Autore Topic: Lega Serie A - FIGC  (Letto 429 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Dissent

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 131
  • Karma: +14/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Lega Serie A - FIGC
« : Giovedì 14 Dicembre 2017, 11:31:40 »
http://www.gazzetta.it/Calcio/13-12-2017/prandelli-cura-sua-italia-servono-persone-come-tommasi-albertini-240202845654.shtml

Eccone un altro, sempre dalla stessa area, sempre dalla stessa parte politica, quella organica e fondamentalmente contraria alla lazio, al presidente lotito e ai tifosi laziali, beceri, razzisti e fascisti.

Oggi arriva il mitico Cesarone, notoriamente amico del giglio magico renziano, pro malagò, pro lotti, pro-pd, a spiegarci come la soluzione ad una grande italia ce l'abbiamo in casa, niente popo di meno che damiano tommasi e demetrio albertini.
daje.

Offline Dissent

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 131
  • Karma: +14/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #1 : Venerdì 15 Dicembre 2017, 09:42:45 »
https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/12/14/calcio-antimafia-osmosi-tra-le-curve-e-i-clan-inasprire-il-daspo-e-celle-negli-stadi-lotito-ora-e-ambiguo-con-gli-ultras/4039041/

Altro attacco a Lotito..guarda caso stessa area politica. Oggi è il turno del mitico Marco Di Lello, neanche a dirlo, PD.

Offline AlenBoksic

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 12992
  • Karma: +180/-13
  • Belgrado: se non la ami, non ci sei mai stato
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #2 : Venerdì 15 Dicembre 2017, 12:22:45 »
Premesso che la relazione è stata votata all'unanimità ,
qui la parte politica mi pare che sia ilfattoquotidiano, che invece di titolare sulla curva juventina infiltrata e Agnelli ricattato, va a cercare Lotito ambiguo e ci schiocca - guarda un po' - una foto del tifo laziale.
La notizia è riportata in tutt'altra maniera qui
http://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/calcio/calcio-e-criminalita-l-antimafia-daspo-piu-robusto-e-celle-negli-stadi-_1187205-201702a.shtml
qui
http://tg24.sky.it/politica/2017/12/14/Mafia-sport-calcio-daspo-duro-celle-stadi.html
e pure http://www.gazzetta.it/Calcio/14-12-2017/antimafia-ultra-usano-metodi-mafiosi-inasprire-daspo-reato-bagarinaggio-240216416717.shtmlqui
Voglio 11 Scaloni

Offline Dissent

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 131
  • Karma: +14/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #3 : Venerdì 15 Dicembre 2017, 12:30:15 »
Premesso che la relazione è stata votata all'unanimità ,
qui la parte politica mi pare che sia ilfattoquotidiano, che invece di titolare sulla curva juventina infiltrata e Agnelli ricattato, va a cercare Lotito ambiguo e ci schiocca - guarda un po' - una foto del tifo laziale.
La notizia è riportata in tutt'altra maniera qui
http://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/calcio/calcio-e-criminalita-l-antimafia-daspo-piu-robusto-e-celle-negli-stadi-_1187205-201702a.shtml
qui
http://tg24.sky.it/politica/2017/12/14/Mafia-sport-calcio-daspo-duro-celle-stadi.html
e pure http://www.gazzetta.it/Calcio/14-12-2017/antimafia-ultra-usano-metodi-mafiosi-inasprire-daspo-reato-bagarinaggio-240216416717.shtmlqui
ma i contenuti della relazione non sono certo dei media e dei giornali che la riportano.
I relatori della relazione sono targati Rosy Bindi e Marco Di Lello.
Un caso?

Offline AlenBoksic

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 12992
  • Karma: +180/-13
  • Belgrado: se non la ami, non ci sei mai stato
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #4 : Venerdì 15 Dicembre 2017, 12:34:06 »
ma i contenuti della relazione non sono certo dei media e dei giornali che la riportano.

Peccato che i contenuti della relazione riportati siano estrapolati dai giornali, e peccato che ilfatto estrapoli proprio quello riguardante la Lazio e peccato che tra tutte le foto delle curve infiltrate ne scelga proprio una della curva della Lazio, immagino a caso...
La relazione ripeto è stata votata all'unanimità,
quindi di parti politiche ne vedo poche o, meglio, le vedo tutte
Voglio 11 Scaloni

Offline Zapruder

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6729
  • Karma: +443/-72
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #5 : Venerdì 15 Dicembre 2017, 13:02:17 »
Immagino che tu sia un personaggio noto nell'ambiente laziale e comincio a chiedermi chi ti sia e i motivi - legittimi ci mancherebbe, quali essi siano - del tuo sostegno alla VAR e di questa interpretazione politica delle vicende pallonate. Prima che ti lanci in retroletture, ti invito a prendere atto della mia opinione sul PD, che è grossomodo quella che la famiglia Kennedy aveva di Oswald dopo l'attentato di Dallas.
Giuoco del Calcio - 1863-2017 morto di VAR

Offline Dissent

  • Azzurrino sbiadito
  • ***
  • Post: 131
  • Karma: +14/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #6 : Lunedì 18 Dicembre 2017, 11:00:24 »
Immagino che tu sia un personaggio noto nell'ambiente laziale e comincio a chiedermi chi ti sia e i motivi - legittimi ci mancherebbe, quali essi siano - del tuo sostegno alla VAR e di questa interpretazione politica delle vicende pallonate. Prima che ti lanci in retroletture, ti invito a prendere atto della mia opinione sul PD, che è grossomodo quella che la famiglia Kennedy aveva di Oswald dopo l'attentato di Dallas.
Scusa, mi ero perso questo messaggio.
Non sono assolutamente un personaggio noto nell'ambiente laziale, tutt'altro.
Posso darti i miei riferimenti in privato e puoi verificare tu stesso, se vuoi, dammi il tuo ok e te li invio.
Il mio sostegno alla VAR non vedo cosa c'entri con la politica, è uno strumento per me fondamentale.
L'opinione politica ognuno ha la sua. La mia, come laziale, lho già espressa più volte perchè la campagna mediatica portata avanti contro la lazio, sin dalla vicenda mauri e poi su lotito, e poi sul razzismo in curva è stata sempre organica ad una certa parte politica, sempre la medesima, ed è a mio avviso vergognosa.
Quello che abbiamo visto nella questione Anna Frank, nell'attacco ai laziali e al presidente Lotito è stato qualcosa di indicibile, sentire presidente della repubblica, presidente del consiglio, presidente del Coni, repubblica e l'espresso, Vauro con le sue vignette vomitevoli, una comunità ebraica gettare nel fiume una corona di fiori, per 4 adesivi 4, è stata una cosa mai osservata nella storia e non degna di un paese normale e democratico per me.
Oggi lo scontro è ancora più elevato e la Lazio purtroppo è osservata speciale perchè nella visione di molti, contigua a certe correnti politiche che però in questo momento, dagli stati uniti all'europa, stanno riprendendo forza e scombinando i piani.
La lazio è pertanto il male assoluto, ma l'altra sponda, che invia messaggi di minaccia ad una giunta capitolina che se non da un OK scoppia la rivoluzione, che uccide un tifoso napoletano a tor di quinto, che è prima per daspo ricevuti, che espone striscioni nazisti e appende adesivi antisemiti, quello invece è il bene, la parte lesa,
Siamo solo all'inizio ed è triste osservare come una squadra di calcio debba entrare in una questione politica, ma poi se ci pensi bene. il calcio è consenso, è sociale e quindi è anche politica, purtroppo non può più essere considerato mero sport.
Dico pertanto, che in Lega e in FIGC lo scontro ora è evidente, ed è politico.

Offline Panzabianca

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 2747
  • Karma: +52/-45
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #7 : Lunedì 18 Dicembre 2017, 15:58:23 »
sottovaluti la hybris riommica.

Possono fa pure le relazioni, le mozioni, 'a carbonara co la cipolla, le capriole ma alla fine s'ttccnrczz......
"Mal comune mezzo Claudio"
(cit. dal Best seller: "Autobiografia non postuma di un Dirigente quanto meno oculato"
sottotitolo:" 'O vedi questo?")

Offline Frusta

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 4476
  • Karma: +195/-17
  • Orgoglio biancoceleste
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #8 : Lunedì 18 Dicembre 2017, 16:26:06 »
attentato di Dallas.
Embè, qui è il Sarto che parla, eh. ;)
L'ottimista pensa che con Lotito questa sia la migliore Lazio possibile. Il pessimista sa che è vero.

Offline Zapruder

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6729
  • Karma: +443/-72
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #9 : Lunedì 18 Dicembre 2017, 20:13:14 »
Embè, qui è il Sarto che parla, eh. ;)

Che peraltro fu colui che fornì "la prova televisiva" dell'attentato!  :)
Giuoco del Calcio - 1863-2017 morto di VAR

Offline Zapruder

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 6729
  • Karma: +443/-72
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #10 : Lunedì 18 Dicembre 2017, 20:29:32 »
Scusa, mi ero perso questo messaggio.
Non sono assolutamente un personaggio noto nell'ambiente laziale, tutt'altro.
Posso darti i miei riferimenti in privato e puoi verificare tu stesso, se vuoi, dammi il tuo ok e te li invio.
Il mio sostegno alla VAR non vedo cosa c'entri con la politica, è uno strumento per me fondamentale.
L'opinione politica ognuno ha la sua. La mia, come laziale, lho già espressa più volte perchè la campagna mediatica portata avanti contro la lazio, sin dalla vicenda mauri e poi su lotito, e poi sul razzismo in curva è stata sempre organica ad una certa parte politica, sempre la medesima, ed è a mio avviso vergognosa.
Quello che abbiamo visto nella questione Anna Frank, nell'attacco ai laziali e al presidente Lotito è stato qualcosa di indicibile, sentire presidente della repubblica, presidente del consiglio, presidente del Coni, repubblica e l'espresso, Vauro con le sue vignette vomitevoli, una comunità ebraica gettare nel fiume una corona di fiori, per 4 adesivi 4, è stata una cosa mai osservata nella storia e non degna di un paese normale e democratico per me.
Oggi lo scontro è ancora più elevato e la Lazio purtroppo è osservata speciale perchè nella visione di molti, contigua a certe correnti politiche che però in questo momento, dagli stati uniti all'europa, stanno riprendendo forza e scombinando i piani.
La lazio è pertanto il male assoluto, ma l'altra sponda, che invia messaggi di minaccia ad una giunta capitolina che se non da un OK scoppia la rivoluzione, che uccide un tifoso napoletano a tor di quinto, che è prima per daspo ricevuti, che espone striscioni nazisti e appende adesivi antisemiti, quello invece è il bene, la parte lesa,
Siamo solo all'inizio ed è triste osservare come una squadra di calcio debba entrare in una questione politica, ma poi se ci pensi bene. il calcio è consenso, è sociale e quindi è anche politica, purtroppo non può più essere considerato mero sport.
Dico pertanto, che in Lega e in FIGC lo scontro ora è evidente, ed è politico.

Ma no, la mia era una semplice curiosità, non ho certo titolo per chiedere a chicchessia nome e cognome.

Quanto allo schieramento politico contro di noi, io credo che la Lazio paghi semplicemente la sua atipicità: troppo grande per essere ignorata, troppo piccola per fare finta di niente. La Lazio, l'unica grande società che non viene identificata con la sua città, occupata com'è da altri, ma comunque nella sua città elemento di "disturbo" (a tal punto da aver vinto di più) per l'altra entità. Ce n'è abbastanza.

Nell'immediato dopoguerra qualcuno, nella riunita e turbolenta FIGC, provò a sindacare la legittimità dell'esistenza stessa dell'asroma, proprio in chiave antifascista: e direi che in quel momento storico il fervore antifascista era un tantino più percepibile di oggi. Beh, gli risero in faccia. C'erano di mezzo voti e consenso popolare, nonché quel modo di fare che i cugini scemi hanno perseguito fin dalle origini. Per qualche anno a onor del vero l'as cadde decisamente in disgrazia, finché dopo il ritorno in A del 1952 non fu lanciata una vera e propria operazione recupero, condotta attraverso il cinema e la radio.

Io credo che certi comunicati di Diaconale, specialmente quando parlano di "antifascismo di facciata" o simili, siano tristi e perniciosi. Se ad aprire il dibbattito politico sono gli irr, pazienza, fa parte del loro gioco. Ma che la Lazio si schieri ufficialmente e in maniera così chiara lo trovo gravemente sbagliato: storicamente abbiamo potuto sempre respingere la collocazione a destra (o comunque qualsiasi collocazione politica), perché un Brivio NON È LA LAZIO, così come Ciarrapico non è l'asroma, per quanti possano capitarcene: se invece ci si schiera ufficialmente, cade anche l'ultimo baluardo. Per me Diaconale sta facendo un pessimo lavoro. Sia in retrovia che in prima linea.
Giuoco del Calcio - 1863-2017 morto di VAR

Offline Ataru

  • Rimarrò Celestino a vita
  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 7342
  • Karma: +222/-17
  • Sesso: Maschio
  • comunque, censore
    • Mostra profilo
    • Fotoblog di Ataru
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #11 : Lunedì 18 Dicembre 2017, 22:17:50 »
Ma no, la mia era una semplice curiosità, non ho certo titolo per chiedere a chicchessia nome e cognome.

Quanto allo schieramento politico contro di noi, io credo che la Lazio paghi semplicemente la sua atipicità: troppo grande per essere ignorata, troppo piccola per fare finta di niente. La Lazio, l'unica grande società che non viene identificata con la sua città, occupata com'è da altri, ma comunque nella sua città elemento di "disturbo" (a tal punto da aver vinto di più) per l'altra entità. Ce n'è abbastanza.

Nell'immediato dopoguerra qualcuno, nella riunita e turbolenta FIGC, provò a sindacare la legittimità dell'esistenza stessa dell'asroma, proprio in chiave antifascista: e direi che in quel momento storico il fervore antifascista era un tantino più percepibile di oggi. Beh, gli risero in faccia. C'erano di mezzo voti e consenso popolare, nonché quel modo di fare che i cugini scemi hanno perseguito fin dalle origini. Per qualche anno a onor del vero l'as cadde decisamente in disgrazia, finché dopo il ritorno in A del 1952 non fu lanciata una vera e propria operazione recupero, condotta attraverso il cinema e la radio.

Io credo che certi comunicati di Diaconale, specialmente quando parlano di "antifascismo di facciata" o simili, siano tristi e perniciosi. Se ad aprire il dibbattito politico sono gli irr, pazienza, fa parte del loro gioco. Ma che la Lazio si schieri ufficialmente e in maniera così chiara lo trovo gravemente sbagliato: storicamente abbiamo potuto sempre respingere la collocazione a destra (o comunque qualsiasi collocazione politica), perché un Brivio NON È LA LAZIO, così come Ciarrapico non è l'asroma, per quanti possano capitarcene: se invece ci si schiera ufficialmente, cade anche l'ultimo baluardo. Per me Diaconale sta facendo un pessimo lavoro. Sia in retrovia che in prima linea.

non schierarsi da una parte non significa schierarsi dall'altra. questi sono ormai i canoni del PD(L)

Offline Panzabianca

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 2747
  • Karma: +52/-45
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #12 : Martedì 19 Dicembre 2017, 10:04:54 »
Ma no, la mia era una semplice curiosità, non ho certo titolo per chiedere a chicchessia nome e cognome.

Quanto allo schieramento politico contro di noi, io credo che la Lazio paghi semplicemente la sua atipicità: troppo grande per essere ignorata, troppo piccola per fare finta di niente. La Lazio, l'unica grande società che non viene identificata con la sua città, occupata com'è da altri, ma comunque nella sua città elemento di "disturbo" (a tal punto da aver vinto di più) per l'altra entità. Ce n'è abbastanza.

Nell'immediato dopoguerra qualcuno, nella riunita e turbolenta FIGC, provò a sindacare la legittimità dell'esistenza stessa dell'asroma, proprio in chiave antifascista: e direi che in quel momento storico il fervore antifascista era un tantino più percepibile di oggi. Beh, gli risero in faccia. C'erano di mezzo voti e consenso popolare, nonché quel modo di fare che i cugini scemi hanno perseguito fin dalle origini. Per qualche anno a onor del vero l'as cadde decisamente in disgrazia, finché dopo il ritorno in A del 1952 non fu lanciata una vera e propria operazione recupero, condotta attraverso il cinema e la radio.

Io credo che certi comunicati di Diaconale, specialmente quando parlano di "antifascismo di facciata" o simili, siano tristi e perniciosi. Se ad aprire il dibbattito politico sono gli irr, pazienza, fa parte del loro gioco. Ma che la Lazio si schieri ufficialmente e in maniera così chiara lo trovo gravemente sbagliato: storicamente abbiamo potuto sempre respingere la collocazione a destra (o comunque qualsiasi collocazione politica), perché un Brivio NON È LA LAZIO, così come Ciarrapico non è l'asroma, per quanti possano capitarcene: se invece ci si schiera ufficialmente, cade anche l'ultimo baluardo. Per me Diaconale sta facendo un pessimo lavoro. Sia in retrovia che in prima linea.

ma, allo stato, Lotito su quanti alleati può contare?

anche da assoluto profano, il 10 dicembre ho assistito alla messa in onda su raidue  - trasmissione "antidoping" condotta da tale Antinelli (...)- di una consistente operazione politico-elettorale pro Santo Tommasi, col chiaro scopo della candidatura di quest'ultimo alla presidenza FIGC. A corredo: lo spottone, tra gli altri, dell'attuale stratega seduto sulla panchina dell'armata de Serse e la benedizione  finale del capitone.
So rimasto annichilito come neanche davanti all'Estasi di Santa Teresa del Bernini. Aiutatemi.
 
"Mal comune mezzo Claudio"
(cit. dal Best seller: "Autobiografia non postuma di un Dirigente quanto meno oculato"
sottotitolo:" 'O vedi questo?")

Offline Brunogiordano

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 1616
  • Karma: +63/-1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #13 : Martedì 19 Dicembre 2017, 11:00:06 »
Ma no, la mia era una semplice curiosità, non ho certo titolo per chiedere a chicchessia nome e cognome.

Quanto allo schieramento politico contro di noi, io credo che la Lazio paghi semplicemente la sua atipicità: troppo grande per essere ignorata, troppo piccola per fare finta di niente. La Lazio, l'unica grande società che non viene identificata con la sua città, occupata com'è da altri, ma comunque nella sua città elemento di "disturbo" (a tal punto da aver vinto di più) per l'altra entità. Ce n'è abbastanza.

Nell'immediato dopoguerra qualcuno, nella riunita e turbolenta FIGC, provò a sindacare la legittimità dell'esistenza stessa dell'asroma, proprio in chiave antifascista: e direi che in quel momento storico il fervore antifascista era un tantino più percepibile di oggi. Beh, gli risero in faccia. C'erano di mezzo voti e consenso popolare, nonché quel modo di fare che i cugini scemi hanno perseguito fin dalle origini. Per qualche anno a onor del vero l'as cadde decisamente in disgrazia, finché dopo il ritorno in A del 1952 non fu lanciata una vera e propria operazione recupero, condotta attraverso il cinema e la radio.

Io credo che certi comunicati di Diaconale, specialmente quando parlano di "antifascismo di facciata" o simili, siano tristi e perniciosi. Se ad aprire il dibbattito politico sono gli irr, pazienza, fa parte del loro gioco. Ma che la Lazio si schieri ufficialmente e in maniera così chiara lo trovo gravemente sbagliato: storicamente abbiamo potuto sempre respingere la collocazione a destra (o comunque qualsiasi collocazione politica), perché un Brivio NON È LA LAZIO, così come Ciarrapico non è l'asroma, per quanti possano capitarcene: se invece ci si schiera ufficialmente, cade anche l'ultimo baluardo. Per me Diaconale sta facendo un pessimo lavoro. Sia in retrovia che in prima linea.

Potresti indicarmi dove poter reperire prova documentale dell'interessante affermazione che ho evidenziato in grassetto?
"E' più difficile descriverla che sentirla la Lazialità: è signorilità non di carattere esteriore, è cosa che si sente dentro, della quale ci si sente orgogliosi. E' un messaggio che tocca i cuori, la mente, la sensibilità e ci innalza verso il cielo, è un messaggio di costume di vita"
RENZO NOSTINI

Offline Frusta

  • Biancoceleste DOP
  • *****
  • Post: 4476
  • Karma: +195/-17
  • Orgoglio biancoceleste
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #14 : Martedì 19 Dicembre 2017, 11:31:15 »
ma, allo stato, Lotito su quanti alleati può contare?

anche da assoluto profano, il 10 dicembre ho assistito alla messa in onda su raidue  - trasmissione "antidoping" condotta da tale Antinelli (...)- di una consistente operazione politico-elettorale pro Santo Tommasi, col chiaro scopo della candidatura di quest'ultimo alla presidenza FIGC. A corredo: lo spottone, tra gli altri, dell'attuale stratega seduto sulla panchina dell'armata de Serse e la benedizione  finale del capitone.
So rimasto annichilito come neanche davanti all'Estasi di Santa Teresa del Bernini. Aiutatemi.
 
Panza, l'elite del politicamente corretto ha sposato l'as rioma.
Non mi meraviglio: stronzi e cloaca sont des mots qui vont tres bien ensemble.
Purtroppo la grancassa mediatica è in mano loro.
L'ottimista pensa che con Lotito questa sia la migliore Lazio possibile. Il pessimista sa che è vero.

Offline fish_mark

  • Power Biancoceleste
  • *
  • Post: 14786
  • Karma: +329/-251
    • Mostra profilo
Re:Lega Serie A - FIGC
« Risposta #15 : Martedì 19 Dicembre 2017, 11:50:10 »
Ma no, la mia era una semplice curiosità, non ho certo titolo per chiedere a chicchessia nome e cognome.

Quanto allo schieramento politico contro di noi, io credo che la Lazio paghi semplicemente la sua atipicità: troppo grande per essere ignorata, troppo piccola per fare finta di niente. La Lazio, l'unica grande società che non viene identificata con la sua città, occupata com'è da altri, ma comunque nella sua città elemento di "disturbo" (a tal punto da aver vinto di più) per l'altra entità. Ce n'è abbastanza.

Nell'immediato dopoguerra qualcuno, nella riunita e turbolenta FIGC, provò a sindacare la legittimità dell'esistenza stessa dell'asroma, proprio in chiave antifascista: e direi che in quel momento storico il fervore antifascista era un tantino più percepibile di oggi. Beh, gli risero in faccia. C'erano di mezzo voti e consenso popolare, nonché quel modo di fare che i cugini scemi hanno perseguito fin dalle origini. Per qualche anno a onor del vero l'as cadde decisamente in disgrazia, finché dopo il ritorno in A del 1952 non fu lanciata una vera e propria operazione recupero, condotta attraverso il cinema e la radio.

Io credo che certi comunicati di Diaconale, specialmente quando parlano di "antifascismo di facciata" o simili, siano tristi e perniciosi. Se ad aprire il dibbattito politico sono gli irr, pazienza, fa parte del loro gioco. Ma che la Lazio si schieri ufficialmente e in maniera così chiara lo trovo gravemente sbagliato: storicamente abbiamo potuto sempre respingere la collocazione a destra (o comunque qualsiasi collocazione politica), perché un Brivio NON È LA LAZIO, così come Ciarrapico non è l'asroma, per quanti possano capitarcene: se invece ci si schiera ufficialmente, cade anche l'ultimo baluardo. Per me Diaconale sta facendo un pessimo lavoro. Sia in retrovia che in prima linea.

Diaconale è come ogni uomo criticabile, ma è un professionista di lungo corso del mondo dei media e quello più attrezzato culturalmente a poter resistere a certe battaglie sul terreno a lui più congeniale, ossia quello della polemica (para)politica.
E se togliamo Diaconale torniamo a una situazione in cui le cose andavno peggio, molto peggio.
Purtroppo manca ancora una capacità a guidare la dirigenza nei passaggi più delicati. Ci vorrebbe un vero spin doctor (1), ma al nostro maggiore azionista piace agire sempre da cavallo scosso. Che pure vince a volte ...


(1) Gestione caso Anna Frank fallimentare su tutta la linea.
un uomo di una certà mi offriva sempre olio canforato, spero che ritorni presto l'era del cinghiale biancoazzurro
STURM UND DRANG
Ganhar ou perder, mas sempre com democracia