Autore Topic: L. Alberto e poker Immobile Spal k.o. 5-2, Inzaghi vola  (Letto 84 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline News Biancocelesti

  • *
  • Post: 12044
  • Karma: +7/-3
    • Mostra profilo
    • www.biancocelesti.org
L. Alberto e poker Immobile Spal k.o. 5-2, Inzaghi vola
« : Sabato 6 Gennaio 2018, 17:01:18 »
www.gazzetta.it 



Nonostante qualche amnesia difensiva, Inzaghi strappa tre punti fondamentali grazie al suo bomber. Troppi errori della squadra di Semplici, inutile la doppietta di Antenucci


La Lazio express riparte da Ferrara. E lo fa con una nuova goleada (quinto successo con almeno quattro gol realizzati) del suo campionato all'insegna del gol (con i cinque segnati oggi quello laziale il miglior attacco della Serie A insieme con la Juve che stasera gioca a Cagliari, ma la Lazio deve recuperare una gara).

IMMOBILE DA FAVOLA Tutto facile per la squadra di Inzaghi, grazie soprattutto a un Immobile in formato gigante. L'attaccante napoletano realizza un poker che gli consente di balzare in testa alla classifica marcatori a quota 20 gol (in 19 partite), due pi di Icardi che lo segue al secondo posto. Immobile straordinario, ma fenomenali pure Luis Alberto e Milinkovic che lo assistono in maniera geniale per i suoi primi due gol. Lo spagnolo realizza, per primo, anche l'unico gol biancoceleste che non porta la firma del centravanti della Nazionale. Reti tutte molto belle. Sulla prima Luis Alberto arpiona il pallone al limite dell'area, supera due avversari e deposita in rete. Poi lo spagnolo libera Immobile con un tocco di collo-esterno per il gol del nuovo sorpasso laziale, mentre il 3-1 arriva sempre ad opera di Immobile innescato da Milinkovic con un pregevole passaggio di esterno destro. Pi normali gli altri due gol di Immobile, uno di testa su traversone di Basta (bella per la torsione dell'attaccante), l'ultimo con un piattone destro sugli sviluppi di un angolo di Luis Alberto, spizzato da Radu.

SPAL COMUNQUE DA APPLAUSI Tutto facile per la Lazio, ma solo nella ripresa. Perch la Spal compensa gli imbarazzi difensivi (comprensibili, peraltro, contro una Lazio cos ispirata) con una prova tutto cuore in avanti. Che le consente di pareggiare subito il primo gol della Lazio con un gol dagli 11 metri di Antenucci (rigore concesso per fallo di Basta su Paloschi) e poi, una volta sotto per 3-1, di riaprire la gara ancora con Antenucci per il 3-2 (favorito da uno svarione di Wallace) e di sfiorare il 3-3 per ben due volte, prima con Paloschi che viene stoppato miracolosamente da De Vrij, quindi ancora con Antenucci che calcia fuori da ottima posizione.

SOGNI POSSIBILI Poi, preso il quarto gol e, a inizio ripresa, il quinto, la Spal si arrende. Anche se continua a spingere fino alla fine: palo di Viviani su punizione, miracolo di Strakosha su Felipe e gol annullato, per fuorigioco (che c') a Paloschi le occasioni migliori per ridurre il passivo. Che pesante, ma che non ridimensiona i sogni di salvezza della squadra di Semplici che, anche contro una formazione di spessore molto diverso, mostra di poter dire la sua. Sogni possibili (la qualificazione in Champions) ancor di pi per una Lazio che torna a vincere in trasferta (ottavo successo esterno di questo campionato) e ribadisce con una prova maiuscola che nella corsa ad uno dei primi quattro posti c' anche lei. Unica nota stonata della giornata certe amnesie difensive, specie del rientrante Wallace. Ma con un Immobile cos in avanti...

Vai al forum