Autore Topic: FOCUS - Dalle radici del calcio inglese alla Lazio di Maestrelli, ecco il significato del Boxing Day  (Letto 76 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 11276
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
www.LaLazioSiamoNoi.it



                           BoxingDay. Un'espressione comunemente associata alla Premier League e al calcio inglese in generale, che sta ad indicare una giornata festiva dedicata allo sport pi bello del mondo. Ma il BoxingDay ha origini ben diverse da quelle calcistiche, nonostante persino nel passato della Lazio ci siano delle partite giocate il 26 dicembre.



BANK HOLIDAY- Il BoxingDay nasce nelRegno Unito di fine '800 come BankHoliday, letteralmente Festa delle Banche: si tratta di una festivitlaica osservata appunto dalle banche e, generalmente, da tutta la popolazione. Questa festivit, che cade di 26 dicembre come Santo Stefano, stata poi estesa in diverse forme agli altriPaesi del Commonwealth come Irlanda, Stati Uniti, Australia o Nuova Zelanda. Il termine Boxingderiva dall'usanza di regalare una Christmas Box, letteralmente una scatola di Natale, alla servit e in generale ai propri dipendenti da parte dei proprietari terrieri e delle fabbriche. Un giorno di festa che dura ancora oggi, ma che ha anche investito altri due campi: quello dello shopping- una sorta di Black Friday all'inglese - e, soprattutto, dello sport.







ALLA BASE DEL CALCIO STESSO - Consistendo in una giornata di festa, ilBoxingDay oltremanica poteva dire una cosa sola: giocare a calcio. E come potrebbe essere altrimenti, quando di 26 dicembre si giocla prima partita ufficiale di calcio: nel Boxing Day del 1860 si confrontarono infatti in amichevole Hallam FC e Sheffield FC, il club calcistico pi antico della storia. Fu cos che quell'usanza di disputare match nel giorno dopo Natale venne adottata dai campionati inglesi di calcio e non solo, dato che in questa giornata si tengono regolarmente anche incontri di rugby, di cricket e corse di cavalli. Una tradizione che negli anni dello sport intrattenimento e dei palinsesti televisivi si tramutata nell'opportunit di avere incollati sul divano moltissimi tifosi pi del normale, in un'ottica derivante in parte dal mondo dell'NBA e in generale dello sport statunitense. Un fattore che ha portato la Premier League ad adottare un calendario serrato e appassionante durante le festivit natalizie, con match programmati anche per 30 e 31 dicembre e 1 e 2 gennaio, in modo da poter contare su una fetta di pubblico appassionato ben pi consistente.







IL BOXING DAY BIANCOCELESTE - Nel campionato italiano, figlio di una cultura diversa, il BoxingDay ma in generale le festivit natalizie hanno praticamente sempre significato campi di calcio vuoti. La direzione verso cui si sta andando ora sembra per essere proprio quella tracciata dai sudditi della Regina Elisabetta, con l'ultima giornata del girone di andata di questa Serie A piazzata di 30 dicembre e, soprattutto, con il quartodi finale di Coppa Italia tra Lazio e Fiorentina che si giocher stasera. Sbarca il BoxingDay all'Olimpico, la Lazio a fare da apripista a quella che potrebbe diventare un'usanza anche del nostro Paese. Ma la prima squadra della capitale non nuova a match disputati nel giorno di Santo Stefano: sono diversi i precedenti, da un'amichevole giocata nel 1909 contro la Juventus Roma passando per diversi incontri di campionato e Coppa Italia spalmati tra gli anni '20 e '50 del secolo scorso. L'ultimo precedente per particolare: un Taranto-Lazio disputato il 26 dicembre del 1971, match di alta classifica diuna Serie B da cui i biancocelesti risalirono proprio in quella stagione guidati dal compianto Tommaso Maestrelli. Quel giorno in campo c'erano nomi che il tifoso biancoceleste ha imparato a conoscere molto benecome Mario Facco, Pino Wilson, Giancarlo Oddi, Giorgio Chinaglia. Un passaggio di testimone singolare: gli ultimi protagonisti di un BoxingDay lazialefurono Maestrelli e Chinaglia, i nuovi protagonisti sono Inzaghi e Immobile. Un possibile buon auspicio, perchun gruppo di biancocelesti possa nuovamente scrivere la storia di questo campionato.











         

   



Vai al forum