farlo.

3) La Lazio non solo reclama un possibile rigore, ma perde un suo calciatore per espulsione. Sommatoria di episodi che provoca un'incazzatura generale che personalmente non ricordo dai tempi del gol annullato a Cannavaro in Parma-Juventus.

-----------------------

È perfino plausibile che né Giacomelli né i VAR-AVAR fossero in malafede. È l'infernale combinazione tra i rispettivi ruoli ad essersi rivelata disastrosa.

La VAR non c'entra niente col calcio e questi effetti abnormi erano annunciati, temuti e previsti.



Offline Russotto

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9691
  • Karma: +137/-94
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #1 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 11:29:28 »
Ma figurati. E' solo malafede. Gli strumenti non c'entrano assolutamente nulla, tanto è vero che su 7 episodi a sfavore mi pare che giusto 1 è opera della VAR. Non la buttamo in caciara con la VAR che è peggio.

Online Ataru

  • Rimarrò Celestino a vita
  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7774
  • Karma: +234/-17
  • Sesso: Maschio
  • comunque, censore
    • Mostra profilo
    • Fotoblog di Ataru
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #2 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 11:49:32 »
non sta in piedi.


il VAR interviene in caso di palese errore dell'arbitro. l'arbitro giudica involontario il tocco. errore. grave. le disposizioni fifa indicano che se il braccio è parallelo al terreno il fallo di mano va sempre fischiato. il VAR non interviene a correggere l'errore dell'arbitro. grave.


il contatto merda-ciro, l'arbitro non interviene. errore, grave, quantomeno deve andare a sedare gli animi, magari estraendo un cartellino per la merda ex romanista e uno per ciro che, pur solo con uno stop di petto, reagisce. il var interviene vedendo il contatto con la guancia e scambiandolo per una testata. non vede il tentativo di testata della merda, che provoca il movimento all'indietro della testa di ciro per scansare la merda, scambiato per un movimento a caricare la testata. tutto decontestualizzato, vero, ma interpretato guardando solo l'atteggiamento di una parte. ancora più grave perché pregiudiziale, non solo decontestualizzato dalla situazione, ma addirittura dagli attori. prende in considerazione solo ciro e non gli atteggiamenti della merda. comportamento del var che non so come altrimenti chiamare se non prevenuto. errore gravissimo.


quindi, a due errori gravi del direttore di gara se ne aggiungono altri due, ancora più gravi, del var.


ma parliamo di errori del var, non dello strumento, ma la merda in cabina.

Offline Russotto

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9691
  • Karma: +137/-94
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #3 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:00:10 »
non sta in piedi.


il VAR interviene in caso di palese errore dell'arbitro. l'arbitro giudica involontario il tocco. errore. grave. le disposizioni fifa indicano che se il braccio è parallelo al terreno il fallo di mano va sempre fischiato. il VAR non interviene a correggere l'errore dell'arbitro. grave.


il contatto merda-ciro, l'arbitro non interviene. errore, grave, quantomeno deve andare a sedare gli animi, magari estraendo un cartellino per la merda ex romanista e uno per ciro che, pur solo con uno stop di petto, reagisce. il var interviene vedendo il contatto con la guancia e scambiandolo per una testata. non vede il tentativo di testata della merda, che provoca il movimento all'indietro della testa di ciro per scansare la merda, scambiato per un movimento a caricare la testata. tutto decontestualizzato, vero, ma interpretato guardando solo l'atteggiamento di una parte. ancora più grave perché pregiudiziale, non solo decontestualizzato dalla situazione, ma addirittura dagli attori. prende in considerazione solo ciro e non gli atteggiamenti della merda. comportamento del var che non so come altrimenti chiamare se non prevenuto. errore gravissimo.


quindi, a due errori gravi del direttore di gara se ne aggiungono altri due, ancora più gravi, del var.


ma parliamo di errori del var, non dello strumento, ma la merda in cabina.

la merda in cabina nulla poteva sul braccio di Iago Falque in quanto Giacomelli gli ha detto in auricolare "ho visto io, è involontario".
Sulla guanciata di Immobile vale lo stesso: potrebbe avergli detto "vai a guardare che c'è stato uno scontro a gioco fermo" e quel pezzo di merda ha visto dallo schermo solo quello che ha voluto. SONO I SINGOLI ARBITRI IL PROBLEMA.

Online Jim Bowie

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9546
  • Karma: +140/-9
  • Sesso: Maschio
  • Parole di Ninja, parole di Verita', Fidate!
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #4 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:00:41 »
Ma perche' vi ostinate a discutere lo strumento?
E' colui che usa lo strumento, un po come si diceva per i PC merd in merd out!
Poi Ataru che usa i verbi al tempo indicativo e  non condizionale e' robba da faje tira er cartellone della tombola per quanto e' onesto e/o ingenuo.
Hanno aumentato il potere degli arbitri che se prima era uno solo, come si sforza di farci capire Zap, ora non si sa chi decide e quindi il colpevole si cela dietro io, lui, noi, voi......
Ex En_rui da Shanghai

Win Lose or Tie
"Forza Lazio"
till i die

Offline Dissent

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 631
  • Karma: +34/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #5 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:04:06 »
Non fatevi condizionare dall'utilizzo della VAR.
La VAR è solo un mero strumento e come tale va utilizzato, è uno strumento che di per se aiuterebbe molto, perchè consente in ogni istante di rivedere un episodio per come si è effettivamente svolto.
Il problema è l'utilizzo dello strumento.
Poco utilizzato, oppure utilizzato solo in certi casi e a certe condizioni, lasciando la discrezione dell'arbitro molto ampia e senza capire il ruolo vero dell'assistente al VAR.
Il punto è tutto qui.
Poi ce ne è un altro grosso come una casa, ovvero l'AIA.
Un organo che dovrebbe essere indipendente dalla federazione, in quanto è deputato a controllare il controllato (la FIGC), ed invece dipende esso stesso dal controllato.
E' la solita e vecchia questione.
Questo consente commistione di interessi, regole poco certe (chi sbaglia non paga e non si sa come paga), carriere legate anche alla volontà della FIGC, che di fatto è allo stesso tempo controllato ma anche datore di lavoro.
Finchè non si esce da tale obbrobbio, i problemi ciclicamente torneranno.
La VAR per assurdo aiuta a rendere più palese certe schifezze, se non ci fosse stata la VAR neanche ci sarebbe stato l'aggravio per l'arbitro di essere sputtanato con immagini chiare e a lui disponibili, si sarebbe detto solo che lui ha giudicato involontario l'episodio e che non poteva rivederlo in quanto l'azione era molto veloce.
Invece quanto meno con la VAR si è costretti ad ammettere che è stato lui a NON volerla rivedere l'azione.
E' poco, è non risolutivo, ma è un passo.

Offline Skorpius

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8679
  • Karma: +227/-58
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #6 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:05:32 »
L'architrave di questa discussione è il fatto che l'arbitro senza var non avrebbe visto il gesto di immobile. Il fatto che non abbia visto (oltre ad essere una ipotesi perché, come fa notare russotto, l'impressione è che ha visto e avrebbe cmq espulso) è un puro caso, senza var non dava il rigore e avrebbe espulso immobile lo stesso.
Non è il var che cambia la situazione,al contrario avrebbe potuto raddaddrizzarla e portarla su binari di giustizia. Che questo non sia avvenuto per ottusità ed incapacità dell'arbitro o per malafede poco cambia.

Inoltre il direttore di gara non è un atleta, la sua presenza è un meccanismo necessario non una parte integrante del gioco. Rifiuto qualsiasi nostalgica e senza senso esaltazione di questa figura. L'arbitro è uno strumento come il var ne più ne meno
La gente dice che sono cattivo, ma in verità ho il cuore di un bambino: lo tengo in un barattolo, sul comodino.

Offline Russotto

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9691
  • Karma: +137/-94
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #7 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:06:36 »

La VAR per assurdo aiuta a rendere più palese certe schifezze, se non ci fosse stata la VAR neanche ci sarebbe stato l'aggravio per l'arbitro di essere sputtanato con immagini chiare e a lui disponibili, si sarebbe detto solo che lui ha giudicato involontario l'episodio e che non poteva rivederlo in quanto l'azione era molto veloce.
Invece quanto meno con la VAR si è costretti ad ammettere che è stato lui a NON volerla rivedere l'azione.
E' poco, è non risolutivo, ma è un passo.

Assolutamente si. Senza la VAR si sarebbero nascosti dietro un "l'arbitro non ha visto". Difendiamo sta cazzo di VAR che è l'unica cosa che consente di provare la loro malafede!

Offline Skorpius

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8679
  • Karma: +227/-58
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #8 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:07:46 »
Cmq in altri sport (tennis e rugby tra tutti) il var è utilizzato a chiamata della parte interessata cn numero limitato, semplice ed efficace
La gente dice che sono cattivo, ma in verità ho il cuore di un bambino: lo tengo in un barattolo, sul comodino.

Online Jim Bowie

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9546
  • Karma: +140/-9
  • Sesso: Maschio
  • Parole di Ninja, parole di Verita', Fidate!
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #9 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:09:16 »
@ Dissident.

Ma l'ultima parte del tuo intervento non e' realistica.
L'arbitro ha giudicato entrambi gli episodi, prendendo delle (non) decisioni
Chi aveva in mano lo strumento ha richiamato giacomelli SOLO per l'episodio di Ciro.
Ex En_rui da Shanghai

Win Lose or Tie
"Forza Lazio"
till i die

Offline Skorpius

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8679
  • Karma: +227/-58
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #10 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:09:59 »
Ma perche' vi ostinate a discutere lo strumento?
E' colui che usa lo strumento, un po come si diceva per i PC merd in merd out!
Poi Ataru che usa i verbi al tempo indicativo e  non condizionale e' robba da faje tira er cartellone della tombola per quanto e' onesto e/o ingenuo.
Hanno aumentato il potere degli arbitri che se prima era uno solo, come si sforza di farci capire Zap, ora non si sa chi decide e quindi il colpevole si cela dietro io, lui, noi, voi......

Il potere degli arbitri è assoluto esattamente come prima. Ma hanno una scusa (e non da poco) in meno.
La gente dice che sono cattivo, ma in verità ho il cuore di un bambino: lo tengo in un barattolo, sul comodino.

Offline Skorpius

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8679
  • Karma: +227/-58
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #11 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:12:28 »
Ma l'ultima parte del tuo intervento non e' realistica.
L'arbitro ha giudicato entrambi gli episodi, prendendo delle (non) decisioni
Chi aveva in mano lo strumento ha richiamato giacomelli SOLO per l'episodio di Ciro.

Scelta dell'arbitro. Sua espressione di potere, come era anche prima, ma che lo mette di fronte ai suoi errori. Guarda l'intervento di Caressa, da un lato affossa la Lazio ma dall' altro è costretto a crocefiggere l'arbitro che aveva tutti i mezzi per non sbagliare (cosa che prima non aveva) ma sbaglia lo stesso.
Per difendere il var sono costretti a colpevolizzare l'arbitro. L'errore è più grave è più stigmatizzato. 
La gente dice che sono cattivo, ma in verità ho il cuore di un bambino: lo tengo in un barattolo, sul comodino.

Online Jim Bowie

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9546
  • Karma: +140/-9
  • Sesso: Maschio
  • Parole di Ninja, parole di Verita', Fidate!
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #12 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:12:47 »
Il potere degli arbitri è assoluto esattamente come prima. Ma hanno una scusa (e non da poco) in meno.
A me sembrerebbe che la scusa non sia in meno ma in piu'.
Dovrebbe essere in meno, se lo strumento fosse utilizzato da gente in buonafede.
Ex En_rui da Shanghai

Win Lose or Tie
"Forza Lazio"
till i die

Offline Dissent

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 631
  • Karma: +34/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #13 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:14:44 »
@ Dissident.

Ma l'ultima parte del tuo intervento non e' realistica.
L'arbitro ha giudicato entrambi gli episodi, prendendo delle (non) decisioni
Chi aveva in mano lo strumento ha richiamato giacomelli SOLO per l'episodio di Ciro.
appunto, il problema non è lo strumento, ma l'utilizzo dello strumento.
la Var ha tutto per rendere oggettivo lo svolgimento di una gara, senza errori.
Per fare questo è necessario però che le regole siano certe, chiare, che ci sia maggiore trasparenza nelle decisioni e nelle immagini proposte nella VAR.
si può fare tutto, anche prevedere delle chiamate da parte degli allenatori, anche proiettare le immagini sugli schermi, basta volerlo.
è vero sono scelte dell'arbitro gli episodi, ma con la VAR è costretto cmq alla pubblica gogna quando sbaglia.

Online Jim Bowie

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9546
  • Karma: +140/-9
  • Sesso: Maschio
  • Parole di Ninja, parole di Verita', Fidate!
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #14 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:15:03 »
Scelta dell'arbitro. Sua espressione di potere, come era anche prima, ma che lo mette di fronte ai suoi errori. Guarda l'intervento di Caressa, da un lato affossa la Lazio Marche dall' altro è costretto a crocefiggere l'arbitro che aveva tutti i mezzi per non sbagliare (cosa che prima non aveva) ma sbaglia lo stesso
Lo chiesi tempo fa perche non ero sicuro, ma non credo che sia l'arbitro a chiedere in VAR, mi e' stato risposto che e' l'opposto!
Ex En_rui da Shanghai

Win Lose or Tie
"Forza Lazio"
till i die

Offline Russotto

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 9691
  • Karma: +137/-94
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #15 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:16:31 »
Lo chiesi tempo fa perche non ero sicuro, ma non credo che sia l'arbitro a chiedere in VAR, mi e' stato risposto che e' l'opposto!

se l'arbitro è sicuro di aver visto bene, il VAR deve fare pippa. Non può costringerlo a rivedere l'episodio.

Offline Skorpius

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8679
  • Karma: +227/-58
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #16 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:16:52 »
A me sembrerebbe che la scusa non sia in meno ma in piu'.
Dovrebbe essere in meno, se lo strumento fosse utilizzato da gente in buonafede.

Invece è in meno. Si parla unanimemente di errore grave. Il sistema si salva ma per l'arbitro è un danno, un errore palese che lo mette alla berlina.  Da fastidio che non si sottolinei quanto hanno sottratto alla Lazio ma fa piacere quanto venga tutto addossato al tizio in giallo, cosa che prima veniva mitigata dal poco tempo per decidere o dalla posizione o da qualsiasi cazzo venisse in mente, nulla lo può giustificare ora
La gente dice che sono cattivo, ma in verità ho il cuore di un bambino: lo tengo in un barattolo, sul comodino.

Offline Dissent

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 631
  • Karma: +34/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #17 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:17:41 »
se l'arbitro è sicuro di aver visto bene, il VAR deve fare pippa. Non può costringerlo a rivedere l'episodio.
esatto. ed è quindi un mero problema di regole di utilizzo dello strumento, non dello strumento, che di per se di mette a disposizione tutto ciò che tu voglia rivedere per chiarire un episodio.

Offline Skorpius

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 8679
  • Karma: +227/-58
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #18 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:18:29 »
se l'arbitro è sicuro di aver visto bene, il VAR deve fare pippa. Non può costringerlo a rivedere l'episodio.

A prescindere da questo l'errore è palese certificato. Quando puoi non sbagliare e sbagli lo stesso la misura Delle tue qualità balza agli occhi di tutti...
La gente dice che sono cattivo, ma in verità ho il cuore di un bambino: lo tengo in un barattolo, sul comodino.

Offline giamma

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6382
  • Karma: +184/-7
  • Sesso: Maschio
  • Lazio...che altro ?
    • Mostra profilo
Re:L'infernale truffa della VAR
« Risposta #19 : Mercoledì 13 Dicembre 2017, 12:19:01 »
Quel che dice Zap in apertura di topic è la realtà che ci piaccia o no, tutto il resto sono elucubrazioni interessanti ma pur sempre elucubrazioni a volte pure un po' troppo de panza
Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe. (C. H. Spurgeon)