Autore Topic: #LazioCittadella | Conferenza stampa, Inzaghi: "Dobbiamo guardare avanti, contro tutto e tutti"  (Letto 54 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 9882
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.sslazio.it

Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Formello per presentare il match di domani con il Cittadella valido per gli ottavi di finale di TIM Cup.

“Dobbiamo cercare di trasformare la grande ingiustizia subita in ferocia da riversare sul campo: abbiamo l’opportunità di giocare subito con il Cittadella; quest’ultima squadra gioca molto bene, è ben organizzata e ci aspetterà una sfida che nasconderà delle insidie. Questi match possono essere delle trappole.

Ieri ho parlato molto con la squadra, nel giorno di Lazio-Torino era stato difficile. Ai miei ragazzi ho detto che i fatti accaduti sono fuori dal mondo e sotto l’occhio di tutti: mi auguro che chi di dovere prenda i giusti provvedimenti. Ho l’obbligo di mettere in campo sempre la squadra migliore per vincere e dovrò pensare solo ed esclusivamente al campo.

Sono orgoglioso della reazione dei ragazzi dopo le ultime partite, probabilmente pagherà le conseguenze di questi ultimi turni solo Immobile. Il gruppo non si è scomposto mai ed è rimasto lucido nelle ultime tre partite, mentre abbiamo perso smalto solo con il Torino. Abbiamo giocato lunedì e ieri abbiamo effettuato una seduta di scarico, oggi valuterò la condizione dei ragazzi che hanno giocato e prenderò le mie decisioni in base al recupero di determinati calciatori. La partita di domani non sarà semplice e la affronteremo comunque nel migliore dei modi. Sappiamo che stiamo facendo bene e nonostante tutto e tutti dovremo continuare a far bene perché ne abbiamo la possibilità, grazie al lavoro svolto negli ultimi mesi, ed al sostegno dei nostri tifosi: quest’ultimi sono stati straordinari nonostante la sconfitta, vedere un’ambiente Lazio compatto e pronto a lottare contro tutto e tutti è molto bello per un allenatore.

Ciò che è accaduto lunedì non dovrebbe mai capitare, ma da oggi non ne parlerò più e continuerò a pensare solo al campo, ma è giusto che fuori da questo se ne continui a parlare. Domani sicuramente giocherà Immobile dall’inizio. Negli ultimi giorni, abbiamo analizzato il gioco del Cittadella, il migliore della Serie B: tre settimane gli uomini di Venturato hanno battuto il Palermo, primo in classifica tra i cadetti e, perciò, dovremo tenere le antenne dritte e la concentrazione alta.

Immobile lunedì aveva svolto la gara giusta, aveva centrato anche un palo, ma doveva stare più attento nell’episodio decisivo della sfida: gli avevo detto che con Burdisso in campo, con il quale aveva avuto problemi l’anno scorso, avrebbe dovuto prestare attenzione. A seguito dell’episodio tra i due, non avrei sanzionato nessuno dei due calciatori, ma con un’ammonizione a testa si sarebbe risolto il problema senza generare gli errori che sono stati commessi: Immobile l’ho visto sereno negli ultimi allenamenti. Burdisso è un calciatore molto forte, ma in alcune partite si è lasciato un po’ andare come capita a tanti altri calciatori.

Contro il Torino abbiamo peccato un po’ di qualità nell’ultimo passaggio, ma fino a quando siamo stati in undici avevamo meritato di vincere, ma sono subentrati episodi che esulano dal campo: mi sarei aspettato di più dal nostro primo tempo, ma il Torino era comunque una compagine di qualità che è venuta a Roma per giocarsi al meglio la sfida. Sia con la Fiorentina, sia con il Toro ero sicuro della vittoria”.

Vai al forum